bg header
logo_print

Crostata al cioccolato bianco senza cottura, una delizia!

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crostata al cioccolato bianco senza cottura
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (2 Recensioni)

Crostata al cioccolato bianco senza cottura, ottima come merenda e fine pasto

Oggi prepariamo la crostata al cioccolato bianco senza cottura, un dolce che vi stupirà per il suo candore, per la presentazione gradevole alla vista e per il sapore delicato e aromatico. Spicca per almeno due caratteristiche. In primo luogo abbina in maniera eccelsa tre ingredienti che all’apparenza hanno poco a che spartire l’uno con l’altro: il cioccolato bianco, il cioccolato fondente e le nocciole. In secondo luogo, come suggerisce il nome, non necessita di cottura, quindi è una torta semplice da realizzare.

D’altronde, basta spulciare la preparazione per capire che si tratta di una specie di cheesecake rivisitata. La base è la stessa, in quanto è composta da biscotti tritati e burro fuso. Invece, per quanto riguarda la farcitura non si utilizza il formaggio cremoso, bensì la crema di cioccolato bianco, il cioccolato bianco sciolto e la panna montata sul momento. Come per le classiche cheesecake, anche questa crostata deve attraversare due fasi di riposo in frigo: all’inizio, quando va solidificata la base, e alla fine, quando va stabilizzata la torta nel suo complesso.

Ricetta crostata al cioccolato bianco

Preparazione crostata al cioccolato bianco

  • Per preparare la crostata al cioccolato bianco senza cottura iniziate dalla base. Tritate i biscotti nel frullatore in modo da ottenere un composto sbricioloso. Poi mescolatelo con il burro fuso e versate il nuovo composto in una teglia per crostata, compattando il tutto con il dorso di un cucchiaio.
  • Infine, lasciate riposare la base in frigo per almeno mezz’ora.
  • Intanto occupatevi della farcitura. Sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria a fiamma molto bassa, poi unite la crema spalmabile al cioccolato bianco e mescolate con cura. In una ciotola montate la panna, poi integratela delicatamente al composto di cioccolato bianco, mescolando delicatamente per ottenere un composto morbido e uniforme.
  • Ora versate la farcitura sulla base, livellandola con una spatola.
  • Infine, fate riposare la torta in frigo per almeno 3-4 ore (la farcitura dovrebbe diventare molto densa e quasi solida).
  • Decorate con scagliette di cioccolato fondente e nocciole tostate (sia intere che tritate) prima di servire.

Per la base:

  • 200 gr. di biscotti digestive consentiti,
  • 100 gr. di burro chiarificato fuso

Per la farcitura:

  • q. b. di cioccolato bianco,
  • 300 gr. di crema spalmabile al cioccolato bianco,
  • 200 ml. di panna da montare

Per la guarnizione:

  • q. b. di cioccolato fondente in scaglie,
  • q. b. di nocciole tostate intere e tritate

Qualche chiarimento sul cioccolato bianco

Il cioccolato bianco è l’ingrediente principale di questa crostata, nonché il tratto distintivo che la caratterizza come torta fuori dal comune, o come alternativa creativa delle crostate (con cui condivide l’aspetto) e delle cheesecake (con cui condivide i principi base).

Il cioccolato bianco viene utilizzato in due forme: sciolto a bagnomaria e come crema spalmabile. Quest’ultima può essere paragonata alla Nutella, almeno se si guarda alla consistenza e agli usi, ma si differenzia per un impiego abbastanza massiccio del burro. Cioccolato bianco sciolto e crema spalmabile vengono mescolati alla panna montata in modo da formare una candida e squisita farcitura.

Attorno al cioccolato bianco gravitano alcuni pregiudizi, come quello secondo cui non sarebbe vero cioccolato. Si tratta di un’affermazione falsa, o perlomeno eccessiva. Il cacao vero e proprio non è presente, ma troviamo al suo posto il burro di cacao (che è un suo derivato), oltre al latte e allo zucchero. Ciò implica un profilo nutrizionale meno ricco e un apporto calorico più contenuto.

Quale tipo di burro usare in questa crostata?

Il burro contribuisce alla preparazione della base, dunque un alimento importante nella ricetta della crostata al cioccolato bianco. La domanda sorge spontanea: quale tipo di burro utilizzare? Di norma consiglio il burro chiarificato, che è eccellente quando viene impiegato come grasso di frittura grazie all’assenza di caseine e alla resistenza al calore. Tuttavia, in questo caso, potete optare anche per il burro normale.

Se volete che il burro si avverta poco, e che si riduca solo alla stabilizzazione della base, utilizzate il burro chiarificato. Una delle sue qualità, infatti, è la capacità di trasmettere un sapore alquanto delicato. Invece, se volete che il burro si avverta scegliete il burro standard. In questo caso la presenza delle caseine genera un surplus di sapore.

Crostata al cioccolato bianco senza cottura

Per quanto concerne la compatibilità con gli intolleranti al lattosio le due tipologie non presentano differenze di rilievo. In genere contengono pochissimo lattosio, anche se il burro standard ne contiene un filino di più.

Una decorazione che stupirà i vostri amici!

Tra i punti di forza di questa crostata con cioccolato bianco senza cottura spicca la decorazione, che è semplice ma d’impatto. Per realizzarla si usa un alimento che è considerato agli antipodi rispetto al cioccolato bianco: il cioccolato fondente. I due “tipi di cioccolato” danno vita ad un contrasto gradevole sia in termini di sapore che in termini cromatici. Per inciso, il cioccolato fondente va tagliato a scaglie molto piccole e cosparso sulla farcitura ormai addensata.

A completare il tutto troviamo alcune nocciole tostate, che per l’occasione possono essere inserite intere o tritate. Lo scopo è quello di garantire alla torta l’elemento croccante e allo stesso tempo conferirle più gusto.

Questa guarnizione spicca anche per il profilo nutrizionale, che è migliore di quanto si possa immaginare. Il cioccolato fondente, al netto dei pregiudizi che lo riguardano, si caratterizza per l’abbondanza di antiossidanti. Lo stesso si può dire della nocciola, che apporta molti grassi benefici.

FAQ sul cioccolato bianco

Che differenza c’è tra cioccolato e cioccolato bianco?

Le differenze tra cioccolato classico e cioccolato bianco sono numerose. Il primo è fatto con semi di cacao, zucchero e latte (variante fondente esclusa). Il cioccolato bianco, invece, è privo di semi di cacao ed è realizzato con il burro di cacao, zucchero e latte. Sono proprio questi ingredienti a conferirgli il proverbiale colore bianco.

Cosa ci sta bene con il cioccolato bianco?

Con il cioccolato bianco ci stanno bene una vasta gamma di ingredienti dolci. In questa crostata al cioccolato bianco l’ho abbinato alla panna e ad una guarnizione a base di cioccolato fondente e nocciole.

Come si fa la crema al cioccolato bianco?

La crema al cioccolato bianco si può acquistare già pronta al supermercato ma, con un po’ di pazienza, si può preparare anche in casa. Si tratta di sciogliere 6 parti di cioccolato bianco, che va unito ad una miscela realizzata con 3 parti di panna e 1 parte di burro morbido. Infine, si aromatizza come meglio si crede (se possibile con un po’ di vaniglia) e si lascia raffreddare prima del consumo.

Ricette con il cioccolato bianco ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...