bg header
logo_print

Torta ai fichi senza cottura, una delizia semplice

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta ai fichi senza cottura
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Torta ai fichi senza cottura, un modo diverso di intendere i dolci

La torta ai fichi senza cottura è un dolce che regala molte soddisfazioni. E’ semplice da preparare, non richiede cottura, è squisito e vanta un ottimo impatto visivo. Per certi versi assomiglia alle cheesecake, infatti alcuni potrebbero addirittura considerarla una variante. Se è vero che la crema è realizzata con ingredienti diversi, la base è sostanzialmente la stessa. Dunque, è formata dai biscotti e dal burro. I biscotti vengono macinati, mentre il burro viene fuso. I due ingredienti vengono poi mescolati per creare una sorta di impasto granuloso ma stabile. Quest’ultimo viene spalmato su una tortiera e lasciato indurire nel frigorifero. Per la base andrebbero utilizzati i biscotti di tipo digestive. Essi spiccano per una texture granulosa, in grado di interagire bene con qualsiasi legante (come può essere il burro fuso).

Il sapore è ottimo, ma più delicato rispetto ai biscotti normali, un elemento fondamentale se si considera il ruolo di “supporto” che il biscotto esercita rispetto alla torta nel suo complesso. All’occorrenza si trovano anche digestive senza glutine, dunque adatti a chi soffre di intolleranze alimentari riguardanti questa sostanze o ai celiaci. Per quanto concerne il burro, potete utilizzare sia il burro chiarificato che quello standard. Non essendoci alcuna cottura, il problema delle caseine (che tendono a deteriorarsi col calore) non si pone. Tuttavia, badate bene, il burro chiarificato ha un sapore più delicato, che torna utile per una ricetta in cui devono prevalere altri sapori.

Ricetta torta ai fichi senza cottura

Preparazione torta ai fichi senza cottura

Per preparare la torta di fichi senza cottura iniziate dalla base di biscotto. Trasferite nel mixer i biscotti digestive fino a renderli quasi polvere. In un pentolino sciogliete un po’ di burro, facendo attenzione a non soffriggerlo, poi versate in una ciotola ampia il burro e i biscotti sbriciolati. Mescolate il tutto per ottenere un composto granuloso e abbastanza omogeneo. Versate il composto in uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro ricoperta da carta forno, aiutandovi con il dorso di un cucchiaio per pressarlo sul fondo e contro le pareti per farlo aderire e renderlo più compatto. Infine, fate riposare in frigo per circa 40 minuti in modo che la base si indurisca e si stabilizzi. Intanto occupatevi della crema. Versate in una planetaria il mascarpone, lo zucchero a velo, la panna e lo Skyr alla vaniglia.

Montate il tutto per pochi minuti, in modo da ottenere una crema densa, e conservatela in frigo. Ora recuperate la tortiera dal frigo. Maneggiatela un po’ per riscaldarla, poi fate scivolare la base su un piatto, facendo attenzione a non romperla. Trasferite la crema in una sac à poche e decorate la base, creando dei ciuffetti. Intanto lavate i fichi con estrema delicatezza con un panno umido. Poi asciugateli, tagliate a spicchi e decorate la superficie come più vi aggrada. Riponete la torta in frigo direttamente sul piatto di portata per il tempo necessario (circa 30 minuti) e servite.

Per la base:

  • 350 gr. di biscotti digestive,
  • 150 gr di burro chiarificato.

Per la crema:

  • 200 gr. di mascarpone consentito,
  • 200 gr. di Skyr alla vaniglia o Yogurt greco consentito,
  • 60 gr. di zucchero a velo,
  • 200 gr. di panna liquida fresca consentita.

Per la decorazione:

  • 5-6 fichi.

Una crema dal sapore complesso

La principale differenza tra la torta ai fichi senza cottura e la cheesecake risiede nella crema che funge da farcitura. In questo caso, infatti, è presente il mascarpone al posto del formaggio spalmabile. Il mascarpone è un formaggio conosciuto principalmente in Italia, ed è originario della Lombardia e del Piemonte. E’ realizzato con la crema di latte, addizionata ad altri ingredienti che ne bilanciano l’acidità. Il sapore è comunque delicato, e in grado di fungere da supporto per molte preparazioni. Non a caso, è un ingrediente importante per la ricetta del tiramisù. La farcitura di questa torta ai fichi si fregia anche di un prodotto lattiero – caseario molto particolare e di origine scandinava: lo Skyr. Si tratta di un formaggio, in quanto realizzato con il caglio, ma che ha l’aspetto e il sapore di uno yogurt neutro.

Torta ai fichi senza cottura

Anzi, per certi versi è simile allo yogurt greco. E’ poco calorico e molto nutriente, infatti contiene molte proteine, buone dosi di vitamina D e calcio. Per inciso, il calcio fa bene alla salute, in quanto fortifica le ossa e aiuta a prevenire le patologie a carico di esse. Lo Skyr è sbarcato da poco tempo in Italia. Il merito è di alcuni brand lungimiranti, come Exquisa, che offre al pubblico una formula quanto più vicina all’originale, sebbene arricchita da piccoli aggiustamenti per rendere il prodotto più compatibile con la sensibilità mediterranea. Per l’occasione, consiglio di utilizzare lo Skyr alla vaniglia di Exquisa, il risultato finale sarà davvero straordinario!

Le principali proprietà dei fichi

I protagonisti di questa torta fredda senza cottura sono ovviamente i fichi. Il loro ruolo è particolare in quanto non partecipano all’impasto, ma alla guarnizione finale, che punta a coprire buona parte della superficie della torta. D’altronde, la lista degli ingredienti impone l’utilizzo di ben cinque fichi freschi (o sei se volete abbondare). Vanno utilizzati i fichi neri, che sono più dolci e quindi più adatti a una ricetta di pasticceria. I fichi sono tra i frutti più apprezzati tra le tipicità mediterranee. Hanno bisogno di sole, patiscono il freddo e apprezzano suoli estremamente ricchi. Per questo motivo, crescono “bene” solo nel Sud Italia, nel Nord Africa, in Grecia e nella parte meridionale della Spagna.

I fichi sono apprezzati in quanto il sapore ricorda quello di un dessert, ma in realtà presentano anche eccellenti proprietà nutrizionali. Dei fichi si dice spesso che siano grassi. Un fraintendimento dovuto alla loro estrema dolcezza, ma in realtà non vanno oltre le 50 kcal per 100 grammi. Da questo punto di vista sono in linea con altri frutti mediterranei. I fichi sono ricchi di vitamine del gruppo B, di potassio, ferro e calcio. Inoltre, non manca la vitamina C, che giova al sistema immunitario e la vitamina A, che fa bene alla vista.

Ricette con fichi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Limoni dolci ripieni

Limoni dolci ripieni, un dessert per la Festa...

Una crema deliziosa per dei dolci davvero sfiziosi Vale la pena parlare della crema dei limoni dolci ripieni, che spicca per semplicità e bontà. Come ho già specificato, la crema è realizzata...

Crema al cioccolato bianco e nocciole

Crema al cioccolato bianco e nocciole, uno spalmabile...

Un focus sul cioccolato bianco Vale la pena approfondire il discorso sul cioccolato bianco, che è il vero protagonista di questa crema pasticcera al cioccolato, ma è anche un alimento molto...

Budino al limone e zafferano

Budino al limone e zafferano, un dolce elegante...

Quale latte utilizzare nel budino al limone? Il latte è una componente fondamentale di questo budino al limone e zafferano, come nella maggior parte dei budini o dei dolci al cucchiaio. Quale tipo...