bg header
logo_print

Ghiaccioli melone e menta, uno snack per l’estate

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Ghiaccioli melone e menta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Ghiaccioli melone e menta, un break fresco per rinfrescarsi dal caldo estivo

Oggi prepariamo i ghiaccioli melone e menta, una versione che vi stupirà per gli abbinamenti e per il gusto. Melone e menta si fondono in un fresco abbraccio che esalta le note dolci del melone e il sentore aromatico della menta. Inoltre, danno vita ad una sfumatura incantevole e a tratti dorata. Insomma, i ghiaccioli melone e menta sono uno snack estivo perfetto, ideale per trovare sollievo dalla calura all’insegna del gusto e della leggerezza.

La ricetta è semplicissima, come quella dei ghiaccioli classici del resto. Basta frullare gli ingredienti per ottenere una polpa il più possibile liscia, poi viene posta negli stampini per formare i ghiaccioli. Per quanto concerne il tempo di congelamento vi consiglio di non avere fretta. E’ vero, nella maggior parte dei casi bastano quattro ore, ma è bene lasciare i ghiaccioli in freezer per una notte intera per ottenere un risultato perfetto, ossia un ghiacciolo ben solido da sgranocchiare con gusto.

Ricetta ghiaccioli melone e menta

Preparazione ghiaccioli melone e menta

Per preparare i ghiaccioli melone e menta seguite questi semplici passaggi.

  • Rimuovete la scorza del melone, poi tagliatelo a metà e rimuovete anche i semini. Infine, fate la polpa a cubetti.
  • Lavate la menta e asciugatela.
  • Versate tutti gli ingredienti nel bicchiere del mixer e frullare fino ad ottenere un composto liscio.
  • Versare questo composto negli stampi per ghiaccioli, poi coprite con il coperchio e inserire i bastoncini.
  • Infine, fate riposare in freezer per almeno 4 ore o per tutta la notte.

Ingredienti ghiaccioli melone e menta

  • mezzo melone bianco
  • 40 gr. di zucchero semolato
  • una manciata di foglie di menta
  • 1 o 2 cucchiai di succo di lime.

Il ruolo del melone nei ghiaccioli melone e menta

Parliamo ora degli ingredienti che danno vita a questi squisiti ghiaccioli melone e menta. Partiamo dal melone bianco, il cui peso “organolettico” si fa sentire già al primo assaggio.

Il melone bianco spicca per il sapore fruttato, dolce e delicato, leggermente diverso dai più comuni meloni arancioni. E’ perfetto per il consumo a crudo, ma può partecipare alle ricette dolci più svariate: marmellate, creme, torte, crostate e chi più ne ha più ne metta.

Il melone bianco eccelle anche dal punto di vista nutrizionale. E’ poco calorico (50 kcal per 100 grammi), inoltre è ricco di acqua e quindi favorisce l’idratazione. Contiene anche grandi dosi di vitamina A (importante per la pelle e la vista) e vitamina C, essenziale per il sistema immunitario. Non mancano poi i sali minerali, come il ferro, che regola il grado di ossigenazione del sangue.

Il melone bianco contiene anche il betacarotene, in misura leggermente inferiore rispetto al melone giallo. Il betacarotene è una sostanza utile in quanto favorisce  l’assorbimento della vitamina A ed esercita una buona funzione antiossidante. Interviene anche sul piano estetico in quanto conferisce agli alimenti le tonalità del giallo e dell’arancione, infatti è presente anche nelle zucche e nelle carote.

Cosa sapere sulla menta

Qualche parola va spesa anche per le foglie di menta, che insieme alla polpa di melone sono i veri protagonisti di questi ghiaccioli melone e menta. La menta si caratterizza per le proverbiali note aromatiche, per il carattere fresco e rinfrescante. In questo caso, però, agisce soprattutto in fase di retrogusto, garantendo ai ghiaccioli un’importante profondità organolettica.

Ghiaccioli melone e menta

La menta è anche una miniera di nutrienti. Oltre al classico bagaglio di vitamine e sali minerali, tipico delle piante aromatiche, apporta molti antiossidanti, che inibiscono i radicali liberi e aiutano a prevenire il cancro. Tra gli antiossidanti della menta spicca il mentolo, che è anche responsabile del suo aroma e della sensazione di freschezza che trasmette. Non a caso è utilizzato anche nella produzione di dentifrici.

Alla luce di queste caratteristiche, la menta gioca un ruolo da protagonista anche nella medicina naturale. E’ in questo ambito che può esprimere le sue potenzialità “curative”, che contrastano la nausea e risolvono lievi problemi di indigestione.

Il contributo del lime nei ghiaccioli melone e menta

La lista degli ingredienti dei ghiaccioli melone e menta comprende anche il succo di lime. A dire il vero non se ne utilizzano grandi quantità, ma solo un paio di cucchiaini. Dunque il lime agisce più che altro da fattore di equilibrio, bilanciando la dolcezza del melone e l’aroma delle foglioline di menta. Se desiderate che il lime si avverta maggiormente potete abbondare con le dosi, ma fate attenzione a non esagerare.

Attorno al lime gravitano alcune false convinzioni, come quella secondo cui sarebbe una sorta di limone piccolo e acerbo. In effetti le dimensioni e il colore (tendente al verde intenso) possono trarre in inganno. Il lime è però un frutto a sé stante, una specie imparentata con il limone, ma del tutto distinta.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali, il lime è simile agli altri agrumi. E’ ricco di vitamina C, potassio e acido citrico, una sostanza che fa bene all’apparato digerente.

FAQ sui ghiaccioli melone e menta

Quanto deve stare in freezer un ghiacciolo?

I tempi in freezer dei ghiaccioli dipendono dagli ingredienti usati. Per la frutta a basso quantitativo di acqua possono bastare 4 ore. Tuttavia, vi consiglio di farli riposare per almeno una notte per andare sul sicuro.

Qual è la differenza tra ghiacciolo e sorbetto?

Il ghiacciolo è rigido e “scrocchiarello”, mentre il sorbetto è più morbido. Il ghiacciolo in genere è realizzato con succo (o purea di frutta), zucchero e aromi. Il sorbetto spesso contiene albume o altri addensanti.

Come estrarre i ghiaccioli fatti in casa?

Domanda legittima, in quanto a volte è difficile estrarre i ghiaccioli. Il consiglio è di immergere la parte bassa dello stampo in acqua calda per pochi secondi. In questo modo, lo strato esterno diventerà più liquido e il ghiacciolo scivolerà facilmente.

Ricette di ghiaccioli ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Banane in sfoglia con crema alle nocciole

Banane in sfoglia con crema alle nocciole, un...

La banana, un frutto dalle tante potenzialità Vale la pena parlare della banana, il vero protagonista della ricetta delle banane in sfoglia con crema alle nocciole. La banana è un frutto...

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...