bg header
logo_print

Tortelli al pesto di menta, un primo piatto davvero unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

tortelli al pesto di menta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Tortelli ricotta e spinaci al pesto di menta, non il solito primo piatto

I tortelli ricotta e spinaci al pesto di menta sono un primo raffinato, che punta sulla pluralità di sapori ma anche sull’equilibrio. Sono anche facili da preparare, sicché possono essere portati in tavola tanto per l’alimentazione di tutti i giorni quanto per le occasioni speciali, quando si intende deliziare parenti e amici con una pietanza squisita e di grande effetto.

I protagonisti della ricetta sono ovviamente i tortelli, e nello specifico i tortelli ricotta e spinaci di De Angelis. Il famoso pastificio veronese profonde la massima attenzione alle esigenze dei celiaci, sicché anche questo prodotto spicca per il carattere gluten-free. Tuttavia, a differenza di altri tipi di pasta per celiaci, questa è realizzata con più farine: la farina di mais, di riso, di lenticchie. Esse si abbinano alla perfezione con il ripieno ricotta e spinaci, trasmettendo sentori rustici e corposi, perfetti anche per chi non soffre di celiachia. Insomma, i tortelli di ricotta e spinaci mettono d’accordo tutti.

Ricetta tortelli al pesto di menta

Preparazione tortelli al pesto di menta

Per preparare i tortelli ricotta e spinaci al pesto di menta procedete in questo modo.

  • Lavate le foglie di menta e asciugatele con cura utilizzando della carta da cucina.
  • Se gradite l’aglio, pelatene uno spicchio.
  • Versate l’aglio, le foglie di menta ben asciutte e i pinoli nel mixer. Poi frullate per un minuto circa (a velocità moderata) e versate l’olio extravergine di oliva, il formaggio grattugiato, il sale e il pepe.
  • Mescolate e azionate di nuovo il mixer per un altro minuto o più, fino a quando non avrete ottenuto un pesto abbastanza omogeneo.
  • Infine, fate riposare il pesto per qualche minuto.
  • Ora cuocete i tortelli in acqua bollente salata per il tempo indicato in confezione.
  • Prelevateli con il mestolo forato e versateli in una grande insalatiera.
  • Poi aggiungete il pesto e mescolate per bene.
  • Infine, guarnite con altre foglioline di menta, i pinoli tostati e il Parmigiano grattugiato.

Ingredienti tortelli al pesto di menta

  • 500 gr. di tortelli ricotta e spinaci De Angelis
  • 30 gr. di menta in foglie
  • 60 gr. di Parmigiano grattugiato o Pecorino
  • 60 ml. circa di olio extravergine di oliva
  • 30 gr. di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • un pizzico di sale e di pepe nero.

Il ruolo della menta nei tortelli al pesto di menta

Un altro protagonista dei tortelli al pesto di menta. Questo tipo di pesto può essere considerato come un’alternativa al pesto alla genovese. La ricetta è sostanzialmente la stessa, con la menta a sostituire il basilico. La menta aggiunge una freschezza particolare e un aroma meno carico rispetto alle altre erbe aromatiche, ma molto suggestivo. Inoltre, la menta si abbina alla perfezione con i pinoli e il formaggio.

La menta vanta anche un eccellente profilo nutrizionale, a tal punto da giocare un ruolo importante nella medicina naturale. Apporta vitamine e sali minerali, come è tipico di tutte le erbe aromatiche, oltre che ottime dosi di antiossidanti. Su tutti spicca il mentolo, che è il vero responsabile del peculiare aroma della menta.

Si apprezza poi un buon contributo della menta per risolvere alcuni problemi digestivi, dall’indigestione alla semplice nausea. La menta, infine è anche leggermente analgesica e antinfiammatoria.

Come preparare il pesto?

Le ricetta dei tortelli ricotta e spinaci ci da l’occasione per far conoscere al meglio il pesto di menta. Il procedimento per preparare il pesto di menta non si discosta più di tanto da quello del classico pesto di basilico, anzi è quasi identico. Si inizia lavando e asciugando la menta, questa viene poi inserita nel mixer insieme all’aglio e frullata a dovere. Solo a questo punto si aggiungono gli altri ingredienti, ovvero l’olio, i pinoli, il formaggio grattugiato, un pizzico di sale e il pepe. Infine si mescola e si frulla ancora, in modo da ottenere una salsa densa ma abbastanza omogenea. Questa risulterà più delicata rispetto al pesto di basilico e un po’ più chiara.

pesto di menta

Per quanto concerne l’aglio, è in realtà facoltativo. Ad alcuni non piace in quanto viene considerato pesante e dannoso per l’alito, ma reputo che in questo sia un ingrediente che completa al meglio la ricetta. Per quanto concerne il formaggio potete utilizzare sia il Pecorino che il Parmigiano, nel primo caso otterrete una salsa un po’ più sapida.

Una guarnizione d’effetto per i tortelli al pesto di menta

Fondamentale è anche la fase di guarnizione dei tortelli al pesto di menta, che può essere gestita in modo diverso a seconda dei gusti. Come base andrebbe aggiunto il Parmigiano grattugiato, che è una costante dei primi di pasta all’italiana. Tuttavia, per abbinare al meglio i sentori trasmessi dal pesto, potete aggiungere qualche foglia di menta e i pinoli. La menta può essere anche sminuzzata, in tal caso otterrete un effetto estetico più ordinario, ma distribuirete il suo sentore in modo più uniforme.

Per quanto concerne i pinoli, questi ultimi vanno accuratamente tostati in modo da risultare commestibili e non troppo duri. La presenza dei pinoli è giustificata dalla loro capacità di conferire un elemento croccante alle preparazioni, ma anche dal loro sapore aromatico. Idem per le proprietà nutrizionali, che vedono una certa abbondanza di grassi benefici, vitamine e sali minerali. I pinoli sono piuttosto calorici, ma basta inserirli nelle ricette con moderazione per non avere alcun tipo di problema.

FAQ sui tortelli al pesto di menta

Che tipo di pasta è indicata per il pesto?

Di base, tutti i tipi di pasta possono essere conditi con il pesto. C’è chi preferisce la pasta fresca e chi invece preferisce la pasta con ripieno. I tortelli spinaci e ricotta di De Angelis, in virtù di un ripieno “coerente” con il sapore del pesto, mettono d’accordo tutti.

Che differenza c’è tra tortelli e ravioli?

I tortelli sono più tondi in quanto la pasta è ripiegata su se stessa. I ravioli, invece, sono quadrati in quanto sono formati da due strati di pasta sovrapposti. Inoltre, i primi sono originari della Lombardia e del Piemonte, mentre i secondi della Liguria.

Ricette di tortelli ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...