bg header
logo_print

Tortellini con melanzane e ricotta, un primo piatto cremoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tortellini con melanzane e ricotta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (12 Recensioni)

Tortellini con melanzane e ricotta, gusto e cremosità per un primo perfetto

I tortellini con melanzane e ricotta sono un primo piatto perfetto, che si inserisce nella tradizione all’italiana ma non manca di innovare. Il riferimento è soprattutto all’impiego dei tortellini De Angelis, che vi consiglio di provare. Questi tortellini vantano un sapido ripieno al prosciutto crudo in grado di interagire al meglio con una vasta gamma di salse. I tortellini sono gluten-free, in quanto realizzati con un mix di farine alternative. Al palato, tuttavia, a fatica si rilevano differenze rispetto ai tortellini con impasto classico.

Per quanto concerne il condimento ho optato per una salsa classica, arricchita da alcuni ingredienti di facile reperibilità. Si parte con un soffritto di scalogno, che spicca per la sua delicatezza, poi si aggiungono i pomodorini e la passata di pomodoro. Infine, si integrano dei cubetti di melanzane fritte a parte. La guarnizione è riservata alla ricotta fresca, che fa le veci del Parmigiano e impatta in modo deciso sul sapore della salsa.

Ricetta tortellini con melanzane

Preparazione tortellini con melanzane

Per preparare i tortellini con melanzane e ricotta procedete in questo modo.

  • Lavate con cura le melanzane e fatele e cubetti di piccole dimensioni.
  • Riscaldate 4 cucchiai di olio di semi in una padella e friggeteci le melanzane. Quando queste risulteranno dorate, scolatele, fatele scolare sulla carta assorbente e salatele leggermente.
  • In una padella a parte soffriggete lo scalogno tritato finemente insieme a qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva.
  • Poi aggiungete i pomodorini lavati e tagliati in quattro. Infine, cuocete per qualche minuto a fiamma alta.
  • Quando i pomodori saranno diventati teneri spegnete il fuoco, poi condite con sale e pepe.
  • Ora aggiungete le melanzane e la ricotta fresca grattugiata.
  • Coprite con il coperchio e cuocete i tortellini in acqua leggermente salata.
  • Non appena i tortellini sono al dente, saltateli nel condimento per qualche istante e servite.

Ingredienti tortellini con melanzane

  • 2 confezioni di tortellini De Angelis
  • 2 melanzane
  • 8 pomodorini rossi
  • 150 gr. di ricotta
  • 200 gr. di passata di pomodoro
  • 1 scalogno
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di olio di semi
  • q. b. di sale e di pepe.

Quali melanzane utilizzare?

I tortellini con melanzane e ricotta possono essere considerati come una rivisitazione della pasta alla norma, d’altronde troviamo le melanzane e il pomodoro. Tuttavia, non mancano le differenze come il tipo di ricotta utilizzata (fresca e non salata) e il formato di pasta fresca, ossia i tortellini.

Il segreto, proprio come nella pasta alla norma, è quello di scegliere bene le melanzane. Non tutte le melanzane, infatti, sono adeguate al doppio passaggio frittura-condimento della salsa. La varietà perfetta in questi casi è la melanzana seta, che ha un colore violaceo, per la forma ovale e per la polpa morbida e gustosa. Il sapore è aromatico e resiste alle cotture ad alta temperatura, un sapore molto delicato in virtù della ridottissima acqua di vegetazione.

A prescindere dalla varietà, le melanzane fanno bene alla salute. A fronte di un apporto calorico molto basso, regalano tante vitamine e sali minerali. Inoltre, sono ricche di antocianine, sostanze responsabili del colore e capaci di esercitare una funzione antiossidante. In virtù di ciò rendono meno probabile la comparsa dei tumori e rallentano l’invecchiamento cellulare.

Tutta la bontà della ricotta

La ricotta è uno degli ingredienti principali in questi tortellini con melanzane. Viene impiegata in fase di guarnizione, come il classico Parmigiano grattugiato, ma impatta molto sul risultato finale. Il sapore è delicato ed esprime sentori di latte che garantiscono una gradevole complessità aromatica, inoltre non contrasta con il gusto acidulo del pomodoro.

La ricotta è uno dei formaggi più sottovalutati in assoluto. Viene spesso additata come grassa ma in realtà apporta meno di 200 kcal per 100 grammi, un valore basso anche per la categoria di riferimento. Per il resto, la ricotta apporta gli stessi principi nutritivi del latte, sebbene in misura diversa.

Tortellini con melanzane e ricotta

Troviamo le proteine e il calcio, che giova alla salute delle ossa e aiuta a prevenire patologie dell’apparato scheletrico (osteoporosi). Troviamo anche qualche traccia di vitamina D, una sostanza importante per il sistema immunitario.

Di base, però, la ricotta contiene il lattosio dunque è off limits per gli intolleranti a questa sostanza. Tuttavia, in giro si trovano anche varianti senza lattosio, il cui sapore si differenzia solo per delle note leggermente più dolci. In occasione di questa ricetta andrebbe utilizzata la ricotta fresca, tuttavia nessuno vi vieta di impiegare la ricotta salata. Il risultato finale, ovviamente, sarà diverso ma più simile alla famosa ricetta siciliana.

Il contributo dei pomodorini nei tortellini con melanzane e ricotta

I pomodorini fanno parte integrante del condimento di questi tortellini con melanzane e ricotta. Il loro scopo è anticipare l’aggiunta della passata e, allo stesso tempo, donare a quest’ultima una texture densa e morbida. Andrebbero utilizzati i pomodorini rossi, che sono più affini alla passata in termini di gusto ed esprimono una certa dolcezza. All’occorrenza, però, potete utilizzare anche i pomodorini gialli, che sono ancora più dolci.

I pomodorini hanno una buccia molto sottile, che può essere integrata nelle salse senza determinare irregolarità sulla texture. Per quanto concerne le proprietà nutrizionali, i pomodorini non si differenziano dalle varietà più “consistenti” di pomodoro. Sono un ricettacolo di vitamina A e C, inoltre abbondano di luteina e licopene. Queste due sostanze, oltre a incidere sul colore, svolgono una funzione antiossidante.

Per quanto concerne l’apporto calorico siamo su livelli molto bassi, inferiori ai 40 kcal per 100 grammi.

Ricette di tortellini ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (12 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Risotto alla malva

Risotto alla malva, un primo piatto aromatico e...

Quale riso scegliere? Per quanto concerne il risotto alla malva vi consiglio di andare sul sicuro utilizzando il riso Carnaroli. E’ la varietà più comunemente usata per il risotto, in quanto è...

Shirataki con verdure e salsa teriyaki

Shirataki con verdure e salsa teriyaki, un piatto...

Cosa sapere sugli shirataki I protagonisti di questa ricetta sono gli shirataki, un tipo di pasta molto consumato in Giappone ma considerata una rarità dalle nostre parti. Gli shirataki si...

Gamberoni in guazzetto

Gamberoni in guazzetto, una raffinata ricetta di mare

I gamberoni, dei crostacei davvero speciali Tra gli ingredienti di spicco della ricetta del guazzetto troviamo i gamberoni. Rispetto ai gamberi propriamente detti si caratterizzano per le dimensioni...