bg header
logo_print

Sabich con melanzana, uno street food esotico e mediterraneo

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Sabich con melanzana
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Sabich con melanzana, una versione fusion con uovo e hummus

Il sabich con melanzana, uovo e hummus è un piatto della categoria “street food” che si ispira al sabich classico. Il sabich è un pasto veloce della tradizione israeliana realizzato con pite o focacce ripiene di melanzane fritte e uova. Le sue origini sono piuttosto recenti, in quanto sarebbe stato inventato da Sabich Tsvi Halabi, un ebreo nato in Iraq che avrebbe preso spunto non solo dalla cucina israeliana, ma anche da quella del Medio Oriente.

La versione che vi presento oggi è in parte diversa dall’originale, pur replicandone fedelmente lo spirito. Le innovazioni riguardano le melanzane, che per l’occasione vengono cotte al forno, e le uova, che sono di quaglia e non di gallina. Per inciso, le uova di quaglia hanno un sapore più delicato e sono più nutrienti, per quanto un po’ più caloriche. Un’ultima innovazione riguarda il condimento e gli intingoli, che appartengono di più alla tradizione mediterranea ed europea. Troviamo per esempio la panna acida, la salsa chili e un particolare l’hummus.

Ricetta sabich con melanzana

Preparazione sabich con melanzana

Per preparare il sabich con melanzana, uovo e hummus dovrete innanzitutto riscaldare il forno a 200 gradi, impostandolo in modalità ventilata. Dopodiché occupatevi degli ingredienti.

Fate le melanzane a fette di 3 mm di spessore, poi aggiungete un po’ di olio e di sale. Infine posizionate le melanzane in una teglia coperta con carta forno e cuocetele per 20 minuti circa.

Ora fate i pomodori e il cetriolo a cubetti. Infine ricavate un trito dai cetrioli sott’aceto, dalla cipolla e dalle erbe. Poi mescolate, condite con il sale e ricavate delle fette dalle uova.

Concludete riscaldando le focacce o le pite, poi farcitele con tutti gli ingredienti che avete preparato. Arricchite ulteriormente con l’hummus, la panna acida e la salsa al chili. Ora non vi resta che servire e gustare il piatto.

Ingredienti Sabich con melanzana

  • 2 melanzane,
  • 2 pomodori,
  • 1 cetriolo,
  • 2 cetriolini sott’aceto,
  • 1 cipolla rossa,
  • mezzo mazzetto di erbe,
  • 12 uova di quaglia sode,
  • 4 focaccine o pite consentite,
  • 8 cucchiai di hummus Ceci & Avocado NOA di Exquisa,
  • 4 cucchiai di panna acida,
  • 2 cucchiai di salsa al chili,
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • un pizzico di sale.

Uno spalmabile di qualità per il sabich con melanzana

L’hummus impreziosisce in modo determinante il sabich con melanzana, uovo e hummus. Sto parlando dell’hummus ceci & avocado NOA, un ottimo prodotto realizzato da Exquisa, già leader nel segmento dei latticini cremosi. Questo particolare hummus coniuga la corposità dei ceci con il gusto morbido dell’avocado. Inoltre si caratterizza per una texture eccellente, tale da impreziosire qualsiasi tipo di piatto. A completare il tutto vi è un profilo nutrizionale di tutto rispetto. Troviamo infatti tante vitamine del gruppo B, che sono coinvolte nel metabolismo energetico, e soprattutto molti acidi grassi omega tre.

Gli acidi grassi omega tre da un lato fanno aumentare l’apporto calorico, ma dall’altro impattano in modo positivo sulla salute del cuore, aiutando a prevenire o risolvere le infiammazioni. L’hummus, inoltre, contribuisce a ridurre il colesterolo cattivo. Oltre ai ceci e all’avocado, che ovviamente fanno la parte del leone, il prodotto è realizzato con succo di limone, semi di girasole, spinaci (in polvere) e quinoa. L’apporto calorico non è eccessivo e comunque in linea con gli altri tipi di spalmabili, pari a 233 kcal per 100 grammi.

Perché abbiamo usato la cipolla rossa?

Questa versione del sabich con melanzana è ben farcita. Oltre alle fette di melanzane e all’uovo, che rappresentano elementi ricorrenti per questa ricetta, troviamo anche i cetrioli e le cipolle. In merito a queste ultime vi consiglio di impiegare quelle rosse di Tropea IGP. Le cipolle rosse, infatti, sono perfette per il consumo a crudo. Inoltre propongono sentori delicati, tutt’altro che pungenti e decisamente aromatici. Al netto di ciò, vantano un buon profilo nutrizionale, in linea con quello delle altre cipolle.

Sabich con melanzana

Le cipolle rosse di Tropea contengono tanta vitamina C, che giova alle difese immunitarie e ottimizza l’assorbimento del ferro. Troviamo inoltre vitamina A, che mantiene in salute la vista, e la vitamina E, che esercita una buona funzione antiossidante e contribuisce a prevenire il cancro. Tra i sali minerali troviamo invece il selenio e lo zinco, che potenziano le difese immunitarie, oltre al fosforo e al magnesio. Questi ultimi impattano sull’apporto energetico nel nostro corpo e sulle attività cognitive.

Come condire questo sabich con melanzana?

Tra i punti di forza di questo sabich con melanzana spiccano le salse usate come intingolo. Dell’hummus ho già parlato, ma non è certo l’unico intingolo riservato a questo particolare esemplare di street food. Troviamo per esempio la panna acida, che aggiunge un tocco leggermente acre alla preparazione. Per inciso, la panna acida si prepara facendo fermentare per un giorno intero una soluzione di panna liquida e yogurt (se possibile bianco colato), che viene poi arricchita con il succo di limone. La panna acida viene consumata soprattutto nell’Europa continentale, dunque la sua presenza in una ricetta mediterranea rappresenta una gradevole eccezione.

Tra le salse usate troviamo anche la salsa chili. Si tratta di un condimento realizzato con peperoncino, pomodoro e zucchero. Quanto peperoncino aggiungere e di che tipo? Beh, la scelta dipende dai gusti personali. Del resto c’è chi ben sopporta il piccante, e lo ama, e c’è chi lo tollera molto meno. Anche la dolcezza e la densità possono essere impostate a piacimento. Per l’occasione vi consiglio una salsa chili leggermente zuccherata e un po’ più densa del normale.

Ricette di street food ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...

Hamburger di patate con porri e zucchine

Hamburger di patate con porri e zucchine, un...

Il porro come ingrediente cardine per la rubrica Erbe e Fiori Preciso che questa deliziosa ricetta è frutto della collaborazione con le mie amiche Miria Onesta di Due Amiche in Cucina, Daniela...