Borek libanesi: uno street food originale

borek libanesi
Commenti: 0 - Stampa

Borek libanesi: street food originale

I borek libanesi sono un’ottima alternativa da servire come antipasto, aperitivo o finger food. Provenienti dal Libano, ma diffusi anche in Turchia, questi piccoli fagottini ripieni sono farciti con spinaci, feta e porri, ingredienti racchiusi in una fine sfoglia di pasta fillo. L’aggiunta di spezie, come il sesamo nero e bianco e il peperoncino, rendono questa ricetta ancora più deliziosa!

Gli ingredienti che compongono il borek lo rendono un piatto adatto ai vegetariani. In più, grazie all’utilizzo di alimenti sostituitivi e della feta, questo sfizioso antipasto è adatto anche agli intolleranti al lattosio. Provate a dare un tocco esotico ai vostri menù inserendo questi stuzzichini orientali semplici da preparare. Uno tira l’altro!

Una ricetta senza lattosio

Nonostante questo antipasto non sia adatto ai celiaci, gli intolleranti al lattosio possono stare tranquilli. Uno degli ingredienti principali, infatti, è la cosiddetta “pasta fillo”, una sorta di pasta sfoglia ma molto più leggera che permette di creare alimenti molto croccanti. Questo tipo di ingrediente è disponibile in diversi supermercati. Vi consiglio di utilizzare la pasta fillo fresca di Exquisa, senza coloranti, senza lattosio e adatta a vegani e vegetariani.

L’altro ingrediente fondamentale per evitare i rischi legati all’intolleranza al lattosio è la feta. Questo formaggio tipico della Grecia, a base di latte di pecora, infatti, grazie alla stagionatura in salamoia per diversi mesi, permette di gustare un alimento povero di lattosio. Ricordate di controllare sempre l’etichetta per essere certi di evitare qualsiasi rischio.

borek libanesi

Le proprietà nutrizionali degli spinaci

Chi non conosce Braccio di Ferro? Gli spinaci sono un alimento dalle tante proprietà nutrizionali. Attenzione, però, pur contenendo un’alta percentuale di ferro, altre sostanze all’interno di questo ortaggio ne riducono l’assorbimento. Tuttavia, gli spinaci sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali che hanno effetti benefici sul nostro corpo.

I borek libanesi ci aiuteranno a mangiare più spinaci e a usufruire delle loro ottime proprietà nutrizionali. Oltre a proteggere la vista, grazie all’apporto di luteina, questo ortaggio è un alimento antiossidante grazie alla presenza della vitamina C, dei flavonoidi e dei carotenoidi. L’alto contenuto di potassio, inoltre, aiuta a proteggere la salute del cuore.

Ed ecco la ricetta dei Borek libanesi

Ingredienti per 4 persone:

  • una confezione di pasta fillo Exquisa
  • 1 kg di spinaci freschi
  • 200 gr. di feta senza lattosio
  • 1 porro
  • 2 tuorli d’uovo 1 per incollare i bordi della pasta fillo e 1 per spennellare i borek
  • 1 peperoncino
  • 2 cucchiai di sesamo nero e bianco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Lavate gli spinaci metteteli a bollire in abbondante acqua salata per circa 5/7 minuti.

scolateli  strizzateli bene e tritateli grossolanamente, tritate il cipollotto e mettetelo in una padella antiaderente, aggiungete a piacere un pò di peperoncino poi gli spinaci e fate saltare per circa 3 minuti.

Lasciate raffreddare in una ciotola poi aggiungete la feta e mescolate bene.

Tagliate la pasta fillo a triangoli di circa 15/20 cm di lato, spennellate i bordi con il tuorlo d’uovo, poi mettete un pò di ripieno e ripiegateli tenendo la punta del triangolo verso l’alto.

Mettete i borek su di una piastra ricoperta da carta da forno spennellateli col tuorlo d’uovo e spolverateli con i semi di sesamo nero e bianco.

Infornate per circa 15 minuti a 180°.

5/5 (468 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, non solo tradizione messicana I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos sono una preparazione simbolo della...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Panino con lampredotto

Panino con lampredotto, uno snack di altri tempi

Panino con lampredotto, un fast-food in versione popolare Il panino con lampredotto è un magnifico esemplare di street food (cibo di strada). E' un cibo “rustico”, con secoli di storia alle...

Tacos vegetariani

Tacos vegetariani, variante per chi non ama la...

Tacos vegetariani, una lista di ingredienti perfetta Il concetto stesso di tacos vegetariani potrebbe far storcere il naso a molti, soprattutto agli amanti della cucina messicana. D’altronde, i...

Millefoglie di tortillas con pollo

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, una...

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, un’idea geniale e gustosa La millefoglie di tortillas è un modo alternativo per valorizzare le celebri tortillas messicane. D’altronde, lo si...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


22-06-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti