bg header
logo_print

Gelato di pesche e zafferano, un dessert speziato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gelato di pesche e zafferano
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 14 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 ore 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Cosa ha di speciale il gelato di pesche e zafferano?

Il gelato di pesche e zafferano con riso al salto vanigliato è un dessert molto particolare, che si distingue per una certa versatilità. Infatti, può essere consumato anche a mo’ di antipasto dal momento che contiene una componente salata. Essa, nello specifico, è data dal riso al salto, che può essere considerato una specie di frittella di riso. Questo gelato di pesche e zafferano colpisce soprattutto per la resa organolettica, che è insolita e capace di farsi apprezzare da tutti i palati. A incidere, in particolare, è la pesca. Essa, nonostante una naturale dolcezza, si sposa bene sia con lo zafferano che con il riso, donando allo stesso tempo un bel colore giallo-arancione alla preparazione.

La ricetta, per quanto possa apparire gourmet – e in un certo senso lo è – non pone in essere grosse difficoltà, a tal punto da poter essere preparata da chiunque. Ovviamente, dovrete dotarvi degli strumenti necessari, che in questo caso sono il termometro alimentare e la macchina del gelato. Il termometro è necessario in quanto il composto va inserito nella macchina del gelato solo a una determinata temperatura.

Ricetta gelato di pesche e zafferano

Preparazione gelato di pesche e zafferano

Per la preparazione del gelato di pesche e zafferano iniziate versando in un pentolino il latte di riso, lo zafferano, lo zucchero semolato e la farina di semi di carrube. Riscaldate il tutto, poi aggiungete la polpa di pesce e portate a una temperatura di 85 gradi. A fuoco spento unite la panna e fate riposare il composto per almeno 12 ore in frigorifero, in modo da fare attivare la farina di semi di carrube. Inserite il composto nella gelatiera e create il gelato, poi riponetelo in freezer per circa due ore.

Nel frattempo occupatevi del riso al salto vanigliato. Versate il riso in una pentola con bordi alti e tostatelo. Poi versate il latte consentito, i semi di bacca di vaniglia, 2 grammi di sale, il miele e proseguite la cottura con il coperchio per soli 10 minuti, in modo che il riso sia al dente. In questo modo otterrete una massa asciutta e abbastanza uniforme. Versate questo composto in uno stampo cilindrico e fate raffreddare formando dei dischi. Ora prendete una padella, fate sciogliere il burro e passate i dischi, girandoli a metà cottura. Ora procede con la decorazione. Posizionate un disco di riso al salto su un piatto di portata, adagiate sopra una pallina di gelato, guarnite con la pesca tagliata a fette e con qualche pistillo di zafferano. Il gelato è pronto!

Ingredienti gelato di pesche

Per il gelato:

  • 400 gr. di latte di riso,
  • 150 gr. di zucchero semolato,
  • 300 gr. di polpa di pesche frullate,
  • 0,5 gr. di farina di semi di carrube,
  • 0,1 gr. di zafferano Eccellenze Elleniche (circa 5 bustine),
  • 130 gr. di panna consentita.

Per il riso al salto vanigliato:

  • 100 gr. di riso Carnaroli,
  • 250 gr. di latte consentito,
  • 30 gr. di burro chiarificato,
  • 20 gr. di miele,
  • 2 gr. sale,
  • 1 bacca di vaniglia.

Per la decorazione:

  • 1 pesca intera,
  • q. b. di pistilli o polvere di zafferano.

L’importanza dello zafferano nella nostra ricetta

Il Gelato di pesche e zafferano con riso al salto vanigliato spicca anche perché è particolarmente speziato. Nello specifico, è valorizzato dalla presenza dello zafferano. Questo tipo di spezia viene posta come decorazione finale sotto forma di pistilli, in modo da impattare visivamente e diffondere al meglio il suo aroma. Lo zafferano ha un sapore particolare, a tratti pungente, ma si sposa molto bene con quello della pesca. Tra l’altro, lo zafferano è una spezia salutare. Oltre al classico carico di vitamine e sali minerali, questa spezia porta in dote alcune proprietà importanti, infatti lo zafferano è un buon antiemetico, un eccellente digestivo e un discreto spasmodico.

Gelato di pesche e zafferano

E’ ricco, inoltre, di carotenoidi, che fungono da precursori della vitamina A. Infine, non è privo di antiossidanti, che contrastano i radicali liberi e aiutano a prevenire i tumori. Per questa ricetta consiglio uno zafferano particolare, ossia lo zafferano di Eccellenze Elleniche. Esso è frutto della sapienza di un’azienda che ha saputo valorizzare il territorio greco e offrire prodotti genuini, che possano realmente impreziosire un gran numero di ricette.

Come preparare il riso al salto?

La particolarità di questo gelato di pesche e zafferano consiste nella presenza del riso, che non è certo solita per un gelato. Si tratta, però, del riso al salto, una preparazione che valorizza questo ingrediente. La preparazione del riso al salto non ha niente a che vedere con il classico risotto. Infatti, il riso va prima tostato, poi cotto nel latte e negli aromi, infine trasformato in frittella attraverso un passaggio rapido in padella.

Il gusto è molto forte, in quanto il riso è molto concentrato. Tuttavia, si sposa bene con i sentori dolci, come quelli del gelato alla pesca. Fate attenzione alla guarnizione, i dischetti di riso al salto devono fungere da base per il gelato, quasi come se fossero un impiattamento. Questo approccio, tra l’altro, consente di ottenere una resa estetica notevole, da vera cucina gourmet.

Ricette con le pesche ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crostata banane e cioccolato

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Come preparare la pasta frolla? La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con...

Muffin alle mele e farina di patate

Muffin alle mele e farina di patate, dei...

I pregi della farina di patate La farina di patate incide parecchio sull’impasto dei muffin alle mele, anche perché se ne utilizza una quantità importante. E’ frutto del processo di...

Viennetta fatta in casa

Viennetta fatta in casa alla panna, una ricetta...

Quale cioccolato fondente utilizzare? Tra gli ingredienti più importanti della mia viennetta fatta in casa spicca il cioccolato fondente. Esso compare in due momenti distinti: durante la...