bg header
logo_print

Torta di pesche, un dolce dal sapore raffinato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta di pesche
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Torta di pesche, come valorizzare la sfoglia e la frutta

La torta di pesche è il classico dolce per tutte le occasioni. Può essere servita a merenda, magari accompagnata da un succo di frutta, dal caffè o dal tè. E’ perfetta anche per colazione, in quanto può figurare come un’alternativa ancora più gradevole del proverbiale cornetto alla marmellata. Inoltre può fungere da fine pasto, soprattutto quando non si teme per la linea e si intende chiudere il menù all’insegna del gusto. Dal punto di vista gastronomico la torta di pesche appare come una grande girella realizzata con la pasta sfoglia, ripiena di confetture di pesche e di pesche a crudo.

Alcuni di voi potrebbero essere tentati di preparare la pasta sfoglia in casa, ma vi anticipo che è molto difficile. Invece potreste acquistarne una pronta al supermercato, profondendo una certa attenzione alla scelta del prodotto. Se soffrite di celiachia non temete, sono in commercio alcune varianti gluten-free realizzate con un mix di farina di mais e di riso.

Ricetta torta di pesche

Preparazione torta di pesche

Per preparare la torta di pesche dovrete iniziare dalla frutta. Rimuovete il nocciolo dalle pesche, poi fatele a fettine conservando la buccia. Poi stendete il rotolo di pasta sfoglia e ricavate un cerchio con cui coprire il fondo dello stampo da circa 22 cm di diametro (per 6 persone).

Ricavate anche delle strisce larghe 2 centimetri. Ora fate dei buchi superficiali sulla base in sfoglia e distribuite uno strato sottile di confettura. Infine applicate due strisce di sfoglia sulle pareti dello stampo e mettete un giro di pesche. Poi fate un altro giro con le strisce di pasta sfoglia, così come vedete in foto.

Ripetete l’operazione fino ad arrivare al centro della torta, dove metterete delle fette di pesca quasi a formare una rosellina. Mettete la torta in frigorifero per 30 minuti per farla gonfiare al meglio una volta messa in forno. Intanto mescolate lo zucchero e la cannella, poi sventagliate un po’ di questo mix sulla superficie della torta.

Infine cuocete la torta al forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti (mettete la torta nella parte inferiore del forno). Poi spostate lo stampo nella parte alta del forno, abbassate la temperatura a 180 gradi e continuate per altri 20 minuti. La sfoglia dovrà risultare ben dorata. Servite e buon appetito.

Ingredienti torta di pesche

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rotondo consentito
  • 4-5 pesche
  • 4 cucchiai di confettura di pesche
  • 3 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere.

Il ruolo delle pesche

Come suggerisce il nome, una grande importanza nella torta di pesche è data proprio alla frutta. Le pesche compaiono sotto forma di confettura, formando il ripieno morbido della torta, ma anche sotto forma di frutta tagliata a fettine e posta sulla base già arricchita con la confettura. La composizione è particolare come potete vedere in foto, di fatto vengono alternati cerchi di sfoglia e cerchi di fettine di pesca. A questo punto una domanda sorge spontanea: quale pesca utilizzare? Per questa torta vi consiglio di andare sul sicuro e di optare per le pesche gialle in quanto sono più croccanti e gradevoli al palato, inoltre apportano sentori dolci, aciduli e aromatici. Se però preferite delle note più delicate, potreste optare per le pesche noci, che hanno un sapore meno acidulo e per il colore bianco.

A prescindere dalla varietà, le pesche sono ricche di nutrienti. Il riferimento è agli immancabili potassio e vitamina C ma anche al betacarotene, presente più nelle pesche gialle che nelle pesche noce. Il betacarotene conferisce tonalità giallo – arancioni agli alimenti (come nella zucca e nella carota), oltre a favorire l’assorbimento della vitamina A e a fungere da antiossidante. Per quel che concerne l’apporto calorico, siamo su livelli medi: 60 kcal per 100 grammi.

Una decorazione d’impatto per la torta di pesche

La torta di pesche spicca per la semplicità ma non per questo è priva di decorazione. La decorazione è facile da realizzare, ma impatta in maniera positiva sulla resa finale. Nello specifico è data da un mix di zucchero e cannella, che viene sventagliato prima della cottura, in modo che la sfoglia ne assorba i sentori. Lo zucchero dovrebbe essere semolato in quanto si amalgama meglio con gli altri sapori, inoltre dovrebbe essere bianco perché i residui di melassa dello zucchero bruno potrebbero dare luogo a sentori amarognoli.

Torta di pesche

Per quanto concerne la cannella si segnala la sua capacità di aromatizzare e dolcificare allo stesso momento, proprio per questo viene ampiamente utilizzata in pasticceria. La cannella è una spezia, dunque è bene non esagerare con le dosi in quanto vi è il rischio di coprire gli altri ingredienti. La cannella fa anche bene alla salute, infatti è ricca di antiossidanti, sostanze che rallentano l’invecchiamento, inibiscono i radicali liberi e rendono meno probabile la formazione di tumori.

Come preparare la confettura di pesche?

Nella ricetta della torta di pesche un posto di rilievo è occupato dalla confettura di pesche fresche. La confettura viene impiegata per arricchire la sfoglia, infatti viene spalmata sulla base prima ancora di aggiungere le pesche a crudo. Come realizzare la confettura di pesche? Ne ho parlato qui sul sito, dando spazio ad alcune varianti peculiari, come questa confettura di pesche con cannella.

La ricetta è molto semplice, basta riunire in una pentola tutti gli ingredienti (pesche, mela, zucchero, succo di limone, cannella) e cuocere per almeno tre quarti d’ora. Per capire quando la cottura è giunta al termine si può fare la prova del piattino: si pone un po’ di confettura sul piattino e lo si inclina leggermente, se la confettura scende piano piano allora la confettura è pronta. Mi raccomando, come per qualsiasi altra conserva dovrete sterilizzare per bene i vasetti e i tappi.

Ricette di torta alla frutta ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...