Sorbetto con ibisco e prosecco, un dessert esotico

Sorbetto con ibisco e prosecco

Sorbetto con ibisco e prosecco, un dessert per stupire gli ospiti

Il sorbetto con ibisco e prosecco è un dessert particolare, in quanto non rispetta gli schemi tradizionali e, anzi, propone sapori e aromi decisamente esotici. Il merito va ad una lista di ingredienti pensata per stupire ma anche per proporre abbinamenti azzeccati, che sappiano stuzzicare il palato. Il sorbetto con ibisco e prosecco si presenta leggermente frizzante grazie all’acqua frizzante e al prosecco. Si presenta anche molto speziato, proprio per l’utilizzo della polvere di ibisco. Questa spezia, nota come karkadè, è apprezzata non solo per il suo sapore ma anche per le sue proprietà nutritive, che sfociano nel terapeutico.

La polvere di ibisco è ricca di antocianine, antiossidanti presenti anche nella melanzane, in grado di ridurre lo stress ossidativo, combattere gli effetti dei radicali liberi e diminuire il rischio di contrarre il cancro. L’ibisco è anche un buon antisettico, soprattutto rispetto alle infezioni delle vie urinarie. Inoltre è un rilassante e un digestivo formidabile. Non è un caso che venga utilizzato in erboristeria, e assunto anche sotto forma di infuso. Tornando al sorbetto, per la sua preparazione occorre utilizzare necessariamente l’apposita macchina da gelato. Si tratta di un piccolo elettrodomestico da cucina che vale la pena tenere in casa, anche perché è molto semplice da utilizzare e in grado di regalare sorbetti e gelati superiori a quelli industriali.

Fino poco tempo fa per me l’ibisco era legato solo al karkadè. Il karkadè e conosciuto anche come tè rosa dell’Abissinia, ed è molto ricco di pigmenti naturali e di flavonoidi e antociani, che ne giustificano il suo colore rosso intenso.

Questo delizioso infuso viene ricavato dai fiori di ibisco che, dopo essere stati essiccati, vengono utilizzati per preparare tisane e bevande dissetanti: si racconta che gli antichi carovanieri, durante i loro lunghi spostamenti nel deserto, ne masticavano i fiori secchi per sopperire la sete. Ma oltre a questa caratteristica il karkadè, oggi, viene utilizzato nella moderna fitoterapia per contrastare e combattere numerosi disturbi. Dopo il mio ritorno da un viaggio in Egitto ho cominciato ad apprezzare tutte le virtù dell’ibisco tanto da inserirlo nelle mie ricette.

Perché abbiamo usato lo xilitolo?

La lista degli ingredienti del sorbetto con ibisco e prosecco comprende anche lo xilitolo. Si tratta di una sostanza dolcificante, ricavata da alcuni frutti e dalla corteccia di betulla. Presenta proprietà importanti, soprattutto per ciò che concerne la salute dello smalto dentale. Infatti, è conosciuto principalmente come ingrediente dei dentifrici. Tuttavia, può giocare un ruolo significativo anche in cucina, per la precisione come sostituto dello zucchero. Rispetto a questo, infatti, si caratterizza per alcune proprietà positive. In primo luogo è decisamente meno calorico, infatti a parità di “potere dolcificante”, lo xilitolo è il 50% meno calorico.

Sorbetto con ibisco e prosecco

Considerando l’etto come unità di misura, apporta solo 250 kcal, mentre lo zucchero bianco ne apporta ben 400. Un altro pregio dello xilitolo riguarda l’indice glicemico molto basso, soprattutto rispetto allo zucchero bianco. Proprio per questo, può essere consumato senza alcun timore anche dai diabetici. Questa caratteristica giova però a tutti, in quanto un indice glicemico alto è correlato a un maggiore senso della fame. In occasione di questa ricetta, lo xilitolo va mescolato al guar per formare una gelatina abbastanza dolce, che verrà scaldata in acqua frizzante. A questa soluzione vengono uniti, in seguito, la polvere di ibisco e il prosecco. Il composto così realizzato, infine, va posto nella gelatiera.

Il ruolo del prosecco

Tra gli ingredienti sui generis del sorbetto con ibisco spicca il prosecco. Non perché sia strano in sé, ma perché raramente fa parte dell’impasto di un sorbetto. La sua presenza è però assolutamente giustificata dalla volontà di rendere il sorbetto più frizzante e allo stesso tempo conferire una maggiore corposità. Ovviamente il consiglio è di non esagerare con le dosi. Se si inserisce troppo prosecco, il sorbetto risulterà sbilanciato dal punto di vista organolettico, nonché poco uniforme.

Per chi non lo sapesse, il prosecco è una delle meraviglie vinicole della tradizione italiana. E’ tecnicamente un vino bianco tendenzialmente frizzante e si presenta con un bel colore giallo paglierino, un sapore fresco e un aroma avvolgente. Il prosecco è realizzato principalmente con il Glera, un vitigno a bacca bianca. Una piccola parte delle uve, però, può essere costituta dal Perera, dal Chardonnay, dai vari Pinot o dal Verdiso. La produzione del prosecco è strettamente regolamentata, anche perché vanta il marchio DOC (Denominazione di Origine Controllata) da ben 11 anni.

Ecco la ricetta del sorbetto con ibisco e prosecco:

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr. di acqua frizzante,
  • 150 gr. di xilitolo,
  • 10 gr. di polvere di ibisco,
  • 300 gr. di prosecco,
  • 1 gr. di guar.

Preparazione:

Per la preparazione del sorbetto con ibisco e prosecco iniziate unendo il guar allo xilitolo e mescolando per bene. Poi immergete questa soluzione dentro una pentola con un po’ d’acqua e portate ad ebollizione, poi spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Ora aggiungete il prosecco e la polvere di ibisco che avete a disposizione. Fate riposare per 12 ore, poi versate nella gelatiera per la trasformazione in sorbetto. Questo sorbetto è un ottimo pre-dessert, caratterizzato da note agrumate (date dall’ibisco) e note frizzanti date dal prosecco

5/5 (498 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

02-06-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti