Torta salata con tonno e pesto, ricetta gustosa

Torta salata con tonno e pesto
Stampa

Torta salata con tonno e pesto, un break all’insegna del gusto

La Torta salata con tonno e pesto è una ricetta che coniuga genuinità e gusto. E’ sufficiente dare un’occhiata alla lista degli ingredienti per capirlo. Certo, sono presenti il tonno e le acciughe, ma anche tante verdure: cavolfiori, finocchi, patate e porri. Tutti alimenti in grado di valorizzarsi l’un l’altro e conferire gusto senza appesantire. Il procedimento è molto semplice, quasi banale, e la cottura è facile da gestire. Infatti, si tratta di creare due composti. Il primo è più cremoso e consiste in una salsa alle acciughe. Il secondo è più corposo ed è realizzato con il tonno, il presto e le verdure passate in padella.

Le verdure vanno distribuite in entrambi i preparati. Inoltre la ricetta non richiede una cottura vera e propria, infatti tutte le verdure impiegate possono essere consumate crude, mentre il tonno sott’olio è già pronto per essere consumato. I due composti vanno poi utilizzati per farcire la pasta sfoglia, che verrà ben stesa sulla teglia. Il passaggio al forno è breve, e dura il tempo necessario affinché la sfoglia si cuocia. Siamo di fronte, dunque, a una ricetta pronta in pochi minuti, il classico esempio di minimo sforzo con la massima resa.

Il contributo del tonno e delle acciughe

La Torta salata con tonno e pesto è essenzialmente una torta di verdure, d’altronde è ricca di alimenti di origine vegetale. Tuttavia, non manca l’elemento di carne, anzi di pesce. Nello specifico, la lista degli ingredienti comprende il tonno e le acciughe, che rappresentano un ingrediente importante nei due composti. Per l’occasione consiglio di utilizzare il tonno sott’olio e le acciughe dissalate. Il primo è già cotto, dunque pronto per essere integrato nella ricetta. Le acciughe, invece, necessitano di un breve tempo di cottura, che in ogni caso non è mai troppo lungo in quanto tendono a sfaldarsi in fretta.

Torta salata con tonno e pesto

Tonno e acciughe sono due specie ittiche molto diverse tra loro, ma hanno molto in comune. Non sono simili in termini di gusto, quanto per le loro proprietà nutrizionali. Entrambi, infatti, sono una buona fonte di proteine, tale da non far rimpiangere le più apprezzate carni rosse. Allo stesso modo contengono gli acidi grassi omega tre, che giovano alla salute del cuore, della vista e del sistema nervoso centrale. Anche l’apporto di sali minerali è simile. Entrambi contengono selenio e fosforo, che esercitano funzioni antiossidanti e migliorano le prestazioni cognitive.

Come preparare il pesto?

Un altro ingrediente che ricopre un ruolo importante nella Torta salata con tonno è il pesto. Per la precisione sto parlando del classico pesto alla genovese, realizzato con il basilico. Si tratta di uno dei condimenti più amati dagli italiani, in grado di arricchire paste e primi piatti in genere. Nella fattispecie di questa ricetta il pesto va mescolato con il tonno e con le verdure, in modo da realizzare una crema molto densa e dal gusto marcato ed equilibrato. L’aroma di basilico emanato dal pesto, infatti, è in grado di valorizzare quello più corposo e lineare del tonno.

La ricetta del pesto è molto semplice e quasi banale. Non è un caso che sia uno dei condimenti più frequentemente preparati in ambito domestico. Qui trovate una ricetta completa e qualche curiosità su questo tipo di preparazione. Ad ogni modo per preparare il pesto è sufficiente pestare in un mortaio il basilico, l’aglio, i pinoli, il sale e l’olio (da aggiungere gradualmente anche in seguito). Lo scopo è quello di ottenere una crema dal brillante colore verde e dal carattere aromatico. Alla fine si aggiunge il formaggio grattugiato e si mescola.

Ecco la ricetta della Torta salata con tonno e pesto:

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita,
  • un cavolfiore, un finocchio, una patata e un porro,
  • 150 gr. di tonno sott’olio ben scolato,
  • 100 gr. di pesto di basilico,
  • 2 acciughe dissalate,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 50 gr. di olive nere denocciolate,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • q. b. di sale.

Preparazione:

Per la preparazione della Torta salata con tonno e pesto iniziate lavando con cura le patate, poi pelatele e fatele a dadini. Ora lavate i finocchi e tagliateli a pezzi piccoli, fate lo stesso con il cavolfiore e il porro. Intanto ungete una padella antiaderente con un po’ di olio e rosolateci l’aglio e le acciughe fino a quanto queste ultime non si saranno sfaldate. Ora unite un po’ di verdure, salate e cuocete per 10 minuti.

In una ciotola a parte unite il pesto, un altro po’ di verdure e il tonno. Mescolate con delicatezza fino a ricavare un composto il più possibile uniforme e regolate con un po’ di sale. Ora non vi rimane che comporre la torta. Stendete la pasta sfoglia su una carta da forno, riempitela con il composto alle acciughe e con il composto al pesto e tonno. Unite anche le olive e cuocete al forno, preriscaldato a 180 gradi, per 35 minuti. Servite la torta salata calda e buon appetito

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


16-10-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Ma da sola non potevo farcela!

Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono oggi il Presidente. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro incredibile. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Quesadillas con pollo

Quesadillas con pollo per valorizzare le celebri tortillas

Quesadillas con pollo, un finger food da leccarsi i baffi Le quesadillas con pollo sono uno splendido esempio di finger food messicano. Ne sono anche l’esponente più semplice, visto che rispetto...

Crostata tricolore con fiocchi di latte

Crostata tricolore con fiocchi di latte, davvero ottima

Crostata tricolore con fiocchi di latte, ricetta che stuzzica il palato La crostata tricolore con fiocchi di latte è una quiche dal sapore suggestivo, che coniuga una leggerezza spiccata con un...

Pizza tricolore

Pizza tricolore con Exquisa, ottima per il 2...

Pizza tricolore con Exquisa, gusto e colore per uno snack gustoso La pizza tricolore con Exquisa è una suggestiva idea per festeggiare il 2 giugno all’insegna del gusto. In quel giorno si celebra...

Pizza con patate e lardo

Pizza con patate e lardo, una variante grassa...

Pizza con patate, lardo e miele, un’eccezione alla regola La pizza con patate, lardo e miele non è certamente il più dietetico degli snack. D’altronde, ben poche pietanze possono considerarsi...

Tacos con arista

Tacos con arista, un secondo messicano-europeo

Tacos con arista, un fast food versione fusion I tacos con arista sono un esempio di preparazione fusion, in quanto mixano elementi della tradizione messicana con elementi della cucina europea. A...

Pizza con pere e gorgonzola

Pizza con pere e gorgonzola, una ricetta particolare

Pizza con pere e gorgonzola: abbinamenti audaci La pizza con pere, gorgonzola, noci e miele non è una pizza come le altre. La lista degli ingredienti, infatti, è lunga e fuori dal comune. La...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti