logo_print

Medaglioni di zucca con speck, un antipasto fresco

Medaglioni di zucca con speck
Stampa

Medaglioni di zucca, un antipasto semplice ma d’effetto

Quest’oggi eravamo alla ricerca di una nuova portata per stuzzicare l’appetito e ci sono venuti in mente questi medaglioni di zucca con speck e funghi. Quando compriamo una zucca intera ci piace sempre usarla fino all’ultimo pezzetto, senza sprecarne nemmeno un po’, variandone le possibili applicazioni dall’antipasto al dolce. La zucca è, infatti, un ingrediente estremamente versatile, capace di adattarsi a seconda del caso.

Possiamo al tempo stesso usarla per un delizioso risotto con zucca, gorgonzola e speck e poi ritrovarla come dessert sotto forma di tortini di zucca e cioccolato fondente. In ogni caso il sapore della zucca non ci delude e, anzi, sa mostrare tutto il suo carattere. Anche nel caso di questo antipasto, da proporre come alternativa originale dopo varie proposte di terra, la zucca si unisce alla perfezione agli altri ingredienti componendo un piatto gustosissimo.

Sapore e nutrimento con la zucca

Questi medaglioni di zucca con speck e funghi sono così buoni che sembrano sciogliersi in bocca, eppure per prepararli bastano davvero pochi minuti. La zucca, con le sue poche calorie, è un ingrediente straordinariamente ricco di proprietà nutrizionali. Approfondendo il tema, scoprirete che – pur essendo particolarmente dolce di sapore – la zucca è adatta al consumo anche per i diabetici, avendo comunque un indice glicemico basso.

Medaglioni di zucca con speck

Analogamente ad ogni altro ortaggio di colore arancione, la zucca è ricca di caroteni utili all’organismo per generare vitamina A e dotati di proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. La zucca è inoltre una miniera di sali minerali tra cui potassio, calcio e magnesio.

L’assunzione di questo ortaggio ha proprietà calmanti e diuretiche utili per eventuali cistiti o problemi alla prostata. Questi medaglioni di zucca con speck e funghi sono quindi un eccellente portata leggera, utile come antipasto o, volendo, come sfizioso secondo autunnale.

Una pietanza a prova d’intolleranze

Questi medaglioni di zucca sono buoni per tanti motivi, ma anche e soprattutto perché sono un piatto che non ci impensierisce dal punto di vista delle intolleranze alimentari. A meno che non abbiate allergie specifiche agli ingredienti utilizzati, questo piatto è senza glutine e senza lattosio.

I funghi cremini e lo speck, rispettivamente trifolati o resi croccanti, sono la nota di sapidità di questo piatto che contrasta la dolcezza naturale della zucca. Il risultato è un piatto equilibratissimo e gustoso che sa conquistare gli assaggiatori!

Ed ecco la ricetta dei medaglioni di zucca con speck e funghi:

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 fette spesse di zucca,
  • 120 gr. di funghi cremini,
  • 8 fette di speck,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzetto piccolo di timo,
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva,
  • q. b. di sale

Preparazione:

  • Per preparare dei medaglioni di zucca con speck e funghi, pelate la zucca e rimuovete i semini.
  • Tagliate, poi, delle fette di zucca alte circa 8 millimetri di spessore.
  • Con un coppapasta, ricavate dei medaglioni di circa 8-10 cm.
  • Infine mettete la zucca in cottura a vapore per circa 4 minuti.
  • Ora spazzolate i funghi e rimuovete ogni impurità, poi tagliateli a fettine e metteteli a rosolare in padella con l’aglio ed un paio di cucchiai d’olio extravergine.
  • Lasciate cuocere i funghi per 10 minuti ed insaporiteli con un po’ di sale.
  • Tritate, poi, il timo e distribuitelo sui funghi ancora in cottura, fin tanto che i liquidi rilasciati si asciugano.
  • Componete dunque il piatto avvolgendo ogni medaglione di zucca con un paio di fette di speck.
  • Appoggiate le fette di zucca così insaporite su di una teglia rivestita di carta forno.
  • Mettete la zucca in cottura a 180° per circa 12 minuti.
  • Qualche minuto prima della fine del tempo, estraete le forme di zucca ed adagiatevi una porzione di funghi così da completare i medaglioni.
  • Completata la cottura, servite l’antipasto finché è ancora caldo e buon appetito!

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


10-10-2020
Scritto da: NonnaPaperina
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti