logo_print

Zuppa di zucca e castagne, una sinfonia di sapori

Zuppa di zucca e castagne
Stampa

Zuppa di zucca, castagne e cotechino, un’azzeccata scelta di ingredienti

La zuppa di zucca, castagne e cotechino è un tipo di zuppa molto corposa e saporita. Il processo di preparazione è abbastanza lungo, d’altronde è sufficiente dare un’occhiata alla lista degli ingredienti, che è piuttosto nutrita. La ricetta, però, non è molto complicata, vi basterà seguire fedelmente le indicazioni che vi darò nella sezione “preparazione”. Per quanto laboriosa, è comunque una zuppa che merita tutto il vostro interesse e vista la presenza del cotechino può essere considerata un piatto completo.

Della zuppa di zucca e castagne stupisce anche la texture, che è davvero vellutata e in grado di risultare gradevole al palato. L’apporto calorico non è affatto eccessivo, in primis perché l’apporto di carboidrati è abbastanza contenuto, secondariamente perché la maggior parte degli ingredienti è composta da verdure, con l’unica eccezione rappresentata dalle castagne, dal latte e dal cotechino. Quest’ultimo è un alimento certo nutriente, ma anche grasso. Tuttavia, va utilizzato un solo cotechino per 6 persone, dunque la quantità è tutt’altro che esagerata.

Le peculiarità della zucca mantovana

La zucca mantovana, utilizzata nella nostra zuppa, è in verità la variante più diffusa in Italia, consumata da nord a sud. Anzi, è uno degli alimenti più amati sia per la sua versatilità, che per il suo gusto. L’apporto calorico è minimo, e si aggira sulle 26 kcal per 100 grammi. Questo è dovuto principalmente all’elevato contenuto di acqua, che può superare il 90%. Di grassi nemmeno l’ombra, rappresentano a malapena lo 0,1%. La zucca è comunque ricca di sali minerali, in particolare di potassio. La vitamina più rappresentata è la C, presente in concentrazioni paragonabili a quelle degli agrumi.

Zuppa di zucca e castagne

La zucca è conosciuta per le tante proprietà benefiche, inoltre, essendo ricca di acidi grassi omega tre, contribuisce a prevenire le malattie cardiovascolari. La quantità di fibre, tutt’altro che trascurabile, è responsabile degli effetti benefici sulla flora intestinale e in generale sull’apparato digerente. La zucca è anche un alimento depurativo, visto l’elevato contenuto di acqua, che favorisce la diuresi. Infine, il magnesio rende la zucca un alimento in grado di contrastare l’insonnia e la fatica. La zucca gioca un ruolo importante in questa ricetta, in quanto vengono utilizzati sia la polpa che i semi.

I tanti benefici nutrizionali delle castagne

Le castagne sono alcuni tra gli ingredienti più importanti di questa zuppa di zucca. Si tratta di una presenza che conferisce gusto e salubrità. Sul sapore delle castagne è inutile spendere molte parole, dal momento che si tratta di alimenti molto diffusi sulle tavole degli italiani. Tuttavia, è bene rendere onore alle sue caratteristiche nutrizionali. Il riferimento è in particolare alla concentrazione di fibre, che è davvero elevata. Ottimo è anche l’apporto in termini di vitamine, e in particolar modo di vitamina A, B1, B2, B5, C e D. Le castagne contengono molti sali minerali, specialmente fosforo, sodio, magnesio, calcio e cloro.

L’apporto calorico delle castagne è alto, su questo non ci sono dubbi, ma è giustificato dalle ottime caratteristiche nutrizionali. Per esempio, contengono molti acidi grassi omega tre, che contribuiscono tra le altre cose a regolarizzare la pressione sanguigna e a garantire un’adeguata risposta antinfiammatoria.

Ecco la ricetta della zuppa di zucca, castagne, cotechino e aceto balsamico:

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 cotechino;
  • 100 gr. di porri;
  • 1 foglia di alloro;
  • 600 gr. di zucca mantovana;
  • 200 gr. di castagne precotte;
  • 1 mestolo di brodo;
  • semi di zucca sgusciati;
  • 2 dl. di latte consentito;
  • 10 gr. di lecitina di soia;
  • 2 cucchiai di aceto balsamico;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • q. b. di sale e pepe.

Preparazione:

Per la preparazione della zuppa di zucca e castagne iniziate occupandovi del cotechino: cuocetelo in acqua per due ore (acqua non salata), fatelo intiepidire, poi rimuovete la pelle e tagliatelo a dadini. Tagliate a dadini anche i porri, fateli cuocere a fuoco lento in una casseruola con olio extravergine d’oliva e alloro. Poi aggiungete la zucca mantovana fatta a pezzetti, ricoprite tutto con il brodo vegetale ed aggiustate con un po’ di pepe e di sale.

Cuocete per 20 minuti, poi aggiungete anche le castagne cotte. Terminata la cottura rimuovete l’alloro e frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Adesso tostate i semi di zucca, il metodo migliore consiste nel passaggio in forno a 180 gradi per 5 minuti.

Ora saltate in padella i dadini di cotechino fino a farli diventare leggermente croccanti, scolateli e metteteli da parte. Poi riscaldate il latte e frullatelo assieme alla lecitina di soia fino a formare una schiuma sufficientemente densa. Prendete dei piatti fondi e versate la crema di zucca e castagne, adagiate i dadini di cotechino croccante e spolverate con i semi di zucca tostati. Concludete guarnendo il piatto con qualche goccia di aceto balsamico e con la schiuma al latte che avete preparato. Servite e buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

0 commenti su “Zuppa di zucca e castagne, una sinfonia di sapori

  • Mer 14 Ott 2020 | Mar ha detto:

    Ricetta molto buona, si abbina anche a qualsiasi tipo di alimento. Con il prosciutto iberico di ghianda sarà sicuramente buonissimo. Congratulazioni per la ricetta.

    • Gio 15 Ott 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      E’ un prosciutto fantastico!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti