bg header
logo_print

Zuppa di zucca e castagne, una sinfonia di sapori

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Zuppa di zucca e castagne
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 0 ore 30 min
cottura
Cottura: 2 ore 30 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Il calore avvolgente dell’autunno si fa sentire, e con esso, arrivano le delizie culinarie che riscaldano il cuore e l’anima. In questa stagione di colori vibranti e atmosfera accogliente, vi invitiamo a esplorare una prelibatezza che incarna appieno il spirito autunnale: la Zuppa di zucca, castagne, cotechino e aceto balsamico.

Questa zuppa è molto più di un semplice piatto; è un’esperienza sensoriale che unisce sapori robusti e contrastanti in un’unica armonia gastronomica. Lasciateci guidarvi attraverso il mondo affascinante e nutriente di questa zuppa, scoprendo i segreti dei suoi ingredienti e l’arte della sua preparazione.

Vi guideremo nella scoperta delle variazioni e delle personalizzazioni che potrete apportare a questa zuppa per adattarla ai vostri gusti e preferenze. Preparatevi a essere ispirati dalla bellezza e dalla bontà dell’autunno con questa straordinaria zuppa di zucca

Ricetta zuppa di zucca, castagne, cotechino e aceto balsamico

Preparazione zuppa di zucca e castagne

Per la preparazione della zuppa di zucca e castagne iniziate occupandovi del cotechino: cuocetelo in acqua per due ore (acqua non salata), fatelo intiepidire, poi rimuovete la pelle e tagliatelo a dadini. Tagliate a dadini anche i porri, fateli cuocere a fuoco lento in una casseruola con olio extravergine d’oliva e alloro. Poi aggiungete la zucca mantovana fatta a pezzetti, ricoprite tutto con il brodo vegetale ed aggiustate con un po’ di pepe e di sale.

Cuocete per 20 minuti, poi aggiungete anche le castagne cotte. Terminata la cottura rimuovete l’alloro e frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Adesso tostate i semi di zucca, il metodo migliore consiste nel passaggio in forno a 180 gradi per 5 minuti.

Ora saltate in padella i dadini di cotechino fino a farli diventare leggermente croccanti, scolateli e metteteli da parte. Poi riscaldate il latte e frullatelo assieme alla lecitina di soia fino a formare una schiuma sufficientemente densa. Prendete dei piatti fondi e versate la crema di zucca e castagne, adagiate i dadini di cotechino croccante e spolverate con i semi di zucca tostati. Concludete guarnendo il piatto con qualche goccia di aceto balsamico e con la schiuma al latte che avete preparato. Servite e buon appetito!

Ingredienti zuppa di zucca e castagne

  • 1 cotechino
  • 100 gr. di porri
  • 1 foglia di alloro
  • 600 gr. di zucca mantovana
  • 200 gr. di castagne precotte
  • 1 mestolo di brodo
  • semi di zucca sgusciati
  • 2 dl. di latte consentito
  • 10 gr. di lecitina di soia
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e pepe.

La zuppa di zucca, castagne e cotechino è un primo piatto molto corposo e saporito. Il processo di preparazione è abbastanza lungo, d’altronde è sufficiente dare un’occhiata alla lista degli ingredienti, che è piuttosto nutrita. La ricetta, però, non è molto complicata, vi basterà seguire fedelmente le indicazioni che vi darò nella sezione “preparazione”. Per quanto laboriosa, è comunque una zuppa che merita tutto il vostro interesse e vista la presenza del cotechino può essere considerata un piatto completo.

Della zuppa di zucca e castagne stupisce anche la texture, che è davvero vellutata e in grado di risultare gradevole al palato. L’apporto calorico non è affatto eccessivo, in primis perché l’apporto di carboidrati è abbastanza contenuto, secondariamente perché la maggior parte degli ingredienti è composta da verdure, con l’unica eccezione rappresentata dalle castagne, dal latte e dal cotechino. Quest’ultimo è un alimento certo nutriente, ma anche grasso. Tuttavia, va utilizzato un solo cotechino per 6 persone, dunque la quantità è tutt’altro che esagerata.

i 4 alimenti che compongono questa deliziosa zuppa:

La Zucca: La regina dell’autunno

La zucca è l’ingrediente principale di questa zuppa e rappresenta la vera regina dell’autunno. La sua carne dolce e vellutata diventa la base perfetta per una zuppa ricca e appagante. La zucca è anche una fonte di vitamine essenziali, come la vitamina A e la vitamina C, che contribuiscono a mantenere una pelle sana e a rafforzare il sistema immunitario.

Le Castagne: tesori autunnali

Le castagne portano il loro caratteristico sapore e una dose di nutrienti a questa zuppa. Questi frutti autunnali sono noti per la loro concentrazione di fibre, vitamine del gruppo B e sali minerali. Aggiungono una consistenza piacevole e un tocco di dolcezza alla zuppa.

Il cotechino: Il gusto tradizionale

Il cotechino è un elemento fondamentale di questa zuppa, donando robustezza e sapore. Questa salsiccia cotta lentamente è un classico in molte cucine autunnali ed è una fonte di proteine e sapori tradizionali.

L’aceto Balsamico: L’armonia gustativa

L’aceto balsamico è la ciliegina sulla torta di questa zuppa, con il suo equilibrio di dolcezza e acidità. Aggiunge profondità ai sapori e un tocco raffinato a questo piatto rustico. L’aceto balsamico è anche noto per le sue proprietà antiossidanti.

Le peculiarità della zucca mantovana

La zucca mantovana, utilizzata nella nostra zuppa, è in verità la variante più diffusa in Italia, consumata da nord a sud. Anzi, è uno degli alimenti più amati sia per la sua versatilità, che per il suo gusto. L’apporto calorico è minimo, e si aggira sulle 26 kcal per 100 grammi. Questo è dovuto principalmente all’elevato contenuto di acqua, che può superare il 90%. Di grassi nemmeno l’ombra, rappresentano a malapena lo 0,1%. La zucca è comunque ricca di sali minerali, in particolare di potassio. La vitamina più rappresentata è la C, presente in concentrazioni paragonabili a quelle degli agrumi.

Zuppa di zucca e castagne

La zucca è conosciuta per le tante proprietà benefiche, inoltre, essendo ricca di acidi grassi omega tre, contribuisce a prevenire le malattie cardiovascolari. La quantità di fibre, tutt’altro che trascurabile, è responsabile degli effetti benefici sulla flora intestinale e in generale sull’apparato digerente. La zucca è anche un alimento depurativo, visto l’elevato contenuto di acqua, che favorisce la diuresi. Infine, il magnesio rende la zucca un alimento in grado di contrastare l’insonnia e la fatica. La zucca gioca un ruolo importante in questa ricetta, in quanto vengono utilizzati sia la polpa che i semi.

Le castagne: nutrizione, gusto e salute in un unico ingrediente

Le castagne sono uno degli ingredienti chiave che rendono straordinaria questa deliziosa zuppa di zucca. La loro presenza non solo conferisce un sapore avvolgente, ma aggiunge anche un tocco di salubrità che rende questo piatto ancora più speciale. Parlando del gusto delle castagne, è difficile trovare le parole giuste per descrivere la loro bontà, dato che sono un elemento così diffuso e amato nelle cucine italiane. Tuttavia, è importante sottolineare le loro notevoli proprietà nutrizionali, che vanno ben oltre il semplice sapore.

Uno dei tratti distintivi delle castagne è la loro eccezionale concentrazione di fibre, una caratteristica che le rende un’aggiunta preziosa a qualsiasi piatto. Ma le castagne non si fermano qui; sono una vera e propria miniera di vitamine, offrendo una generosa dose di vitamine A, B1, B2, B5, C e D. Inoltre, sono ricche di sali minerali, tra cui spiccano fosforo, sodio, magnesio, calcio e cloro.

Sì, è vero che le castagne hanno un contenuto calorico significativo, ma questa “colpa” è ampiamente giustificata dalle loro incredibili qualità nutrizionali. Ad esempio, sono una fonte preminente di acidi grassi omega-3, che svolgono un ruolo fondamentale nella regolazione della pressione sanguigna e nella promozione di una risposta antinfiammatoria efficace nel nostro corpo.

Un ingrediente versatile e nutriente

Le castagne non sono solo una delizia per il palato, ma anche un alleato prezioso per il tuo benessere. Con la loro combinazione di fibre, vitamine e minerali, aggiungono un tocco di nutrizione a qualsiasi piatto. Possono essere utilizzate in una miriade di ricette, dalle zuppe ai dolci, offrendo un sapore unico e una serie di benefici per la salute.

Incorporare le castagne nella tua alimentazione è un modo gustoso per garantire un apporto nutrizionale equilibrato e godere appieno dei sapori dell’autunno. Quindi, non esitare a sperimentare con le castagne in cucina e scoprire tutti i modi in cui possono arricchire i tuoi pasti.

Ricette con castagne ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Zuppa di zucca e castagne, una sinfonia di sapori

  • Mer 14 Ott 2020 | Mar ha detto:

    Ricetta molto buona, si abbina anche a qualsiasi tipo di alimento. Con il prosciutto iberico di ghianda sarà sicuramente buonissimo. Congratulazioni per la ricetta.

    • Gio 15 Ott 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      E’ un prosciutto fantastico!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...