logo_print

Pollo al forno con patate e finferli per la festa dei nonni

Pollo al forno con patate e finferli
Stampa

Pollo al forno con patate e finferli, una ricetta gustosa

Avete mai celebrato il pollo al forno? Forse no, ma sappiate che ne avrete occasione a breve. Il 2 ottobre si “festeggia”, infatti, il “Pollo Arrosto Day”, ossia la giornata del pollo arrosto. Una giornata social, organizzata dal famoso blog W Il Pollo. Seguendo l’hashtag #polloarrostoday potete partecipare a conversazioni e ricevere consigli su come preparare il pollo arrosto perfetto.

Ma non è finita qui, infatti il 2 ottobre è anche la festa dei nonni! Dunque, perché non cogliere la palla al balzo e preparare un pranzo con pollo arrosto per festeggiare anche i nonni? E’ partendo da questa idea che ho pensato ad un pollo al forno molto gustoso e facile da fare. Un pollo al forno con contorno di patate e finferli. Una squisitezza per celebrare, in un colpo solo, la Festa dei Nonni e il Pollo Arrosto Day”.

pollo arrosto crudo

Qualche consiglio su come preparare al meglio il pollo

La ricetta del pollo al forno con contorno di patate e finferli non è complicata, ma richiede comunque alcuni accorgimenti. Il riferimento è, in particolare, alla gestione del pollo, ovvero alla fase di preparazione e a quella di cottura. Per esempio, il pollo non va mai lavato, in quanto potreste comprometterne la consistenza. Certo, va mondato dai residui di pelle, dalle penne e da varie scorie. Per farlo, potete utilizzare un canovaccio pulito.

Inoltre, fate attenzione al condimento, il pollo, infatti, va massaggiato a lungo e lentamente in modo da garantire il pieno assorbimento degli ingredienti. Per quanto riguarda la cottura, invece, tenete bene a mente che essa dipende dal peso del pollo. In linea di massima il pollo deve cuocere al forno per un’ora e mezza per ciascun chilo di peso.

Un contorno semplice per il pollo al forno con patate

A caratterizzare questo pollo al forno è anche il contorno di patate e finferli. Anche questa fase è molto semplice, ma fate attenzione, però, a come gestite i finferli. Per esempio, non andrebbero mai passati sotto l’acqua corrente, in quanto potrebbero assorbirne troppa e perdere così parte del loro sapore. Puliteli a secco, rimuovendo la terra con un coltellino.

Per quanto concerne le patate, invece, potete decidere di rimuovere la buccia o meno (considerate però che contiene molti nutrienti). Le patate vanno, poi, sbollentate e passate in padella insieme ai funghi con una base di olio d’oliva e aglio in camicia (con la buccia). Insomma, si tratta di un contorno semplice, ma in grado di valorizzare il pollo arrosto e andare oltre il semplice contorno di patate.

Ecco la ricetta del pollo al forno con patate e finferli:

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 pollo intero,
  • qualche rametto di salvia e di rosmarino,
  • 3 cucchiai di olio extravergine,
  • 2 spicchi di aglio,
  • q. b. di sale,
  • q. b. di pepe.

Per il contorno:

  • 400 gr. di patate novelle,
  • 400 gr. di funghi finferli,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • erbe aromatiche a piacere,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale.

Preparazione:

Per la preparazione del pollo al forno con patate e finferli iniziate realizzando un trito molto fine con l’aglio e il rosmarino, poi aggiungete un po’ di sale, un po’ di pepe e l’olio extravergine d’oliva. Infine mescolate per ottenere una specie di crema pastosa. Applicate questo condimento al pollo, massaggiandolo dentro, fuori e sotto la pelle. Legate le zampe del pollo con uno spago alimentare o con un elastico da cucina. Sbucciate gli agli e schiacciateli. Inserite un aglio dentro il pollo e uno fuori, vicino al petto. Infine inserite mezzo limone nel ventre. Cospargete un po’ di olio in una teglia e adagiateci il pollo che avete preparato. Poi versate un filo d’olio in superficie.

Cuocete il pollo al forno (preriscaldato) a 220-230 gradi per circa 35 minuti. Poi aprite il forno, coprite la griglia in alto con un foglio di alluminio, prelevate il liquido di cottura e versatelo nuovamente sul pollo. Impostate la temperatura a 200 gradi e fate cuocere ancora; calcolate il tempo considerando 90 minuti per ogni kg di pollo. Dopo un’ora e mezzo aprite il forno, prelevate il liquido e versatelo in una ciotola. Bucherellate la carne in modo che esca altro liquido e, se necessario, irrorate ogni mezz’ora il pollo.

Preparazione contorno

Per quanto concerne il contorno, sbollentate le patate in una pentola per circa 5 minuti, poi scolatele e fatele a rondelle, il tutto senza togliere la buccia (a meno che non preferiate diversamente). Ora pulite i funghi e con un coltello eliminate i residui di terra, poi spazzolateli per bene senza bagnarli. Rosolate i funghi in una pentola antiaderente con poco olio, applicate il coperchio, mettete la fiamma molto bassa e lasciate andare per 10 minuti circa. In una pentola a parte soffriggete lo spicchio d’aglio (senza sbucciarlo) in un po’ di olio, poi unite le patate e rosolate per bene. Infine, abbassate la fiamma e lasciate andare per circa 10 minuti, mescolando più volte. Unite i funghi e lasciate andare per pochi minuti, poi regolate di sale e guarnite con le erbe aromatiche tritate. Servite il pollo arrosto con il contorno e buon appetito!

 


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


30-09-2020
Scritto da: NonnaPaperina
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti