bg header
logo_print

Faraona ripiena con carciofi e salsiccia, un secondo ricco

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Faraona ripiena con carciofi e salsiccia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 20 min
cottura
Cottura: 01 ore 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (7 Recensioni)

La faraona ripiena con carciofi e salsiccia è un secondo piatto sontuoso, ricco di sapore e anche abbastanza complesso. Tuttavia, non è difficile da preparare come si potrebbe pensare. Si tratta infatti di creare un bel ripieno di carne e verdure per farcire la faraona, che si cuoce prima in padella e poi al forno. Il piatto è inoltre accompagnato da un altrettanto ricco contorno di verdure, che valorizza le soffici carni della faraona. Alcuni falsi convincimenti ruotano attorno alla faraona, che viene considerata una carne alla portata di pochi ed eccessivamente pregiata. In realtà è abbastanza reperibile e non costa nemmeno molto. E’ anche facile da cuocere e non pone problemi superiori alla cottura del pollo e del tacchino. Nondimeno propone sentori interessanti, intensi e lievemente dolci. Secondo alcuni assomiglia decisamente al tacchino, mentre secondo altri si avvicina al pollo.

Ricetta faraona ripiena

Preparazione faraona ripiena

Per preparare la faraona ripiena con carciofi e salsiccia dovrete iniziare dal ripieno. Lavate le carote, pelatele e fatele a dadini molto piccoli, poi passatele in una padella antiaderente con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio per qualche minuto. Infine, rimuovete l’aglio e scolate per bene le carote. Poi ripetete l’operazione con i carciofi. Intanto spellate la salsiccia, riducetela a pezzetti e mescolatela al trito di carne di vitello e al trito di maggiorana. Poi aggiungete il formaggio grattugiato, le carote, i carciofi e la noce moscata. Salate e pepate.

Ora mettete il ripieno nella faraona e chiudete il tutto con lo spago da cucina. Poi rosolatela in una teglia con un filo d’olio, versate il vino bianco e sfumate a fiamma alta. Infine, cuocete al forno per 50 minuti a 180 gradi. Intanto preparate il contorno. Pulite i carciofi, riduceteli a spicchi e rosolateli in una padella antiaderente con un po’ d’olio, il trito di salvia e uno spicchio d’aglio. Poi lavate le carote, pelatele e riducetele a fette sottili. Mescolate le carote con i carciofi, poi salate il tutto e cuocete per circa 30 minuti. Infine, tagliate a fette la faraona, irroratela con il fondo di cottura e servitela ben calda con il contorno che avete preparato.

Per la faraona ripiena

  • 1 faraona,
  • 200 gr. di salsiccia,
  • 200 gr. di carne di vitello macinata,
  • 2 dl. di vino bianco,
  • 60 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato,
  • 1 mazzetto di maggiorana,
  • 2 carciofi,
  • 200 gr. di carote,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • una grattatina di noce moscata,
  • un pizzico di sale,
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Per il contorno

  • 400 gr. di carote,
  • 3 carciofi,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzetto di salvia,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • un pizzico di sale.

Faraona ripiena con carciofi e salsiccia, un piatto corposo

La carne di faraona è anche molto nutriente. A fronte di un apporto di grassi minimo, simile a quello del tacchino, regala molte proteine, vitamine e sali minerali. E’ tecnicamente una carne bianca, ma ciononostante apporta molto ferro e manganese. Si tratta di due sostanze importanti, che regolano l’ossigenazione e la circolazione del sangue. Buona, infine, è la quantità di vitamine del gruppo B, che fanno bene a molti organi. L’unico vero difetto della carne di faraona è l’apporto di sodio, che è leggermente superiore a quello di altri volatili. L’apporto calorico, infine, è piuttosto basso, pari a 130 kcal per 100 grammi.

Un ripieno davvero delizioso

Uno dei punti di forza di questa faraona ripiena ai carciofi e salsiccia è proprio la farcitura. Essa è composta da carni e verdure quasi in egual misura. Troviamo la salsiccia, che aggiunge un bel tocco di sapidità al piatto, oltre alle carote e ai carciofi, che conferiscono un tocco di leggerezza e creano un bel contrasto al palato. A fungere da legante vi è il Parmigiano grattugiato e alcune spezie, come la maggiorana e la noce moscata. Fate attenzione alla noce moscata, se viene consumata in dosi eccessive può essere lievemente allucinogena. E’ utile una precisazione sulla salsiccia. Molti storceranno il naso, in quanto è considerata troppo grassa e capace di nuocere all’organismo.

Faraona ripiena con carciofi e salsiccia

E’ vero, la salsiccia è piuttosto calorica e apporta una grande quantità di lipidi, ma questi problemi possono essere mitigati riducendo il consumo. Quindi la salsiccia può essere consumata di tanto in tanto, anche perché è gustosa e apporta una certa dose di proteine. A equilibrare il composto dal punto di vista nutrizionale ci pensa il Parmigiano, un altro ingrediente ricco di nutrienti, come le proteine, il calcio e la vitamina D. Per inciso, il calcio fa bene alle ossa e ai denti, mentre la vitamina D potenzia il sistema immunitario.

Come preparare il contorno?

Il contorno rappresenta il vero valore aggiunto di questa faraona ripiena con carciofi e salsiccia. E’ un contorno corposo, che si abbina efficacemente con la dolcezza della carne di faraona e la sapidità del ripieno. Nello specifico è realizzato con le carote e i carciofi, che vengono lessati e cotti in padella per una ventina di minuti. Infine, vengono conditi con aglio e salvia, un’accoppiata che conferisce equilibrio e aroma. Carote e carciofi contribuiscono a rendere un po’ “vegetariano” il piatto, apportando anche le proprietà nutrizionali tipiche degli alimenti vegetali. Entrambi sono ricchi di vitamina C, che rafforza il sistema immunitario e funge da antiossidante.

Sono ricchi, poi, di sali minerali come il potassio e il magnesio, che fungono da ricostituenti e rappresentano un toccasana per la circolazione. Le carote, inoltre, contengono la vitamina A, che fa bene agli occhi e ad altri organi. I carciofi, invece, abbondano di fibre e aiutano l’organismo a ridurre il colesterolo cattivo. Benché vengano soffritti in olio, sia i carciofi che le carote mantengono la loro proverbiale leggerezza, che si aggira sulle 40 kcal per 100 grammi.

Ricette con faraona ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...