logo_print

Tagliatelle rustiche al sugo di trota: un piatto sfizioso

Tagliatelle rustiche al sugo di trota
Stampa

Gustose tagliatelle rustiche al sugo di trota

Siete alla ricerca di idee per un buon pranzo sfizioso e saporito? Queste tagliatelle rustiche al sugo di trota fanno al caso vostro, dunque tenetevi pronti ad un primo davvero gustoso. La materia prima non potrà che essere fondamentale per questo piatto, ovviamente un buon pesce fresco, meglio se naturale e non d’allevamento. Tuttavia non possiamo trascurare l’apporto dato da una buona pasta. Una pasta di grano qualunque non darebbe il sostegno necessario a questo sughetto leggero con la trota, quindi sfoderiamo un tocco di qualità in più.

Per questo sugo vi consigliamo delle tagliatelle rustiche De Angelis, una specialità che in termini di sapore, consistenza, rugosità e capacità di raccogliere il condimento non teme rivali. In aggiunta a tutte queste caratteristiche, lo sottolineiamo con orgoglio, queste tagliatelle all’uovo sono composte con una ricetta senza glutine quindi assolutamente sicure anche in caso di celiachia.

ragù di trota

Un gusto delicato ma riconoscibile

Un pesce come la trota ha, per sua natura, caratteristiche peculiari e differenti rispetto al pesce di mare. In un piatto come le tagliatelle rustiche al sugo di trota queste caratteristiche si percepiscono tutte al primo assaggio. I cubetti di trota si uniscono a quelli di pomodoro e la sapidità leggera viene ravvivata giusto un po’ dai capperi e dal sale aggiunto. La trota contiene poco sodio e la sua stessa carne mostra con un sapore dolciastro questa sua caratteristica.

Meno sapido non vuol dire però meno gustoso o meno nutriente. Il pesce di lago, di fiume, d’allevamento o di torrente, caratterizzato dunque da una vita in acqua dolce, va cucinato diversamente e con qualche accortezza per insaporirlo. Nella nostra ricetta, abbiamo indicato aromi semplici ma efficaci come aglio, timo, olio, capperi e pomodorini. Il risultato sarà un sughetto saporito, capace di abbracciare alla perfezione le tagliatelle all’uovo.

Tagliatelle rustiche al sugo di trota

Come esaltare le caratteristiche della trota appena pescata

Per comporre al meglio queste tagliatelle con sugo di trota ci servirà inevitabilmente un fornitore di fiducia che possa darci dell’ottimo pesce fresco di giornata. La trota fresca non sarà semplicissima da trovare lontano dalle zone di pesca in cui è maggiormente diffusa.

Affidatevi dunque solo ad un pescatore di fiducia o ad un centro commerciale affidabile, leggendo con attenzione le indicazioni di confezionamento e consumo. O magari avete un maritino appassionato con la pesca? Commissionate la caccia giusta e saprete subito come preparare una bella trota appena pescata!

Ed ecco la ricetta delle tagliatelle rustiche al sugo di trota:

Ingredienti:

  • 400 gr. di tagliatelle rustiche De Angelis
  • 300 gr. di filetti di trota
  • 250 gr. di pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio
  • una manciata di fior di capperi
  • 1 rametto di timo fresco
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Ripulite uno spicchio d’aglio ed affettatelo finemente. Lavate un ramoscello di timo ed asciugatelo.
Scottate poi i pomodorini nell’acqua bollente e, quando si saranno raffreddati, riduceteli a cubetti. Dissalate infine i capperi e tagliate la trota a cubetti. In una padella, con circa due cucchiai d’olio, cuocete pomodorini, capperi, aglio e trota. Lasciate in cottura il tutto per circa 7-8 minuti.

Qualora non fosse di gradimento il sapore dell’aglio, lasciate lo spicchio intero e rimuovetelo prima di aggiungere i cubetti di trota. Nel frattempo, lessate le tagliatelle in abbondante acqua lievemente salata. Scolate la pasta ancora al dente e versatela in padella con i condimenti. Insaporite col timo fresco e servite. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


08-06-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti