bg header
logo_print

Tagliatelle rustiche alla porchetta, un primo piatto gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tagliatelle rustiche alla porchetta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (9 Recensioni)

Tagliatelle rustiche alla porchetta, quando semplicità fa rima con gusto

Oggi cuciniamo le tagliatelle rustiche alla porchetta, un primo piatto semplice da preparare, buono e genuino. E’ adatto a tutte le occasioni, tanto come piatto di tutti giorni quanto per i pranzi in famiglia e con amici. Il piatto non è realizzato con una pasta normale bensì con le tagliatelle rustiche di De Angelis, un pastificio che coniuga qualità e accessibilità, interpretando la tradizione italiana in una chiave gluten free.

Le tagliatelle rustiche, in particolare, sono preparate con la farina di riso e di mais. Sono indistinguibili dalle tagliatelle originali, dunque possono essere consumate senza problemi da chi è celiaco e da chi non lo è.

Tornando alla ricetta, essa spicca per la semplicità e per il gusto corposo. E’ un piatto pronto in un quarto d’ora, il tempo di far bollire l’acqua e cuocere la pasta. L’unico condimento è rappresentato dalla porchetta, che si aggiunge alla fine insieme al pepe e al pecorino. A tal proposito approfondiamo le proprietà degli ingredienti che compongono questo ottimo piatto.

Ricetta tagliatelle rustiche alla porchetta

Preparazione tagliatelle rustiche alla porchetta

Per preparare le tagliatelle rustiche alla porchetta procedete in questo modo.

  • Affettate la porchetta e ricavate dei bastoncini.
  • Poi fate bollire un bel po’ di acqua e arricchitela con una presa di sale grosso. Infine, cuoceteci la pasta al dente.
  • Intanto scaldate due cucchiai di olio extravergine di oliva e aggiungete la porchetta. Cuocete il tutto a fiamma bassa.
  • Ora scolate la pasta ma conservate un mestolo di acqua di cottura. Versate la pasta nella padella contenente la porchetta, alzate la fiamma e aggiungete il pepe.
  • Poi spegnete il fuoco, aggiungete il pecorino grattugiato e l’acqua con gradualità, alternando un po’ di formaggio e un po’ di acqua senza smettere di mescolare.
  • Infine, servite il piatto caldo e buon appetito.

Ingredienti tagliatelle rustiche alla porchetta

  • 2 confezioni di tagliatelle rustiche De Angelis
  • 300 gr. di porchetta
  • 80 gr. di pecorino romano DOP
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale grosso e di pepe nero in grani.

Un focus sulla porchetta

Nelle tagliatelle rustiche alla porchetta la carne gioca un ruolo fondamentale. La porchetta è una preparazione a base di maiale, che viene ricavata dagli esemplari che non hanno ancora raggiunto l’anno di età. Il taglio è in genere dorsale, benché coinvolga anche la sezione lombare. La carne viene poi pulita per bene, disossata ed eviscerata; infine si cuoce al forno insieme ad alcuni elementi aromatici come il sale grosso, il pepe nero, l’aglio incamiciato, il finocchietto e il rosmarino. Non di rado vengono impiegati come alimenti di supporto anche le frattaglie macinate, soprattutto fegato e milza.

La porchetta è una specialità del centro Italia, e in particolare del Lazio e dell’Umbria. Tuttavia, la porchetta è consumata e apprezzata anche nel resto d’Italia. Può essere consumata così com’è, oppure può partecipare alle farciture di panini e al condimento di ricette più complesse.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali la porchetta non si differenzia granché dalle altre carni trattate e dagli arrosti in genere. E’ abbastanza grassa (siamo sulle 300 kcal per 100 grammi), ma apporta un certo numero di proteine. Inoltre, abbonda di sostanze tipiche degli alimenti di origine animale.

Il ruolo del pecorino nelle tagliatelle rustiche alla porchetta

La lista degli ingredienti delle tagliatelle rustiche alla porchetta include anche il pecorino. Il formaggio viene grattugiato e inserito in una fase avanzata del procedimento, ovvero poco prima del servizio. Il segreto sta nell’integrarlo poco per volta, alternandolo con un po’ di acqua di cottura. Lo scopo è quello di creare una leggera salsina, in modo del tutto simile a quanto accade con la leggendaria cacio e pepe. Perché abbiamo scelto proprio il pecorino e non il Parmigiano? D’altronde, il Parmigiano è uno dei formaggi da guarnizione perfetto per i primi piatti.

Ebbene, il pecorino rappresenta la scelta migliore per questo piatto in quanto è più sapido e più rustico, quindi in linea con gli altri ingredienti della ricetta. Inoltre, si amalgama meglio con l’acqua di cottura e con il pepe, soprattutto quando lo scopo è quello di creare una salsa densa e saporita.

Tagliatelle rustiche alla porchetta

L’importanza dell’olio extravergine di oliva nelle tagliatelle rustiche alla porchetta

Una menzione speciale merita anche l’olio extravergine di oliva, che gioca un ruolo importante nella preparazione delle tagliatelle rustiche alla porchetta. La ricetta si basa su una manciata di ingredienti, dunque l’impatto dell’olio è davvero notevole in termini di gusto. Nello specifico, l’olio viene impiegato per cuocere la porchetta durante la fase di preparazione. In virtù di ciò, vi raccomando di porre la massima attenzione nella scelta dell’olio extravergine di oliva. Come riconoscere un ottimo olio di oliva?

Per valutare un buon olio extravergine d’oliva è sufficiente prendere in considerazione l’aspetto, il sapore e l’odore. L’olio deve essere brillante e non torbido, questo aspetto è da tener presente a prescindere dal colore che ne indica la tipologia. Il consiglio è comunque di preferire i tipi di oli ottenuti da olive mature, che producono un bel colore giallo oro.

Tanto il sapore quanto l’odore, poi, devono ricordare le olive fresche. Avvicinare il naso alla bottiglia non è un metodo efficace, piuttosto spargete qualche goccia di olio sul palmo delle mani, strofinatele e odorate in modo intenso. Se emergerà il profumo del frutto, allora l’olio è di qualità.

Alcune domande comuni

Quante tagliatelle usare per quattro persone?

Per quattro persone dovrebbero bastare 500-600 grammi di tagliatelle fresche. Le confezioni De Angelis sono già porzionate per preparare delle ottime tagliatelle rustiche alla porchetta, in particolare una confezione basta per due persone.

Che differenza c’è tra tagliatelle e fettuccine?

Le tagliatelle sono più larghe delle fettuccine. Le tagliatelle sono larghe circa 5 mm, le fettuccine non raggiungono i 3 mm. Per il resto gli ingredienti sono uguali, e lo stesso vale per la preparazione.

Da quale parte si ottiene la porchetta?

Di base la porchetta viene ricavata dalla porzione di carne compresa tra la terza vertebra dorsale e l’ultima vertebra lombare del suino.

Quanto è grassa la porchetta?

La porchetta non è poi così grassa. I lipidi compongono il 12-15% della porchetta, più o meno come gli insaccati e i salumi. In ragione di ciò l’apporto calorico si attesta sulle 250-300 kcal.

Ricette di tagliatelle ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (9 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...