Super Bowl Party a suon di junk food e emozioni

Super Bowl Party
Commenti: 0 - Stampa

Che cosa è il Super Bowl Party?

Tra gennaio e febbraio, oltre Capodanno, Epifania, San Valentino, Carnevale e qualsivoglia festa, c’è un altro evento che ci piace seguire e festeggiare. Un evento di tutt’altra natura ma che non meno costituisce un importante momento di aggregazione, anche se generalmente meno sentito in Italia rispetto che alla sua terra d’origine. Parliamo del Super Bowl Party statunitense che proprio in questi giorni, come ogni anno, celebra con un grande Show il trionfo della più forte squadra di football del campionato.

Di fatto, negli Stati Uniti, questo evento è un vero e proprio rito in cui si celebra annualmente la squadra più forte al mondo in questo sport. L’evento, che si ripropone dal 1967, oltre che essere sportivo è anche culturale e commerciale. Attorno alle partite delle squadre più forti, l’evento prevede grandissimi spettacoli musicali, coreografie, fuochi pirotecnici ed enormi investimenti per gli sponsor che gareggiano per accaparrarsi spazi pubblicitari all’interno di uno show seguitissimo a livello globale.

superbowl

Una festa che gli americani adorano!

Migliaia di appassionati seguono col fiato sospeso i match, tifando col cuore in mano per la squadra preferita. Se seguite sui social alcuni VIP americani, sicuramente nei giorni del Super Bowl potrete assistere ad immagini a tema, attestanti la grande attesa per quest’occasione sportiva, tanto attrattiva quanto affascinante. In Italia, cercando un corrispettivo altrettanto importante, più che una coppa dei campioni dovremmo immaginare una specie di finale ai mondiali di calcio con la nostra Nazionale protagonista!

Certo, vissuta allo stadio, è un’esperienza ancor più impattante ma, credetemi, il Super Bowl Party potrà essere altrettanto divertente! Direttamente a casa, con la TV sintonizzata sui canali satellitari dedicati, il modo migliore per seguire l’evento è gustare contestualmente tanto malsano junk food all’americana!

Il rito del Super Bowl Party

chicken wings piccantiNella notte del Super Bowl, generalmente a partire dalla mezzanotte (ora italiana), abbiamo ormai preso l’abitudine d’invitare gli amici e gustare una serata atipica e divertente. Il Junk Food viene sdoganato per una sera, quindi non possono mancare i pop corn, gli anelli di cipolla fritta, i corn dogs, gli hot dogs e la coca cola! Presi dall’ondata d’entusiasmo, in questa notte folle, degustiamo anche nachos, guacamole, ali di pollo fritte, burritos, fajitas e, perché no, se vogliamo anche dei panini con hamburger, bacon, cheddar, pomodoro e salsa BBQ. Ma l’evento non disdegna nemmeno gli spaghetti asiatici o i donuts, insomma… largo alla golosità!

Il Super Bowl Party è un modo festoso, multietnico, spensierato, colorato e calorico per celebrare questa grande liturgia americana sportiva. La finale di campionato della National Football League è l’evento sportivo più seguito in America e nel mondo. Qualsiasi siano le squadre che si dimostrano le più forti per arrivare alle finali, questo show riesce in ogni caso a raccogliere col fiato sospeso persone di ogni classe sociale, sesso, etnia o luogo geografico di provenienza. In città, o in campagna, da soli o in compagnia, il Super Bowl è un giorno di cuore e passione che esprime molto più di un semplice match tra sfidanti.

Una vera festa negli States

Onion ringsCome ogni liturgia, il rito del Super Bowl segue regole, simboli e numeri, cari e noti ad ogni fan dell’evento. Il piacere di accompagnare la visione di queste prodezze sportive con qualche sgarro alimentare, è molto affine al nostro bisogno di riunirci in famiglia per le festività e condividere una ricca cena per l’occasione. Chiaramente manca la sacralità delle feste religiose ma, soprattutto potendo stare in America in questo periodo, potreste vedere che infondo c’è anche qualcosa di catartico e spirituale nel Super Bowl.

Infondo, sia ha sempre bisogno di distrarsi ed appassionarsi fortemente. Come il primo amore, la passione sportiva per una squadra è un sentimento che riscalda il cuore ed accompagna spesso un tifoso per tutta la vita, malgrado anche le mancate vittorie!

Gita allo stadio o prima fila TV?

HOT DOG VEGETARIANO v Se avrete la fortuna di trovarvi in America nei giorni del Super Bowl, sappiate che un posto allo stadio per l’occasione spesso tocca costi record (come i 6mila dollari a tagliando per partecipare alla finale del cinquantenario del Super Bowl). Recarsi in pellegrinaggio nella città della finale non è impossibile ed anzi, già una settimana prima dell’evento, in prossimità dell’arena, viene allestito il Super Bowl Village. Si tratta di un enorme parco a tema football con ogni desiderabile attrazione, cibo o banchetto commerciale a tema.

Preferite restare a casa come facciamo in famiglia? Bene, un maxi schermo renderà la partita in salotto ancor più godereccia, consentendo ad un folto gruppo di amici o parenti di godere di un’ottima visuale. Scegliete la casa del vostro Super Bowl Party in relazione a chi avrà il salotto più ampio e con una tv ad alta definizione. Solo negli USA si stima che per l’occasione sono accesi mediamente 114 milioni di schermi, numero che raggiunge anche i 140 milioni negli ultimi minuti del match.

Un evento che cattura l’attenzione di quasi tutti gli americani

hot dog classicoPer degustare diverse pietanze e Junk Food, il party andrà allestito ed organizzato con alcuni giorni d’anticipo. In America ogni famiglia spende in media 70 dollari per la serata della festicciola. Si consideri che la quantità di cibo consumata potrebbe essere immensa! La partita principale dura 90 minuti, quattro tempi da 15 minuti con due intervalli da 15 minuti. Unendo a questi i commenti, i preliminari, le interviste e le parti musicali, l’evento tocca un’intera giornata di TV che arriva ai due pasti principali.

Generalmente, condensando le portate più impegnative negli intervalli, si spizzica continuamente con i finger food, le patatine, il guacamole, ecc. Il momento dell’inno nazionale americano, solitamente cantato da star di altissimo livello, viene seguito allo stadio ed a casa con la mano sul cuore in religioso silenzio. Dovrete fare altrettanto se volete entrare a pieno dello spirito dello show! L’intervallo della partita è il momento dell’Halfway show, un concerto musicale che costituisce l’evento pop più visto dell’anno e che ogni volta viene conteso dalla star pop più in voga. Pronti al grande spettacolo!?

Popcorn al miele e timo

5/5 (48 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-02-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

frigorifero

Il frigorifero, come conservare bene i cibi e...

Come conservare gli alimenti freschi in frigorifero. Per ottenere una buona conservazione degli alimenti freschi in frigorifero, occorre riporli negli scomparti o ripiani più adatti, tenendo...

pancakes di avocado

Tutto sul pancake, curiosità storiche e varianti

Il pancake, un dolce americano dalle origini greche I pancake sono un po’ il simbolo della cucina americana. D’altronde affollano da sempre film e serie TV, e sono entrati anche...

Colazione iperproteica

Colazione iperproteica, una alternativa al cappuccino

Cosa si intende per colazione iperproteica? Avete mai sentito parlare di colazione iperproteica? Se non conoscete il significato, sappiate che è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia una...

Cucina cilena

Cucina cilena, ricette e curiosità di una tradizione...

Un approfondimento sulla cucina cilena Oggi vorrei introdurvi alla cucina cilena, una cucina che spesso non riceve gli onori che merita in quanto è offuscata da altre tradizioni gastronomiche,...

festa del papa

Festa del papà con un menu perfetto

Una ricorrenza da celebrare in allegria La Festa del Papà è una ricorrenza carica di significati, è l’occasione per dichiarare l’affetto che si prova per il proprio padre, ma anche per...

Festa di San Patrizio

Idee per la Festa di San Patrizio o...

Festa di San Patrizio o Saint Patrick’s Day, non solo una festa irlandese Quale migliore occasione dalla festa di San Patrizio, Saint Patrick’s Day, per fare la conoscenza della cucina...

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti