logo_print

Salsa messicana dalle mille peculiarità: guacamole

la guacamole
Stampa

Cos’è la guacamole?

Se amate i sapori particolari, originali e diversi dal solito, dovreste certamente sapere cos’è la salsa guacamole e, soprattutto, assaggiarla al più presto! Si tratta di una ricetta di origini messicane, molto utilizzata anche nel nostro Paese, che si abbina perfettamente a diverse pietanze e alimenti, anche se da noi viene comunemente usata come sostituta della maionese e del ketchup.

È un condimento ricco di gusto, nonché di proprietà benefiche: basta prendere in considerazione i suoi ingredienti, per capire di cos’è capace! Molti la preparano con il sale rosa, il pepe nero, l’avocado e il succo di lime. Tuttavia, esiste una preparazione molto più semplice e “mediterranea”, ovvero una ricetta per una guacamole a base di avocado maturo, olio extravergine d’oliva, succo di limone, peperoncino e sale, che troverete nell’articolo dedicato a questa amabile salsa! Ma andiamo a scoprire qualcosa in più…

I benefici da non sottovalutare

Le proprietà benefiche di questa salsa dipendono in particolar modo dall’avocado, che rappresenta naturalmente l’ingrediente principale. Prima di tutto, dovreste sapere che questo frutto è fortemente carico di vitamina K, importante per favorire l’assorbimento di un elemento fondamentale come il calcio e per la continua formazione di piastrine. Inoltre, in questo alimento protagonista della guacamole, troviamo anche tante altre vitamine, in particolar modo la A, utile principalmente per salvaguardare la salute degli occhi.

la guacamole

Se invece intendete eliminare il colesterolo cattivo, allora l’uso di questa salsa potrebbe aiutarvi, in quanto l’avocado è ricco di un acido grasso essenziale noto con il nome di acido oleico. Quest’ultimo si rivela un ottimo alleato per contrastare e prevenire l’ipercolesterolemia. Non dobbiamo poi dimenticare che la guacamole ci offre una buonissima dose di antiossidanti e minerali (soprattutto magnesio e potassio) essenziali per il benessere del nostro organismo.

Guacamole e ricette da provare!

Insomma, la guacamole è nutriente, gustosa e non apporta troppe calorie (circa 30 kcal per porzione), ma come possiamo portarla in tavola? Sappiate che viene usata principalmente insieme alle patatine a base di mais, conosciute con il nome di tortillas, e che la possiamo usare al posto del ketchup e della maionese, insieme alla carne, alle verdure e ai nostri piatti preferiti. Per quanto mi riguarda, il mio consiglio è di usarla con cibi cotti alla griglia… si rivelerà deliziosa!

Vi suggerisco inoltre di provare la ricetta del tortino di quinoa con crema di cetrioli e guacamole. Se amate l’avocado, la zuppa a base di questo frutto vi conquisterà! Potrete utilizzare questa salsa anche per condire ed elevare il sapore dei gustosi burritos di pollo fatti in casa… A voi la scelta! In ogni caso, avrete bisogno di pochi ingredienti, poco tempo, un po’ di fantasia e tanta voglia di portare in tavola qualcosa di gustoso!

Ingredienti

  • 2 avocado maturi
  • 1/2 peperoncino
  • 1/2 cipolla
  • 1 lime
  • q,b, sale e pepe

Preparazione

Sbucciate e tritare finemente la cipolla. Mondate il peperoncino e tagliate a piccoli pezzettini

Sbucciate e denocciolate gli avocado prima di tagliarlo a dadini. Versate in una terrina e aggiungete il succo del lime. Riducete i dadini di avocado a crema schiacciandoli bene con i rebbi di una forchetta. Successivamente aggiungete il peperoncino, la cipolla, sale e pepe.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


03-08-2018
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti