Stuzzichiamo l’appetito con le tartine di patate alle vongole

tartine di patate alle vongole

Un semplice antipasto con tartine di patate e vongole al profumo di curcuma

Avete voglia di stuzzicare l’appetito, senza appesantirvi troppo? Con queste tartine di patate alle vongole ci assicuriamo un sapore intensissimo senza rinunciare alla leggerezza. Tutto il sapore delle vongole fresche viene esaltato dalle patate e dalle spezie, in un riuscitissimo connubio che unisce le particolarità di mare e di terra.

Vi è mai capitato di assaporare gli gnocchi di patate con le vongole? Vedrete che l’abbinata patate e vongole è davvero vincente, anche come antipasto e non solo come primo. Allo stesso modo, nel loro piccolo, anche queste tartine sfruttano al meglio il sapore delle patate e la consistenza delle vongole. Un risultato che stupirà tutti gli assaggiatori con un antipastino chic di cui vi chiederanno tutti la ricetta! 

Un boccone dopo l’altro, andranno a ruba!

Il piccolo formato di questo antipasto sarà uno dei suoi punti di forza perché in un sol boccone potrete assaporarlo interamente. Ed uno tira l’altro, vedrete! In men che non si dica il vassoio con le tartine di patate alle vongole sarà presto esaurito! A noi, ogni volta, capita così. Facciamo appena in tempo a posare il vassoio che tutti gli ospiti, incuriositi, si avvicinano ed assaggiano.

Una volta provate, il gioco è fatto e il successo è assicurato! Vagliate dunque queste tartine nell’ambito di un antipasto di mare o magari un aperitivo sfizioso. Preoccupatevi solamente di abbinare le bollicine giuste e che i flute non siano mai vuoti, per brindare sempre alla bontà di questa nostra specialità!

tartine di patate alle vongole

Una bontà, da dosare sapientemente!

Essendo delle specialità di mare, le vongole a livello nutrizionale contengono ingenti quantità di sodio dunque il loro consumo va moderato, soprattutto nel caso in cui si soffra d’ipertensione. Allo stesso tempo, è bene sottolinearlo, come tutti gli alimenti appartenenti al mondo animale, le vongole contengono del colesterolo. Anche questo punto non va sottovalutato. Vedendo questi molluschi così morbidi, piccoli e delicati, potremmo pensare che non presentino particolari insidie alimentari, dunque è nostro dovere sottolinearne anche i difetti oltre alla bontà!

Non sono rilevabili quantità vitaminiche derivanti dall’assunzione di vongole, dunque potremmo dire che i vantaggi a livello nutrizionale sono piuttosto trascurabili. Allo stesso tempo le vongole sono piuttosto allergizzanti ed anche per questo il loro consumo è sconsigliato in gravidanza. Pur fatte queste doverose premesse, le vongole sono e restano una delle bontà che la natura ci offre. Impariamo dunque a consumarle coscienziosamente, magari proprio nelle piccole dosi previste da queste tartine di patate alle vongole. 

Ed ecco la ricetta delle tartine di patate alle vongole:

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 patate grosse
  • 500 gr. di vongole pulite
  • 12 pomodorini pachino
  • uno spicchio d’aglio
  • 1 rametto d’origano fresco
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • q. b. di sale e pepe nero

Preparazione:

Sbucciate le patate e tagliatele a fette regolari. Mettete le patate a cuocere al vapore ma lasciatele al dente. Dopo, scottate le patate in una padella antiaderente con un po’ di curcuma e olio caldo. Aggiustate di sale e rosolate fino ad ottenere una crosticina da entrambi i lati.

Cuocete nel frattempo le vongole in un’altra padella con olio ed aglio. Unite alle vongole i pomodorini tritati e cuocete per circa 3 minuti. Buttate infine l’aglio. Dividete poi le patate in quattro porzioni, impiattate e disponete sopra il mix di vongole e pomodorini. Aromatizzate con origano e pepe. Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


01-02-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti