Una prelibatezza dal mare: la zuppa di vongole

zuppa di vongole
Commenti: 0 - Stampa

Pochi ingredienti, grande risultato

Scegliendo una buona materia prima, questa zuppa di vongole  vi lascerà davvero estasiati. Certo, è vero, con le vongole potremmo preparare tantissime buone ricette e sarebbero in ogni caso un successo. A volte però abbiamo voglia di semplicità e di pietanze senza troppe sovrastrutture. Questa zuppa che ha come protagoniste assolute le vongole  risponde fedelmente a questa esigenza, restituendoci il sapore originario degli ingredienti. Niente curry, niente pomodori, niente legumi o pasta d’accompagnamento, solo l’essenziale. Potremmo dire di aver utilizzato lo stretto necessario e di aver ottenuto un piatto davvero d’eccellenza. Perché, infondo, lo diciamo spesso, una grande e raffinata ricetta non vale niente se non è fatta utilizzando delle eccellenti materie prime.

Recatevi dunque dal vostro pescivendolo di fiducia, guardatelo negli occhi, e ditegli che oggi avete voglia di mangiare un’ottima zuppa di vongole. Proponendo questo secondo piatto, farete contenta tutta la famiglia. Che viviate vicino a mare, oppure no, il piacere di un buon menù di pesce va sempre garantito alla nostra tavola. La zuppa sarà ottima sia per le proprietà nutrizionali che i prodotti del mare posseggono, sia per il loro sapore peculiare che sa portarci con la mente in vacanza.

zuppa di vongole

Profumo di vongole tra i fornelli

Come abbiamo detto, per questa nostra zuppa di vongole abbiamo ridotto al massimo gli ingredienti. Vongole, prezzemolo, aglio, olio ed una sfumata di vino bianco. Con solo questi elementi essenziali, otteniamo una vera leccornia. Se amate le pietanze di

Preparando la zuppa di vongole  il profumo del mare, invade la casa ed è un piacere in più. A volte mettendo al centro una porzione da dividere, abbiamo proposto questa zuppa di vongole anche come antipasto. Tuttavia, riteniamo più opportuna una collocazione come secondo in quanto, ci sembra, possa valorizzare al meglio il prestigio e la semplice bontà di questo piatto.

A pranzo o cena: un menù di mare completo

Vorreste qualche idea per completare il menù della serata? Le proposte potrebbero essere tante ma per primo potreste provare degli spaghetti integrali al cartoccio con le cozze, oppure delle ricche tagliatelle alla carbonara di mare. Che bontà!

Partendo dall’antipasto, potremmo consigliarvi avocado e cozze, che ne dite? Preferite qualcosa di ancor più semplice? Allora magari gli involtini di zucchine e tonno. Noi abbiamo già l’acquolina in bocca…

Ed ecco ricetta della zuppa di vongole:

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di vongole
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 100 ml di vino bianco
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Per prima cosa assicuratevi che le vongole siano pulite e prive di sabbia, lavandole con abbondante acqua, da cambiare più volte. Eliminate le eventuali vongole aperte e quelle con gusci lesionati. Riponete le vongole selezionate in una coppa con dell’acqua ed un pugno di sale grosso. In questo modo le potremo spurgare. Lasciatele così per almeno due ore e mescolate di tanto in tanto per far cadere la sabbia. Cambiate più volte l’acqua nel corso delle due ore, finché non avrete acqua completamente pulita.

Mettete due spicchi d’aglio con un giro d’olio a soffriggere. Scolate le vongole e mettete nella padella a fuoco vivo, sfumando con del vino. Lasciate cuocere a fuoco medio per un paio di minuti, poi coprire e continuate per altri due minuti finché tutte le ostriche non si saranno aperte. Infine, aggiungete abbondante prezzemolo tritato, mescolate e servite.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spezzatino di cervo

Spezzatino di cervo, un secondo tradizionale e rustico

Spezzatino di cervo, un piatto tradizionale e rustico Lo spezzatino di cervo è un secondo piatto che appartiene alla tradizione più rustica della cucina italiana. D’altronde si base su una carne...

Triglie al cartoccio

Triglie al cartoccio, un classico secondo a base...

Triglie al cartoccio, una ricetta semplice e gustosa Le triglie al cartoccio sono un secondo piatto di pesce molto semplice e tutto sommato classico, che punta ad offrire sapori suggestivi. A fare...

Coquilles St. Jacques

Coquilles Saint Jacques ai funghi, un piatto ai...

Coquilles Saint Jacques, una preparazione di alta cucina Le Coquilles Saint Jacques ai funghi sono una ricetta della cucina francese. Possono essere considerati come un secondo di pesce o un...

Pernice rossa con uva e polenta

Pernice rossa con uva e polenta, un secondo...

Pernice rossa con uva e polenta bianca, una lista di ingredienti diversa dal solito La pernice rossa con uva e polenta è una di quelle ricette ascrivibili alla categoria “gourmet”, ma allo...

Petto di piccione con gamberi

Petto di piccione con gamberi, un secondo agrodolce

Petto di piccione con gamberi e salsa di frutti di bosco, un piatto gourmet adatto a tutti Il petto di piccione con gamberi e salsa di frutti di bosco è un secondo che vi lascerà stupefatti....

Polpettone con pioppini e porri

Polpettone in crosta con pioppini e porri, singolare

Polpettone in crosta con pioppini e porri, connubio tra carne e frutta secca. Il polpettone in crosta con pioppini e porri è un secondo piatto molto particolare, sia per l’impatto visivo che per...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


05-09-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti