Fregola sarda con zuppetta di pesce leggera in vasocottura

Tempo di preparazione:

Fregola sarda con zuppetta di pesce leggera: una delizia in vasocottura

Quello di oggi è un piatto estremamente nutriente, nonché una ricetta in grado di accontentare tutti. La fregola sarda con zuppetta di pesce leggera è un primo ricco di fibre, minerali, grassi sani, vitamine e proteine: grazie alla presenza di fregola (un tipo di pasta tradizionale della Sardegna perfetta per i piatti di pesce), gamberoni, cozze, scampi, vongole veraci, pesce spada, pomodori, sedano e scalogno… è possibile rendersi conto immediatamente della bontà e del valore nutrizionale di questo pasto!

Tra l’altro, la fregola sarda con zuppetta di pesce leggera verrà preparata in vasocottura e questo fa davvero la differenza. Sapete di che tipo di cottura si tratta? L’avete mai provata? Se non la conoscete, non preoccupatevi: ne parliamo subito e poi ci metteremo all’opera per la preparazione di questa golosa pietanza!

Vasocottura: in cosa consiste?

Ovviamente, sto parlando di una modalità di cottura, che definirei persino una speciale tecnica culinaria, in quanto consente di ottenere dei magnifici risultati da un punto di vista organolettico, e ve ne accorgerete preparando e assaporando la fregola sarda con zuppetta di pesce leggera. La vasocottura viene usata fin dall’antichità e, ultimamente, sta diventando un vero e proprio trend. Infatti, è un metodo di cottura sano e, ad oggi, le consapevolezze relative all’alimentazione e alla salute sono molto elevate!

Pertanto, si tratta di una modalità di cottura che possono prediligere non solo gli amanti della cucina, ma anche coloro che desiderano mangiare sano. Proprio come per la preparazione delle classiche conserve, la vasocottura che useremo per la ricetta della fregola sarda con zuppetta di pesce leggera, consisterà nel cuocere gli alimenti a bagnomaria, all’interno di un vaso o di un barattolo apposito. Si potrà optare per i fornelli oppure per il forno ventilato, con una temperatura da 60 a 150 gradi, e con l’acqua.

Questa modalità di cottura è molto utile e salutare, non solo per la fregola sarda con zuppetta di pesce leggera…

Con questo metodo, possiamo cucinare praticamente tutto, tranne i funghi (alcune tossine potrebbero rimanere al loro interno) e le patate (che dovranno essere prima lessate). Perciò, potrete preparare non solo la fregola sarda con zuppetta di pesce leggera, ma anche tanti altri piatti di pesce o di carne, creme e contorni… La scelta spetta a voi. Quindi, approfittate di questa ricetta per provare la vasocottura: vi renderete subito conto che i sapori saranno più intensi!

Inoltre, vi accorgerete ben presto che si tratta di un metodo da non sottovalutare, in quanto estremamente salutare: grazie ad esso, non si disperdono le sostanze nutritive, ma restano all’interno degli alimenti. Con questi presupposti, è ovvio che, portando in tavola la ricetta della fregola sarda con zuppetta di pesce leggera, potrete fare letteralmente un pieno di energia e di preziosi micro e macro nutrienti!

Ingredienti per 4 persone

  • 160 gr. di fregola sarda
  • 4 gamberoni L2
  • 4 scampi con code sgusciate
  • 8 cozze
  • 24 vongole veraci
  • 4 dadi di pesce spada
  • 4 pomodori ciliegini
  • 1 scalogno
  • 1 gambo di sedano
  • 2 mestoli di fumetto di pesce
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • q.b. sale e pepe

per il fumetto:

  • 1/2  kg di teste, lische, pelle e pinne di pesce
  • 1 cipolla, 1 carota, 1 porro e 1 gambo di sedano
  • un mazzetto erbe aromatiche
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale grosso e pepe in grani

Preparazione

Preparate un fumetto di pesce: Lavate molto bene i resti di pesce, spezzateli se necessario e mettete in una pentola con le verdure mondate e affettate, e 2 litri di acqua. Unite una manciata di sale e portate lentamente a bollore, schiumando le impurità in superficie.

Continuate a eliminare la schiuma; quando non se ne produrrà più, coprite e far sobbollire per 15 minuti. Poi unite il vino bianco e qualche granello di pepe, e cuocete ancora per 15 minuti. Filtrate il fumetto in uno scolapasta protetto da una tela fitta bagnata.

Sbollentate in acqua salata la fregola e portatela a metà cottura.

Eseguite accuratamente la pulizia delle vongole e delle cozze prima di metterle in un tegame con un filo d’olio e aromi a piacere. Mettete a cuocere e coprite con il coperchio. Basteranno pochissimi minuti per farle dischiudere. Non utilizzate le cozze e le vongole che non si aprono.

Inserite nel vaso tutti gli ingredienti aggiungendo il fumetto di pesce. Cuocete per 20 minuti a bagnomaria o in forno a vapore a circa a 90°.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *