Torta con pesto, vongole e limone, una vera bontà!

Torta morbida di riso con pesto
Commenti: 0 - Stampa

Una torta salata tutta da provare

Oggi prepariamo assieme una torta morbida di riso con pesto, vongole e limone, una specialità che sprigiona un sapore ricchissimo, pur rimanendo morbida, vaporosa e soffice. Se il termine “torta” vi fa pensare solo alle opzioni dolci, con questa torta salata vi si aprirà un mondo di possibilità. Questa proposta può essere un antipasto o una merenda particolare, giacché – scomponendola in pratiche fettine – può essere gustata poco per volta, distinguendone tutti gli aromi.

Come piccole sorprese, incastonate nella sua pasta, la torta morbida di riso stupisce con le sue piccole vongole succose al suo interno. Quasi si stenta a riconoscerle, messe così nel mezzo, eppure proprio questo sarà un modo alternativo ed altrettanto valido per sfruttare questi frutti di mare saporitissimi. Se sceglierete delle vongole fresche, appena pescate, acquistate dal pescivendolo di fiducia, potrete donare a questa pietanza un aroma ancor più intenso ed un profumo di mare penetrante.

Le vongoline dovrete preliminarmente lavarle fino a farle spurgare di tutta la sabbia residua, poi dovrete cuocerle, scolarle e sgusciarle. Ma la pazienza sarà ripagata, ve lo garantiamo, da un enorme piacere all’assaggio! Come per ogni ricetta, anche l’occhio vuole la sua parte. Nel caso di questa torta morbida di riso, quindi, sarà necessario valutare uno stampo con una forma interessante, voluttuosa, oppure magari servirla già tagliata e porzionata a fettine, così che i commensali possano servirsene liberamente nel buffet.

Una torta morbida di riso senza lattosio e senza glutine

Preparando la torta morbida di riso con pesto, vongole e limone ci assicuriamo un piatto che può essere gustato in sicurezza ed apprezzato davvero da tutti. Come piace a noi, questa ricetta è ottimizzata senza lattosio e senza glutine, grazie agli ingredienti selezionati per la sua preparazione. Segnaliamo tra questi la particolare farina di riso integrale, eccellente alternativa alla farina di grano in quanto versatile ma senza glutine.

Torta morbida di riso con pesto

Questo tipo di farina si ottiene dalla macinazione del frutto di Oryza ed è particolarmente ricca di vitamine del gruppo B, per questo sfruttata variamente sia per scopi alimentari che cosmetici. Oltre il 75% della composizione della farina di riso è amido stesso di riso. Le proteine, seppur presenti, costituiscono solo il 7% di questo prodotto. Abbondanti sono, invece, lipidi e sali minerali come fosforo, ferro, calcio, potassio, sodio e zinco. Vitamine e fibre tendono a disperdersi parzialmente nei processi di raffinazione, per questo dovremmo sempre prediligere prodotti integrali giacché maggiormente salutari e nutritivi.

Aggiungiamo alle interessanti proprietà di questa farina una piccola e sfiziosa curiosità per signore: dovessero avanzarvi piccole quantità della farina di riso potrete unirla allo yogurt bianco ed al miele per ottenere una prodigiosa maschera per il viso, capace di lenire la pelle e renderla semplicemente vellutata! Scusate l’off topic, ma siamo certe che questo rimedio naturale potrà tornare utile a tutte noi, a qualsiasi età!

Una fetta tira l’altra in assoluta leggerezza!

La torta morbida di riso con pesto, vongole e limone deve il suo profumo intenso ed il suo aroma più ricco al pesto fresco in essa contenuto. Non manca però di farsi notare anche uno dei nostri prodotti preferiti, il trend di stagione, ossia il versatilissimo latticino fresco alle erbe Exquisa. Non lo avete ancora assaporato? Prima di utilizzarlo per questa ricetta, concedetevi un crostino di pane tostato con un po’ di questo formaggio spalmabile e ne apprezzerete a pieno il bouquet di sapori.

Noi lo usiamo spesso in molte ricette e persino per farcire dei goderecci panzerotti. All’interno di questa torta morbida di riso, deliziosa, l’apporto dato da questo formaggio ne completa aroma, morbidezza e lattosità, il tutto con un profumo di erbe davvero inconfondibile. Il marchio di fabbrica c’è e si sente. Il prodotto in questione mostra tutte le caratteristiche migliori del brand Exquisa, ossia genuinità, leggerezza e sapore.

Ed ecco la ricetta della torta morbida di riso con pesto, vongole e limone:

Ingredienti:

  • 80 gr. di farina di riso integrale;
  • 80 gr. di amido di riso;
  • 90 gr. d’olio extravergine d’oliva;
  • 200 gr. di uova (circa 4);
  • 50 gr. di pesto fresco;
  • 120 gr. di latticino fresco alle erbe Exquisa
  • 40 gr. di maltitolo;
  • 4 gr. di lievito;
  • 80 gr. di vongole piccole cotte asciugate e scolate;
  • buccia di 2 limoni grattugiati.

Preparazione:

Per preparare la torta morbida di riso con pesto, vongole e limone, cominciate dividendo gli albumi dai tuorli. In una coppetta separata, frullate i tuorli con l’uovo, il pesto e la scorza di limone grattugiata, fino a formare un composto simile ad una maionese. Versate nel composto il formaggio cremoso alle erbe e continuate a frullare. In un contenitore a parte, montate gli albumi con il maltitolo, continuando con lo sbattitore fino ad ottenere una spuma stabile e ferma.

Inglobate nella maionese il composto montano di albumi. Setacciate la farina di riso integrale, l’amido di riso ed il lievito ed aggiungetelo al composto assieme alle vongole. Inglobate tutto assieme senza mescolare eccessivamente l’impasto. Versate dunque il composto nello stampo e mettete in cottura a 180°, in un forno pre-riscaldato, per circa 15-20 minuti.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tramezzino con barbabietola

Sandwich con barbabietola, un pasto veloce e squisito

Sandwich con barbabietola, un meraviglioso incontro tra sapori Il sandwich con barbabietola può essere considerato uno spuntino delizioso, facile da preparare, nutriente e sano. E’ perfetto per i...

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo stesso tempo porta...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


28-09-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti