Fettuccine con fave, pomodoro e scaglie di pecorino e ho già fame!

Tempo di preparazione:

Un’idea per pranzo: le fettuccine con fave, pomodoro e scaglie di pecorino

State cercando un’idea per il pranzo di oggi? Stanchi delle solite pietanze? Ecco una ricetta fresca, sana e particolare!

Con le fettuccine con fave, pomodoro e scaglie di pecorino serviremo a tavola una pietanza dai sapori impegnativi. Il pecorino è un po’ sempre un rischio perché il suo profumo pungente ed il sapore ricco, possono non incontrare i gusti di tutti i commensali.

A Roma tuttavia il pecorino è un ingrediente frequente ed apprezzatissimo, quindi presente in molte ricette.
In particolare, l’abbinamento fave e pecorino è tipica della cucina romana in occasione dell’arrivo della primavera. Quindi scaldiamo i fornelli… e prepariamoci ad un’ondata di sapori!

Fave e pecorino: un’accoppiata vincente

Lazio e Sardegna sono particolarmente legate alla produzione ed al consumo di pecorino e, non a caso, risultano tra le regioni che maggiormente consumano fave. Quest’accoppiata è frequente e vincente, non solo per le nostre fettuccine con fave, pomodoro e scaglie di pecorino.

Fettuccine con fave, pomodoro e scaglie di pecorino

Le fave per secoli sono state considerate uno degli alimenti principali dell’alimentazione popolare, perché economiche, facili da coltivare e particolarmente nutrienti.

È interessante costatare che le prime attestazioni storiche del consumo di fave sono già presenti tra greci e romani e che questo alimento sia giunto fino a noi praticamente identico.

Le fave sane e nutrienti

Le fave sono particolarmente ricche di elementi nutritivi. In primo luogo offrono un ricchissimo apporto proteico, di vitamine, ferro e minerali.

In particolare, il consumo delle fave a crudo consente di poter trarre il massimo da questo legume prodigioso, consentendo di assumerne a pieno anche vitamine e minerali che spesso si disperdono in fase di cottura. Tuttavia, le fave sono particolarmente versatili ed è possibile reperirle congelate, essiccate o fresche; da scegliere a seconda del caso per le varie possibili ricette.

La pulizia delle fave fresche richiede qualche piccolo accorgimento, per consumarne il seme occorre aprire il baccello, estrarne l’interno ed eliminare la pellicola che lo racchiude. Già così, le fave sono particolarmente gustose da accompagnare a formaggi e salumi… immagina che bontà, le fettuccine con fave, pomodoro e scaglie di pecorino!

Perché immaginarlo, quando puoi semplicemente assaporarlo? Non ti resta che continuare la lettura di queste poche righe e dar libero sfoggio alla tua golosità! 

Ed ecco la ricetta delle fettuccine con fave di pomodoro e scaglie di pecorino:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di fettuccine Le Veneziane
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 400 gr. di fave fresche
  • 1 cucchiaio di rosmarino tritato
  • 1 bicchiere di salsa di pomodoro
  • q.b. di pecorino sardo stagionato
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe nero

Preparazione:

Pulite la cipolla ed affettatela finemente. Sgusciate le fave fresche e lessate per circa 20 minuti. Fate intiepidire e sgusciate.

In una padella, preferibilmente antiaderente, versate un filo d’olio extravergine d’oliva e quando sarà ben caldo versatevi la cipolla e le fave. Mescolate e lasciate cuocere il tutto per circa 5 minuti.

Aggiungete dunque la salsa di pomodoro, una presa di rosmarino ed un pizzico di sale.

Lasciate cuocere la salsa con le fave e la cipolla per almeno 15-20 minuti, coprendo la casseruola con un coperchio. Aggiungete poi, a necessità, dell’acqua calda per evitare che si asciughi troppo.

Nel frattempo, predisponete una pentola per far bollire l’acqua. Salate lievemente e cuocete le fettuccine, scolandole al dente e versandole direttamente nella pentola con il sughetto di fave.

Lasciate che la pasta ed il sugo si uniscano, saltando il tutto per un paio di minuti in padella, aggiungete inoltre qualche mestolo di acqua di cottura della pasta.

Infine impiattate ricoprendo con scaglie di pecorino ed una grattata di pepe.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *