bg header
logo_print

Fave fresche con uova, un carico di proteine e minerali

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fave fresche con uova
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 35 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.7/5 (3 Recensioni)

Fave fresche con uova, pochi ingredienti dal grande effetto

Le fave fresche con uova sono una pietanza molto corposa, nonostante possa essere definita “semplice” o, per meglio dire, rustica. Si basa su ingredienti molto reperibili, che in qualche modo rievocano un approccio all’alimentazione sana e popolare.

Stiamo parlando anche di una ricetta molto nutriente, vista la contemporanea presenza di vitamine, sali minerali, carboidrati e proteine. Non sufficiente per elevarla a pasto completo forse, ma comunque in grado di saziare e di stuzzicare il palato.

Ricetta fave fresche con uova

Preparazione fave fresche con uova

Per la preparazione delle fave fresche con uova iniziate sgranando le fave. Poi portate l’acqua ad ebollizione in una pentola di media grandezza, aggiungete un po’ di sale e lessateci le fave per circa 20 minuti.

Scolate le fave, attendete che si intiepidiscano poi sbucciatele, a questo punto la buccia andrà via con facilità. Infine, trasferite le fave in una ciotola con acqua e ghiaccio in modo che non perdano la loro tonalità verde.

Ora scaldate l’olio d’oliva in una padella antiaderente, poi appassiteci la cipolla tritata molto fine. Unite le fave, regolate di sale e integrate con un mestolo di acqua calda.

Fate cuocere le fave in questo modo per 10 minuti circa. Poi spostate le fave in una padella molto ampia, create dei buchi con un cucchiaio e inseriteci un uovo in ogni cavità. Salate e pepate le uova, infine distribuite un po’ di Parmigiano Reggiano grattugiato e servite.

Ingredienti fave fresche con uova

  • 250 gr. di fave fresche
  • 4 uova
  • 1 cipolla
  • 60 gr. di Parmigiano Reggiano
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e di pepe.

Nella sua semplicità, le fave fresche con uova colpiscono anche per la resa estetica. Il merito va al caleidoscopio di colori che la contemporanea presenza delle fave e delle uova determina. Il protagonista di questa ricetta sono le fave, ortaggi molto leggeri e nutrienti, che spiccano per la loro versatilità. Sono davvero tante le ricette a base di fave, almeno in Italia.

Si caratterizzano, nello specifico, per la straordinaria abbondanza di vitamina C, sostanza con funzione antiossidante che giova al sistema immunitario.

Le fave sono ricche anche di minerali, e in particolare di ferro. Per questo motivo, sono considerate un toccasana in caso di anemia. L’alta presenza di ferro fa sì che il consumo regolare di legumi aiuti a contrastare questa mancanza.

Sono ricche di fibre e di acqua e stimolano il buon funzionamento dell’organismo. Le fave contengono la levodopa, un amminoacido che aiuta a prevenire l’insorgenza del Parkinson.

Non ci sono controindicazioni al consumo di fave, se non la patologia nota come “favismo”. Per quanto concerne l’apporto calorico, siamo su livelli molto bassi: un etto di fave apporta solo 40 kcal.

In occasione di questa ricetta, le fave vengono  lessate e passate in padella insieme alla cipolla. Infine, vengono distribuite sulla padella in modo da formare dei buchi, in cui verranno messe le uova.

Le uova fanno male?

Nella ricetta delle fave fresche spiccano le uova. Intorno a questo alimento ruotano alcuni pregiudizi. In particolare, vanno menzionati quelli secondo cui le uova farebbero male in quanto ricche di colesterolo. In realtà, il contenuto di colesterolo è rilevante, ma non così eccessivo.

Tuttavia, proprio per la presenza di questa sostanza, è bene non esagerare con le uova. Tale accorgimento vale per tutti, ma soprattutto per coloro che soffrono di problematiche cardiache.

Allo stesso tempo, non significa che le uova non debbano essere consumate. Non vanno consumate in quantità eccessiva. Quattro o cinque uova a settimana potrebbero andare bene, al netto di patologie preesistenti.

Fave fresche con uova

Per il resto, le uova fanno bene alla salute. In primis, sono ricche di proteine, per quanto non sempre all’altezza delle carni più sostanziose.

In secondo luogo, si caratterizzano per un’abbondanza fuori dal comune di sali minerali, il riferimento è al ferro e allo zinco. Il primo contribuisce a risolvere i sintomi di anemia, il secondo agisce a protezione del sistema immunitario.

Ottimo è anche l’apporto di vitamine, tra cui la vitamina D, che non è poi così diffusa in natura. Per quanto concerne l’apporto calorico, sappiate che un uovo di medie dimensioni apporta circa 80 kcal.

Quale Parmigiano è meglio usare?

Il Parmigiano ha un ruolo più importante di quanto possiate immaginare nelle fave fresche con uova. Non si limita a fungere da decorazione finale, come accade in tante altre ricette, bensì agisce dal punto di vista organolettico, aggiungendo gusto e rendendo più equilibrato il piatto.

In particolare, la sua sapidità valorizza il sapore corposo e allo stesso tempo delicato delle fave, e quello più intenso delle uova.

Quale parmigiano utilizzare? In realtà, la scelta sta a voi. Sappiate che le varianti meno stagionate si caratterizzano per una presenza di grasso superiore.

Per il resto, siamo di fronte ad un alimento davvero prezioso, che si distingue per le elevate concentrazioni di calcio e proteine. E poi, particolare non irrilevante, è buono! Sia chiaro, è bene non abusarne, anche in virtù del suo apporto calorico. Un etto di parmigiano reggiano contiene circa 400 kcal.

Ricette con fave ne abbiamo? Certo che si!

4.7/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...