Dal Giappone: omelette agli shiitake con alghe wakame

Che cosa sono le alghe wakame?

omelette agli shiitake con alghe wakame. Le alghe wakame sono un alimento tipico della cultura culinaria orientale. Queste alghe sono le terze più consumate al mondo, dopo l’alga nori e la kombu. Il consumo di quest’alga è particolarmente salutare in quanto ha proprietà ricostituenti e stimolanti, utilissime per restituire energie ad un corpo indebolito. La wakame è un’alga di colore bruno che cresce nei fondali marini del Giappone, della Cina e della Corea. Proprio in queste regioni, l’apporto nutrizionale dato da quest’alga è piuttosto rilevante, non mancano tuttavia anche applicazioni con finalità cosmetiche. A livello nutrizionale, quest’alga può vantare moltissime proteine vegetali ed amminoacidi essenziali.

In occidente viene venduta e consumata soprattutto come integratore alimentare e ricostituente naturale. Tuttavia, mutuando alcune ricette e suggerimenti dalla tradizione orientale, possiamo anche noi conoscere meglio e consumare maggiormente quest’alga straordinaria. Nella wakame sono presenti anche vitamine in discrete quantità, soprattutto del complesso B e sali minerali come ferro, calcio e potassio. Generalmente quando ci occorrono delle alghe wakame utilizziamo quelle essiccate della Probios, pensate per la preparazione di pietanze vegane, vegetariane o macrobiotiche.

Alla scoperta della omelette agli shiitake con alghe wakame

La preparazione dell’omelette agli shiitake con insalata d’alghe wakame richiede ingredienti atipici per noi occidentali, ma non per questo non degni della nostra attenzione. La scoperta della cultura gastronomica giapponese ci impone una mente aperta a nuovi sapori e nuove componenti. Questi funghi shiitake appartengono anche alla medicina e vengono sfruttati per la loro ricchezza di amminoacidi essenziali, utili per stimolare in maniera intensiva il nostro sistema immunitario.

Il nome di questo fungo, deriva da “shii” che vuol dire “castagno” e “take” che vuol dire proprio “fungo”. Viene chiamato in molti modi ma sostanzialmente viene utilizzato come fungo alimentare, dalle ampie potenzialità nutrizionali. Lo shiitake è ricco di vitamina D, fibre, lipidi, proteine, vitamine B, ferro, manganese, calcio, potassio, magnesio, rame, fosforo, zinco, ecc.. Per gli shiitake ci sono anche applicazioni terapeutiche, per la lotta all’Hiv, la protezione del fegato, la riduzione d’infezioni fungine (come la candida) ed, infine, per combattere l’affaticamento psico-fisico.

omelette shiitake alghe wakame ver 819x1024 Dal Giappone: omelette agli shiitake con alghe wakame

Un secondo che è un’esplosione di salute

Come abbiamo accennato, funghi shiitake ed alghe wakame non sono ingredienti casuali. Questa nostra omelette agli shiitake con insalata di alghe wakame è una vera e propria iniezione di salute e benessere. Da questo, abbiamo davvero molto da apprendere dalle tradizioni culinarie orientali!

Con un secondo così possiamo davvero sentirci carichi per tutto il giorno, ecco perché lo teniamo presente anche per eventuali schiscette da lavoro o pasto per una gita fuori-porta.

Ed ecco la ricette dall’omelette agli shiitake con alghe wakame: 

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 uova
  • 200 gr. di cavolo bianco
  • 125 gr. di funghi shiitake
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • 2 cucchiai d’olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di ponzu
  • q. b. di sale e pepe

Ingredienti per l’insalata di wakame e cetriolo:

Preparazione:

Come prima cosa, dedicatevi all’insalata. Dividete il cetriolo a metà per il lato lungo e rimuovete i semini. Tagliate poi il cetriolo alla julienne e disidratate le alghe wakame. Mettete il cavolo nero nell’acqua bollente, sbollentatelo velocemente e poi passatelo sotto l’acqua fredda. Lasciate infine il cavolo a sgocciolare. Unite il cetriolo con le alghe ed il cavolo nero, condite il tutto con salsa di soia ed aceto. Spaccate le uova e sbattetele in una scodella, con del sale e del pepe. Tagliate il cavolo in quattro parti, eliminate il torsolo, ed affettate il resto finemente.

Tagliate a fettine sottili i funghi shiitake. Tostate il sesamo in una padellina antiaderente senza aggiungere niente, neanche l’olio. Unite il cavolo ed i funghi, mettendo il tutto a risolare con un po’ di olio, ed aggiungete la salza ponzu. Distribuite le uova in modo uniforme e lasciate che si rapprendano, poi girate l’omelette dall’altro lato. Guarnite con i semi di sesamo ed accompagnate la frittata con l’insalata di alghe wakame.

Contenuto Sponsorizzato

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

printfriendly pdf button nobg md Dal Giappone: omelette agli shiitake con alghe wakame

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *