Sapori d’oriente col riso integrale all’alga wakame

L’alga wakame dalle profondità dell’oceano

Noi occidentali siamo ancora un po’ restii ad accettare le alghe come utili per l’alimentazione. Nonostante il grande avvento del sushi e del sashimi che spesso prevede l’utilizzo di alghe, ancora il nostro palato non è sufficientemente abituato a questi sapori. Ancor di più, chi con curiosità desidera approcciare a questo ingrediente deve sapere che non è sempre facile da cucinare. Ciò che ci preme sottolineare in questa sede è che, al di là del sapore che può piacere o meno, le alghe sono ricchissime di proprietà nutrizionali, così importanti da mettere in discussione tutte le nostre diete.

Con questa ricetta del riso integrale con alga wakame e verdure, desideriamo farvi conoscere questo ingrediente speciale, tramite una pietanza piuttosto interessante, in cui sapori intensi e delicati si incontrano.

Un viaggio tra i sapori con il riso integrale con alga wakame e verdure

Ogni volta che vi proponiamo piatti provenienti dal Giappone o in generale da culture molto distanti e differenti, speriamo di farvi conoscere ed apprezzare quanto di meglio possiamo cogliere dalle tradizioni di altri Paesi. Soprattutto la cucina Orientale è pregna di ingredienti che pensano tantissimo al benessere, più che al gusto. Con questo primo di riso integrale con alga wakame e verdure abbiamo la presunzione di proporvi un piatto che sia al contempo buono e salutare.

riso integrale all’alga wakame

Tra gli ingredienti abbiamo deciso di unire tipicità italiane come la cipolla di Tropea alla particolarità orientale dell’alga wakame. Il risultato è un piatto comunque tipicamente orientale ma che in qualche modo ci risulta più “famigliare”.

Un’alga dalle straordinarie proprietà

Perché proprio l’alga wakame Probios? Acquistando alghe per uso alimentare non possiamo far altro che ricercare brand affidabili e certificati. Con la Probios abbiamo trovato la nostra serenità, potendo acquistare delle ottime alghe wakame frutto di coltivazioni biologiche direttamente dall’Oceano Atlantico. È importante sottolinearlo, questo tipo di prodotto è senza glutine quindi l’intera ricetta è un buon primo, anche per persone celiache o intolleranti.

Alimentandoci di questa alga, garantiamo al nostro corpo proteine, fibre, sali minerali e vitamine. Tra le vitamine presenti, ricordiamo soprattutto quelle del gruppo B. Inoltre all’interno di questo riso integrale con alga wakame e verdure uniamo ai vantaggi nutrizionali dell’alga, quelli dei peperoni, cipolle e piselli. Un piatto ricco di salute e benessere, perfetto per riprodurre a casa stili e sapori del ristorante orientale. Un piacere che vi conquisterà!

Ed ecco la ricetta del riso integrale con alga wakame e verdure:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di riso integrale
  • 15 gr. di alghe wakame Probios
  • 1 peperone giallo
  • 1/2 cipolla di Tropea
  • 140 gr. di piselli finissimi
  • 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di cumino
  • q. b. di sale

Preparazione:

Sciacquate il riso integrale sotto l’acqua corrente e metterlo a cuocere con circa 900 grammi di acqua lievemente salata (ricordate che il rapporto corretto di acqua e riso è sempre di 3:1). Lessate il riso fino a completo assorbimento del liquido, poi dedicatevi alle verdure. Tritate la cipolla grossolanamente. Lavate poi il peperone, privatelo delle parti bianche poco digeribili e tagliatelo a quadretti.

Ponete a mollo le alghe con un bicchiere di acqua a temperatura ambiente per circa 15 minuti. Mettete a cuocere in una padella antiaderente con un filo d’olio, la cipolla e – dopo alcuni minuti – alghe e peperoni. Versate un po’ d’acqua nella padella per facilitare la cottura delle verdure. Dopo 5 minuti, unite anche i piselli, il cumino ed un pizzico di sale. Quando i peperoni saranno teneri, unite anche il riso e servite la pietanza calda.

Contenuto Sponsorizzato

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *