La colazione americana: tra mito e realtà

Non solo uova e pancetta per la colazione americana

La colazione americana: tra mito e realtà. La cultura cinematografica degli ultimi decenni derivante dagli Stati Uniti ha trasmesso indelebili immagini di abitudini alimentari che spesso guardiamo con invidia.

Le colazioni americane sono per quanto le immaginiamo “da lontano” composte da uova, pancetta e magari un bel bicchiere di succo di frutta. Talvolta vediamo golosi pancakes, waffles, sciroppo d’acero o cereali, come se ogni giorno le mamme d’America preparassero succulenti pasti di prima mattina.  Ma è davvero così?

Intanto il primo mito da sfatare sono le uova ed il bacon a prima mattina; per quanto sicuramente attrattive per i turisti, sono una colazione americana tipica dei primi del ‘900. All’epoca si era soliti consumare al mattino gli avanzi della cena della sera prima. Col tempo, persino un popolo storicamente tendente al junk food come gli americani, cominciarono ad apprezzare una colazione maggiormente sana e più leggera.

Uova e pancetta furono quindi ben presto sostituite nell’uso comune dai cereali da gustare col latte.
Abitudine americana della colazione con i cereali ed il latte è oggi tanto radicata da aver generato catene di bar specifici, definiti appunto Cereal Bar, dove la specialità della casa sono proprio golose coppe di latte e cereali.

Donuts e Pancakes a colazione

Inutile negarlo, a chi non piacerebbe cominciare la giornata con un morso ad un soffice donuts o ad un sublime pancake? Non c’è dieta che tenga davanti a certe delizie!

Anche io sono sensibile a queste bontà ma sono riuscita a conciliarle con una rivisitazione maggiormente salutare. Ed in quest’ottica non puoi perderti i donuts al forno senza glutine (ricetta di Luca Montersino) e gli straordinari pancakes al teff, senza glutine e lattosio.

Colazione americana

Chiaramente donuts e pancakes sono due tra le principali pietanze dolci della colazione americana, due leccornie speciali che mettono il buon umore.

Non a caso, i pancakes con lo sciroppo d’acero sono tra le colazioni più in voga negli Stati Uniti e vengono serviti nei ristoranti e nelle tavole calde in piccole torrette di 2-3 (short stacks) oppure 6-7 (tall stacks).
I donuts, per loro natura, si prestano meglio ad una colazione “on the road” (al volo), e sono per questo prediletti da tutti gli americani che non hanno tempo di mangiare con calma.

Frutta e succhi per completare la colazione americana

Gli americani sono il popolo che ha creato e portato al successo globale i fast food, ma che non rinuncia ad una colazione con una buona dose di frutta fresca o succo di frutta. Anche in questo caso nell’immaginario comune ricordiamo le grandissime caraffe di spremuta d’arancia preconfezionate; non è raro tuttavia che la frutta venga spremuta fresca sul momento dalle mamme, così come avviene in luoghi a noi più familiari!

Insomma, tra realtà e finzione c’è qualche piccola differenza ma sostanzialmente la colazione americana continua ad avere per noi europei un’attrattiva senza tempo.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Nessun voto, sii il primo a votare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *