Sale aromatizzato al vino rosso, una connubio perfetto

Cosa c’entra il sale con il vino rosso?

Il sale aromatizzato al vino rosso è un condimento sui generis, che certamente non appartiene alle abitudini degli italiani. Potrebbe essere considerato addirittura un condimento di nicchia, se non fosse così semplice produrlo in casa. Gli ingredienti infatti sono pochi e facilmente reperibili, molto banalmente essi sono il sale grosso, il vino rosso (va bene uno qualsiasi, purché buono) e il rosmarino.

L’accostamento tra sale e vino potrebbe far storcere il naso a chi è abituato, giustamente, a consumare questi due prodotti separatamente. Eppure si sposano benissimo uno con l’altro, anzi si valorizzano a vicenda. Non c’è di cui stupirsi, d’altronde il primo derivato del vino, ovvero l’aceto, è considerato esso stesso un condimento, senza considerare il trattamento della sfumatura con il vino che caratterizza tante ricette tipicamente italiane.

Come utilizzare il sale aromatizzato al vino rosso

Uno dei pregi del sale aromatizzato al vino rosso è la sua versatilità. A prima vista potrebbe essere considerato una sciccheria, ossia un condimento da utilizzare con parsimonia e adatto solo a specifiche ricette. Il sale aromatizzato al vino rosso è invece un sale più saporito del normale, che aggiunge alla sua naturale sapidità il delicato quanto acidulo sentore del vino rosso.

Sale aromatizzato al vino rosso

E’ vero, il sale aromatizzato al vino rosso può essere utilizzato su tutto, o quasi, ma dà il meglio di sé su alcune portate. Per esempio, è capace di valorizzare in maniera eccellente la carne alla griglia, sebbene alcuni lo preferiscano sul pesce (sempre alla griglia). Un altro utilizzo particolare consiste nel condimento alle focacce classiche, quelle realizzate solo con farina, acqua e olio.

Un procedimento tutto particolare

Il sale aromatizzato al vino rosso è molto facile da preparare, ma ciò non significa che il procedimento sia intuitivo o banale. Anzi, si caratterizza per almeno un passaggio “strano”, o comunque estraneo alle abitudini culinarie degli amanti della cucina. Il riferimento è alla cottura, anzi all’essiccazione cui viene sottoposto il sale inumidito dal vino. Tra l’altro, questa fase deve essere realizzata in un forno ventilato, proprio per garantire la giusta uniformità all’operazione.

Il passaggio al forno è necessario perché un sale non può essere considerato degno di questo nome se non è completamente asciutto, dunque deve essere sottoposto a temperature abbastanza elevate, ma non così elevate da causarne la carbonizzazione.

Ecco la ricetta del sale aromatizzato al vino rosso

Ingredienti:

  • 300 gr. di sale grosso
  • 200 ml di vino rosso
  • 1 rametto di rosmarino

Preparazione:

Disponete il sale in una terrina, versateci sopra il vino rosso e lasciate riposare per un paio d’ore e poi scolate accuratamente. Lavate e asciugate il rosmarino e staccate tutti gli aghi. Tritate il rosmarino.

Ricoprite una teglia con la carta forno. Disponete uniformemente sia il sale che il rosmarino.

Essiccate al forno ad una temperatura di 50 gradi per circa 2 ore (il forno deve essere preriscaldato e ventilato). Al termine delle due ore verificate se il “composto” è asciutto, se non lo è, continuate con il processo di asciugatura. Tirate fuori il sale al vino rosso solo quando si sarà asciugato completamente.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *