bg header

Confettura di fichi noci e mandorle: dose di energia

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Confettura di fichi noci e mandorle

Confettura di fichi noci e mandorle: un mix di frutta e frutta secca

Fichi, mandorle e noci sono alla base della confettura che vi propongo. Il mix di frutta e frutta secca permette di creare una combinazione di sapori incredibile. Questi ingredienti, oltre a essere deliziosi, offrono una dose alta di energie. Per questo, la confettura fichi, mandorle e noci è perfetta per chi vuole iniziare la giornata con il piede giusto. una confettura fatta in casa non ha prezzo.

Questa confettura croccante e allo stesso tempo cremosa, inoltre, può essere il giusto ripieno per una vasta gamma di dessert, dalle crostate ai cheesecake, dai biscotti alle torte. Non dimenticate che la confettura può essere un ottimo alleato anche per i secondi piatti, soprattutto quelli a base di carne o di formaggio.Ottima per accompagnare i formaggi stagionati.

Fichi noci e mandorle

La giusta dose di energia

I fichi, in realtà, sono falsi frutti, un’infruttescenza proveniente dall’omonimo albero. L’odore e il sapore dei fichi è diffuso in tutto il Mediterraneo dove si utilizzano in moltissime ricette. Sono ricchi di carboidrati, fibre, sali minerali e hanno proprietà antiossidanti. Confetture, sciroppi o fichi secchi sono solo alcune delle possibilità culinarie che permette questo falso frutto.

I fichi freschi sono un’apprezzata leccornia da oltre 5.000 anni: venivano, infatti, coltivati nei giardini pensili di Babilonia e sono citati spesso nella Bibbia. Esportati dai Greci, sarebbero stati da questi in terna.

Sulla parete di questa sono inseriti i fiori; alla maturazione il ricettacolo si fa carnoso e i residui dei fiori contribuiscono a formare nell’interno una polpa zuccherina, in cui sono immersi tanti granelli che sono i veri frutti (acheni) del fico. Le diverse varietà di fichi si distinguono a seconda del colore della buccia e della polpa, della forma e della grandezza.

Oltre che freschi, i fichi si consumano molto essiccati e in questa forma sono oggetto di importantissimo commercio.

L’essiccamento può essere fatto al sole, al forno, o meglio ancora in essiccatoi ad aria calda, talora previa sbollentatura con acqua. I fichi freschi maturano da giugno a ottobre; quelli secchi si trovano tutto l’anno.

Preferite fichi maturi ma non ammuffiti, ammaccati o sfatti (odorano di prodotto fermentato).I fichi freschi devono essere refrigerati e consumati il giorno stesso dell’acquisto.

Le noci sono un ingrediente dalle mille proprietà. Utilizzato per insaporire piatti dolci e salati, questo frutto secco ha un alto contenuto di omega-3, di omega-6 e di vitamina E.  Anche le mandorle sono ricche di vitamine E ma anche di sali minerali. Sia le noci che le mandorle sono utilizzate in Italia in tantissime ricette.

Confetture, marmellate o composte?

Confettura, marmellata, composta sono la stessa cosa? Secondo molti i tre termini sono solo dei sinonimi. In realtà, identificano tre preparazioni diverse, per quanto presentino dei punti in comune. In due casi su tre persino gli usi in cucina differiscono, e determinano l’impossibilità di confondere le tre differenti tipologie.

Nello specifico, confetture e marmellate  intervengono nello stesso genere di preparazioni, mentre la composta segue una strada diversa. Infatti, la confettura non è nient’altro che è un composto di frutta (agrumi esclusi), zucchero e all’occorrenza altri ingredienti in grado di aromatizzare o speziare.

La composta è una preparazione a base di frutta, arricchita da una quantità di zucchero minima o addirittura nulla. La marmellata, invece, è una confettura di agrumi.

Gli ingredienti principali di questa confettura sono fichi, mele, noci, mandorle pelate e zucchero. Le dosi di questi alimenti permettono di definire le varie “salse” a base di frutta. Nel caso delle confetture, infatti, la quantità minima di frutta dev’essere almeno del 35%. Nelle confetture extra, invece, questa percentuale sale al 45%.

Secondo la legge, inoltre, le marmellate sono a base di agrumi e devono contenere almeno il 20% di frutta. Le composte, invece, possono essere elaborate con qualsiasi tipo di frutta frullata, con una percentuale bassa di zucchero e una quantità alta di frutta.

Alla luce di quanto spiegato non si dice Marmellata di fichi ma Confettura di fichi.

Ed ecco la ricetta della Confettura di fichi noci e mandorle

Ingredienti per due vasetti

  • 500 gr di fichi,
  • 1/2 mela,
  • 30 gr di noci,
  • 30 gr di mandorle pelate,
  • il succo di mezzo limone,
  • 250 gr di zucchero di canna extrafine

Preparazione

Sterilizzate vasetti e tappi. Lavate i fichi sotto abbondante acqua fresca e  asciugateli con della carta assorbente. Sbucciate i fichi e tagliate a pezzi e fate lo stesso procedimento con la mela.

Tritate le noci e le mandorle grossolanamente e quindi tenetele da parte.

In una pentola fate cuocere a fuoco moderato i fichi, la mela e aggiungete lo zucchero e il succo di limone, quindi fate cuocere per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto, in modo da formare un composto cremoso.

Unitevi le noci e le mandorle quindi dopo aver mescolato trasferite la confettura nei vasetti di vetro sterilizzati. Chiudete molto bene ermeticamente.

Lasciate raffreddare a testa in giù. Etichettate e conservate in un luogo buio e fresco per almeno 3 settimane prima di utilizzarla. Si conserva per circa 3 mesi. Una volta aperto il vasetto, conservate in frigorifero e consumate in 3-4 giorni.

2.6/5 (11 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Confettura di pesche senza zucchero

Confettura di pesche senza zucchero, buona e fatta...

I tanti usi della confettura di pesche senza zucchero La confettura di pesche senza zucchero può essere utilizzata come qualsiasi altra confettura. Può essere spalmata sulle fette biscottate, sui...

Fagiolini sott’olio

Fagiolini sott’olio, una conserva semplice ma molto utile

Come utilizzare i fagiolini sott'olio I fagiolini sott’olio sono ottimi consumati da soli, come snack salato e saporito sui generis. Sono perfetti anche accompagnati con un po’ di pane, tuttavia...

Mostarda di clementine

Mostarda di clementine, una conserva dolce e aromatica

I tanti usi della mostarda di clementine La mostarda di clementine è una mostarda fatta in casa a base di frutta, che vanta numerosi usi in cucina. Può essere consumata come spuntino, soprattutto...

logo_print