Sformato di gallette con guacamole e larve di palma: il piccolo scrigno di sapore   

Sformato di gallette con guacamole e larve @MarcoMayer

Porta l’eleganza a tavola con lo sformato di gallette con guacamole e larve di palma

Lo sformato di gallette con guacamole e larve di palma fa venire l’acquolina in bocca solo a vederlo. Ad ispirarci alla preparazione di questo goloso piatto gourmet è il gusto chic e raffinato per le cose fatte bene, con cura e garbo, per un impatto di valore anche per la vista. La presentazione dei cibi è importante, ma ci sono circostanze in cui questa è fondamentale. Ecco, in tutti questi casi realizzare un piatto come quello che andiamo a presentare oggi è semplicemente perfetto.

Questo contorno può essere idealmente associato ad una cucina raffinata, basata su preparati elaborati e ricercati, esteticamente curati, perché “cucinare bene” vuol dire anche questo. Assicurare a tavola una portata originale, dal grande sapore, raffinata e ben organizzata a livello cromatico, con attenzione anche per la disposizione dei vari ingredienti che lo compongono è un tassello irrinunciabile dell’arte gastronomica.

Gusto per l’estetica e non solo…

Naturalmente lo sformato di gallette con guacamole e larve di palma non vanta come pregio la sola cura nella presentazione estetica. L’altro elemento che ci sentiamo di mettere in evidenza, e che conferma il carattere gourmet di questo piatto, è anche dato dall’utilizzo accorto e ragionato di ingredienti di alta qualità, sofisticati e selezionati con grande attenzione. Tra questi abbiamo le larve di palma, ricche di ferro e vitamine.

Trattasi senza dubbio alcuno di uno degli ingredienti decisamente più insoliti che il nostro mercato occidentale ci proponga di recente. Questo delizioso e raffinato contorno si arricchisce così del ferro, delle vitamine e, in particolare, dei sali minerali di cui le larve di palma, stando a tanti recenti studi condotti, sarebbero ricchi. Questi sarebbero inoltre maggiormente assimilabili da parte del nostro organismo. Il pregiudizio per l’utilizzo di insetti e vermi è stato, finalmente, superato anche nel nostro Paese.

Sformato di crackar con guacamole e larve di palma

Guacamole e larve: l’abbinamento perfetto dello sformato di gallette con guacamole e larve di palma

Questo sformato di impareggiabile bellezza a livello cromatico porta con sé aromi e profumi provenienti da molto lontano, in particolare dal Messico. È in questa terra che nasce infatti un altro prezioso ingrediente che andremo ad utilizzare per la preparazione di questo contorno: la guacamole. Stiamo parlando di un antichissimo condimento a base di avocado, conosciuto e diffuso in tutto il mondo, la cui ricetta è giunta sino a noi addirittura dal tempo degli Aztechi.

Lo sformato di gallette con guacamole e larve di palma mette insieme ingredienti che, uniti insieme, hanno dalle note agrodolci di grande gusto. L’avocado di sposa benissimo con la mozzarella, per non parlare della bontà del gusto dato dall’abbinamento tra le larve di palma e la vinaigrette all’aceto balsamico. La morbidezza incontra la fragranza, il dolce incontra il salato per un’esplosione di originalità dal punto di vista organolettico.

Ed ecco la ricetta per lo sformato di gallette con guacamole e larve di palma!

Ingredienti per 4 persone:

  • 20 gr. gallette di mais e quinoa sbriciolate
  • 20 gr. burro chiarificato
  • 2 avocado
  • 2 mozzarelle di Bufala
  • un cucchiaio di larve di palma
  • qualche foglia di basilico
  • q.b. sale
  • Per la vinaigrette all’aceto balsamico:

  • 2 cucchiaini di senape
  • 2 cl di aceto balsamico
  • 1 dl di olio extravergine
  • Preparazione:

    Lavate il basilico sotto abbondante acqua fresca quindi, con l’aiuto di qualche foglio di carta assorbente, asciugatelo. Infine tritatelo finemente utilizzando un trinciante.

    Sciogliete, o a bagnomaria o nel micronde, il burro in una terrina, quindi tenetelo da parte.

    Sbriciolate le gallette di mais e quindi conditele con basilico mescolando in modo da spargere il basilico in modo omogeneo. Infine ripetete il procedimento con il burro sciolto.

    Disponete il composto così ottenuto quattro coppapasta, dividendole equamente. Infine poneteli in frigo per circa quaranta minuti in modo che il burro possa solidificarsi.

    Lavate l’avocado sotto abbondante acqua fresca quindi tagliatelo a metà, rimuovetegli il seme e sbucciatelo. Infine ricavate una dadolata dalla polpa così ottenuta, conditela con olio e sale e quindi tenetela da parte.

    Scolate la mozzarella dalla propria acqua di conservazione quindi aiutandovi con un coltello affilato tagliatela a fette spesse circa mezzo centimetro.

    In una terrina mettete l’olio, l’aceto e la senape quindi con l’aiuto di un frullatore ad immersione emulsionate il tutto fino ad ottenre una vinaigrette omogenea

    Rimuovete i coppapasta dal frigo e iniziate a impiattare disponendo la dadolata di avocado come primo strato, successivamente guarnite  utilizzando le larve di palma e terminate adagiandovi sopra le fette di mozzarella.

    Condite il tutto utilizzando la vinaigrette composta in precedenza, decorate a piacere e infine servite freddo.

     

    Nota per celiaci o sensibili al glutine

    Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

    Nota per gli intolleranti al lattosio

    Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *