La bontà del plumcake, tante ricette in diverse varianti!

La golosa storia del plumcake

Forse non lo sapete, ma il plumcake è semplicemente il modo in cui noi chiamiamo i dolci dalla forma rettangolare. Al momento, non è un dolce specifico. Infatti, la parola inglese “plum” significa “prugna”, mentre “cake”, come ben sapete, vuol dire torta. Perciò, a meno che non desideriate preparare una torta rettangolare alla prugna, il nome ci porta proprio fuori strada!

Tuttavia, si tratta comunque di un dolce che preparano gli inglesi, molto simile ai nostri, a base di farina, zucchero, uova e burro, con frutta candita o secca, oppure con qualche spezia o liquore. Si chiama plumcake perché, tanto tempo fa, lo preparavano appunto con le prugne secche. Attualmente, è difficile che venga usato questo ingrediente, ma il nome è rimasto sempre lo stesso e tendiamo ad usarlo per tutte quelle torte alte, strette e rettangolari.

Tanti ingredienti genuini e semplici, e tanto nutrimento

Come vi ho già accennato, si tratta di un dolce decisamente semplice, sia per quanto riguarda la preparazione che per la sua composizione. Gli ingredienti di base ci regalano carboidrati, proteine e nutrienti in quantità, energia e calorie. Pertanto, il plumcake è un dolce molto adatto alla colazione. Lo possiamo accompagnare al tè come fanno gli inglesi, ma anche alla cioccolata calda, al latte e alle bevande vegetali come ad esempio quella alla soia.

Possiamo prepararlo con ingredienti adatti agli intolleranti, come ad esempio le farine senza glutine, come quella di chufa e quella di nocciole, e con latticini a basso contenuto di lattosio (come il burro chiarificato) o con i sostituti vegetali. In generale, possiamo mettere l’impasto di qualunque tipologia di torta nella teglia per plumcake e possiamo dargli un tocco di originalità e gusto aggiungendo la frutta secca, pezzetti di cioccolato e/o cacao in polvere.

Le ricette per la preparazione di golosi plumcake

Adesso che avete un’idea generale di come preparare questo dolce e personalizzarlo, è il momento di darvi qualche direttiva più concreta. Pronti per qualche ricetta per la preparazione del plumcake? Vi suggerisco di provare quello alle banane e quello alla ricotta e grano saraceno. Quando possiamo assaporarli? Nel Regno Unito portano in tavola questo dolce alla famosa ora del tè e anche noi ci facciamo la merenda e la colazione… ma nessuno ci vieta di proporlo come un dolce dessert del dopo cena!

Inoltre, per rendere la colazione e la merenda più sfiziosa, è possibile preparare un pane briosciato, usando la ricetta del pan brioche senza latticini e senza uova e quella del pan brioche alla polvere di limone senza glutine. Infine, vorrei chiedervi una cosa: sapete che il plumcake può essere anche salato? Ci sono tantissime ricette da seguire e una che vi consiglio di non perdere è decisamente quella con le zucchine… Potrebbe rivelarsi un ottimo antipasto, capace di conquistare anche i bambini!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *