Bauletto alla banana: una colazione salutare per grandi e piccini

Bauletto alla banana: un dolce energetico

Se state cercando la colazione perfetta per i vostri bambini, il bauletto alla banana è la scelta giusta. Si tratta di un dolce di facile preparazione, molto bello da vedere, gustoso, non troppo zuccherato e soprattutto energetico. Insomma, possiede tutte le caratteristiche che rendono una colazione adatta ai bambini. Ovviamente può essere consumata come merenda e, perché no, anche dagli adulti.

Del bauletto alla banana stupisce il particolare mix tra bontà e proprietà nutrizionali. E’ infatti un pasto completo: le uova forniscono proteine e grassi buoni, la fecola di patata garantisce il giusto apporto di carboidrati, le banane offrono vitamine e potassio. Il bauletto alla banana, poi, non è nemmeno così tanto calorico: gli zuccheri infatti provengono principalmente da fonti sane. Infatti a quello di canna si alterna a quello di cocco solido.

Parliamo del guar

Uno dei piccoli segreti di questa interessante ricetta risiede nella presenza del guar. E’ una sostanza poco diffusa nelle cucine italiane. Si presenta come una polvere bianca, che al contatto con l’acqua diventa vischiosa. La sua funzione, in questa come in tante altre ricette, è duplice. In primo luogo, funge da gelificante, addensando gli ingredienti e garantendo ai composti una certa elasticità.

In secondo luogo, è responsabile di alcuni benefici effetti per l’organismo. Si caratterizza infatti per le proprietà cosiddette igroscopiche: favorisce la distensione gastrica, inibendo così l’appetito. In buona sostanza, contribuisce a ritardare il senso della fame, un problema molto sentito per chi consuma le colazioni all’italiana, quindi a base di farina bianca ad elevato indice glicemico. Il guar, inoltre, contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Bauletto alla banana

Un dolce per tutti

Tra i tanti pregi del bauletto alla banana spicca la totale assenza di glutine. Non è un dettaglio di poco conto, dal momento che la celiachia e le varie forme di intolleranza al glutine sono diffuse anche tra i bambini. La farina di grano, infatti, è sostituita dalla fecola di patate e, in particolare, dalla farina di banana. Quest’ultima è più un surrogato. Può essere infatti considerata come un ingrediente dotato di una propria personalità, capace di incidere positivamente sul risultato finale.

Il sapore, per esempio, richiama al cioccolato, pur non essendo affatto dolciastro. Le proprietà nutrizionali sono ottime: innanzitutto, la farina di banana contiene una grande quantità di fibre, secondariamente si caratterizza per il basso indice glicemico. Ridotto, infine, è l’apporto calorico: si parla di sole 290 kcal per 100 grammi.

Ecco la ricetta del bauletto alla banana

Ingredienti:

  • 120 gr. di tuorlo
  • 60 gr. di uova intere
  • 130 gr. di olio di semi di riso
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 180 gr. di zucchero di cocco solido
  • 140 gr. di fecola di patate
  • 120 gr. di albume
  • 50 gr. di amido di riso
  • 100 gr. di farina di banana
  • 5 gr. di guar  + 5 gr. di lievito
  • 1 gr. di sale
  • 200 gr. di chips di banana essiccate
  • 3 banane fresche
  • q. b. di succo di limone

Preparazione:

Frullate assieme tuorli, uova, sale e olio di semi di riso fino a ottenere un composto simile alla maionese, infine aggiungete lo zucchero di canna e la fecola di patata (prima setacciatela però). Successivamente create una meringa montando gli albumi, lo zucchero di cocco solido e il guar. Adesso mescolate con delicatezza la meringa appena ricavata con il composto precedente, aggiungendo gradualmente la farina di banana (anche questa precedentemente setacciata) e le banane essiccate.

Continuate a mescolare fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo. Versate quest’ultimo in uno stampo per plumcake dal diametro di 20 cm, infine cuocete in forno a 160 gradi per 25-30 minuti. Come decorazione potete utilizzare delle fette di banane bagnate nel limone.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *