La bontà delle patate al cartoccio con panna acida

patate al cartoccio con panna acida
Commenti: 0 - Stampa

Patate al cartoccio con panna acida: che classe!

La ricetta delle patate al cartoccio con panna acida è spettacolare sotto ogni punto di vista. Il sapore quasi neutro e molto delicato delle patate si fonde perfettamente con quello della panna acida, decisamente in contrasto… e carico di intensità! Si tratta di alimenti che si calibrano e che si completano a vicenda: si uniscono e si amalgamano, proponendo un piatto davvero speciale. Insomma, è un abbinamento da provare al più presto!

Ci serviranno pochi ingredienti, semplici e digeribili, come appunto le patate, l’erba cipollina, un po’ di panna fresca senza lattosio, il cremoso yogurt greco e una piccola quantità di succo di limone. Con qualche gesto, un po’ di tempo e tanto amore, potrete portare in tavola questo piatto che, grazie al tubero più amato al mondo, viene spesso apprezzato anche dai bambini. Con queste premesse, scopriamo qualcosa in più sulle nostre patate al cartoccio con panna acida e poi passiamo alla preparazione…

Le patate… che fantastica scoperta!

Al giorno d’oggi, le patate sono protagoniste di numerose ricette e si possono preparare in vari modi. Le amano praticamente tutti, sia gli adulti che i bambini e, sicuramente, se ci guardassimo indietro, non potremo fare a meno di pensare che se non fossero state scoperte e portate in Europa nel XVI secolo dal conquistatore spagnolo Francisco Pizarro… non sarebbe stata la stessa cosa! Non avremmo a disposizione il tubero più cucinato al mondo! Tuttavia, le nostre patate al cartoccio con panna acida portano in tavola persino tante potenzialità da non sottovalutare.

Vantano notevoli proprietà terapeutiche e nutrizionali. Infatti, sono composte prevalentemente da acqua, amidi e carboidrati, e ci regalano un buon apporto di potassio, fosforo, magnesio e calcio. Sono ricche di vitamina C e vitamina B6, e propongono interessanti effetti depurativi, antitumorali, vasodilatatori, diuretici e sedativi, che potremo portare in tavola con una porzione di patate al cartoccio con panna acida! È inoltre utile considerare che questo alimento è un ottimo alleato contro l’anemia e le infiammazioni a carico dell’apparato digestivo.

patate cartoccio ver al

L’ingrediente che cambia tutto …

Naturalmente, quelle che abbiamo citato finora sono solamente alcune delle potenzialità delle patate. Tuttavia, dobbiamo avere anche il tempo di parlare un po’ della panna acida, che rende la nostra ricetta speciale su tutti i fronti! Dovreste sapere che si tratta di un prodotto alimentare che si prepara appunto facendo inacidire la panna tramite l’azione di alcuni batteri. Questa operazione rende il latticino meno calorico e dona ad esso un gusto totalmente diverso, che si rivela il punto di forza delle nostre patate al cartoccio con panna acida!

Questo prodotto è nato in Svezia, dove la chiamano Gräddfil, ma oramai lo amano tutti, in particolare negli Stati Uniti. Oggi ne prepareremo una versione senza lattosio, usufruendo dell’aiuto del limone, dello yogurt greco e della panna fresca Accadì , che ci permetteranno di ottenere un risultato eccezionale! A questo punto, direi che siamo pronti… Andiamo a preparare le patate al cartoccio con panna acida?

Ed ecco la ricetta delle patate al cartoccio con panna acida

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 Kg. di patate
  • q.b. di erba cipollina

per la panna acida:

  • 200 ml di panna fresca Accadì 
  • 170 gr. di yogurt greco
  • 20 gr. di succo di limone

Preparazione

Lavate accuratamente le patate senza rimuoverne la buccia. Una volta rimossa ogni traccia di sporco avvolgete le patate in un foglio di carta da forno avendo cura che i “cartocci” rimangano ben chiusi.

Cuocete le patate in forno ventilato a 200°C per circa cinquanta minuti.

In una ciotola lavorate la panna con la frusta fino a che sarà spumosa, poi lavorando sempre dal basso verso l’alto incorporate lo yogurt e il succo di limone.

A cottura ultimata aprite i cartocci, estraete le patate, disponetele su un piatto da portata e dopo aver praticato un incisione sulla parte superiore conditele con un pizzico di sale, una macinata di pepe e farcitele con la panna acida e qualche pezzetto di erba cipollina.

Servitele subito.

5/5 (484 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


04-06-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di zucchine crude

Insalata di zucchine crude, un’idea singolare e squisita

Insalata di zucchine crude, un contorno sfizioso La ricetta dell’insalata di zucchine crude è una ricetta sui generis, anche perché è realizzata con le zucchine “al naturale”, non...

Caprese con melanzane e zucchine

Caprese con melanzane e zucchine, un contorno gourmet

Caprese con melanzane e zucchine, una variante gustosa La caprese con melanzane e zucchine è una variante sfiziosa della classica caprese, che è un contorno tra i più conosciuti ed apprezzati....

Nidi di agretti con le uova

Nidi di agretti con le uova, un contorno...

Nidi di agretti con le uova, una ricetta semplice e sostanziosa I nidi di agretti con le uova sono un contorno delizioso, semplice e nutriente. Gli ingredienti si contano sulle dite di una mano, ma...

verdure ripiene

Verdure ripiene, una risorsa per qualsiasi tipo di...

Perché utilizzare le verdure ripiene? Oggi vi voglio parlare delle verdure ripiene, una classe di ricette che merita considerazione. Alcune cucine locali, principalmente mediterranee, presentano...

Teglia con patate e zucchine

Teglia con patate e zucchine, un contorno corposo

Teglia con patate, zucchine e cipolle al forno La teglia con patate, zucchine e cipolle è un’idea semplice, ma geniale, per un contorno all’insegna del colore e del gusto. E’ un piatto...

Agretti alla moda asiatica

Agretti alla moda asiatica, un contorno aromatico

Agretti alla moda asiatica, facili da preparare e squisiti Gli agretti alla moda asiatica sono un contorno molto gradevole e allo stesso tempo leggero e saporito. I condimenti proposti dalla ricetta...

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti