Parmigiana di patate e prosciutto, un classico italiano

parmigiana di patate e prosciutto cotto
Commenti: 0 - Stampa

Parmigiana di patate e prosciutto cotto, un’idea semplice e geniale

La parmigiana di patate e prosciutto cotto prende ispirazione dalla classica parmigiana di melanzane, ovvero da uno dei primi delle tradizione italiana, cucinata e apprezzata da nord a sud. E’ un secondo piatto ma può essere considerato un piatto unico. E’ molto semplice da preparare.

Le melanzane sono sostituite dalle patate, mentre a formare lo strato concorre anche il prosciutto cotto a fette. La parmigiana di patate e prosciutto cotto è un’alternativa sfiziosa alla classica melanzana, e persino più leggera.

Certo, mediamente le patate sono più caloriche delle melanzane, ma mentre queste ultime vanno fritte, le prime si cuociono direttamente al forno.

Senza nulla togliere alla frittura (ogni tanto andrebbe concessa), la cottura al forno è di gran lunga più leggera e certamente più sana. Tra l’altro, la ricetta è davvero semplice e quasi banale.

Si tratta di creare degli strati alternando gli ingredienti secondo un ordine preciso. Il risultato è straordinario con un piatto sapido al punto giusto, cremoso (la scamorza si trasforma in una deliziosa salsina) e gustoso nella sua semplicità.

L’unico consiglio che mi sento di darvi riguarda la proporzione tra le dosi: aggiungere più patate piuttosto che prosciutto cotto potrebbe alterare l’equilibrio tra i sapori, che è comunque dedicato. Dunque, attenetevi alle indicazioni che vi darò tra poco.

Il segreto della nostra parmigiana di patate e prosciutto cotto

Il vero segreto della parmigiana di patate e prosciutto è un ingrediente in particolare: il prosciutto cotto Raspini. Si tratta di un insaccato di alta qualità, realizzato da una delle aziende simbolo dell’arte salumiera italiana. Raspini è presente sul mercato dal 1940 e da sempre realizza salumi e insaccati seguendo la tradizione piemontese.

Questo prosciutto cotto, così come tutti gli altri, è frutto delle migliori carni in circolazione. Lo si nota dal gusto, che è straordinario, ma anche dai valori nutrizionali.

parmigiana di patate e prosicutto cotto

Il riferimento è in particolare all’apporto proteico, che non ha nulla da invidiare a quello delle carni rosse. Importante è anche la quantità di acidi grassi insaturi, che fanno bene all’organismo e aiutano a tenere a bada il colesterolo. Il tutto è valorizzato da un apporto calorico minimo per un insaccato, che si attesta sulle 160 kcal per 100 grammi.

Gli insaccati Raspini, e quindi anche il prosciutto cotto, ha una particolarità, ossia viene venduto in una vaschetta dotata di tappo. In questo modo, l’alimento si mantiene fresco e non rischia di seccarsi.

Quali patate scegliere per la nostra ricetta?

L’ingrediente principale di questa parmigiana al prosciutto è la patata. E’ lei a formare buona parte degli strati, e a rappresentare il “corpo” di questa ricetta. Quando si parla di patate sorge sempre una domanda spontanea: quale scegliere? Di tipologie in circolazione ce ne sono tante: rosse, bianche, gialle, dolci ecc..

C’è proprio l’imbarazzo della scelta. Per quanto riguarda questa ricetta, è necessaria una patata che non abbondi di amido (dal momento che non è prevista una pre-cottura) e che tenga ottimamente le alte temperatura senza sfaldarsi. A questo identikit corrisponde la patata a pasta gialla, che vi consiglio di utilizzare.

Forse la fase più critica della preparazione della parmigiana di patate e prosciutto cotto è proprio il taglio delle patate. E’ necessario, infatti, che vengano tagliate a fette sottilissime e regolari, in modo da garantire una cottura non solo completa, ma anche uniforme.

Nello specifico, non dovrebbero essere più spesse di un paio di millimetri. Per raggiungere questo scopo, potreste usare una mandolina, anche se il classico coltello risulta comunque efficace.

Ecco la ricetta della parmigiana di patate e prosciutto cotto:

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 1 kg di patate a pasta gialla;
  • 200 gr. di prosciutto cotto Raspini;
  • 250 gr. di scamorza Deliziosa;
  • 120 gr. di Grana Padano o Parmigiano reggiano;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • q. b. di sale e pepe.

Preparazione:

Per la preparazione della parmigiana con prosciutto cotto iniziate sbucciando le patate. Lavatele, poi fatele asciugare e tagliatele a fette. E’ bene che le fette siano molto sottili e con un taglio omogeneo. Io utilizzo una mandolina per averle tutte dello stesso spessore.

Inoltre, è necessario che siano regolari, in modo da garantire una cottura uniforme. Per fare tutto ciò, potete utilizzare o un coltello molto affilato o una mandolina. Una volta tagliate le patate, occupatevi della scamorza facendola a dadini. A questo punto potete comporre la parmigiana. Iniziate ungendo una teglia abbastanza alta con dell’olio.

Componete il primo strato come segue: prendete una pirofila da forno e adagiate le fettine di patate, condite con olio, sale, pepe, poi mettete le fette di prosciutto e su queste distribuite i dadini di scamorza, infine coprite con un po’ di Grana Padano grattugiato.

Componete altri strati in questo modo fino ad esaurire gli ingredienti. L’ultimo strato, però, deve essere diverso: fette di patate, pochi cubetti di scamorza e Grana fino a coprire il tutto. Concludete condendo con un filo di olio extravergine d’oliva.

Ora coprite la pirofila con della carta da forno e fate cuocere in un forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti. Infine, rimuovete la carta da forno, accendete il grill e fate dorare la superficie. Se il grill non è abbastanza potente spostate la teglia nel ripiano superiore.

Anzichè la scamorza potete preparare gli strati con della besciamella. Servite il piatto caldo e buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Saltimbocca alla romana

Saltimbocca alla romana, un piatto squisito

Saltimbocca alla romana, un classico della cucina capitolina I saltimbocca alla romana sono un secondo della tradizione capitolina. Sono una pietanza semplice, sufficientemente leggera e molto...

Petti di quaglia con uva rosata

Petti di quaglia con uva rosata, un secondo...

Petti di quaglia con uva rosata, un secondo dagli abbinamenti suggestivi I petti di quaglia con uva rosata sono un secondo piatto che rompe gli schemi e stupisce sia per il gusto che per la...

Fritto di animelle di agnello e salvia

Fritto di animelle di agnello e salvia, una...

Fritto di animelle di agnello e salvia, un abbinamento azzeccato per una frittura squisita Il fritto di animelle di agnello e salvia è uno splendido esempio di frittura leggera. A giustificare...

Rosa di Parma

Rosa di Parma, un piatto per scoprire la...

Rosa di Parma, un piatto colorato e gustoso La Rosa di Parma, come suggerisce il nome, è una ricetta simbolo della tradizione emiliana, o meglio parmense. E’ un secondo molto gustoso e non troppo...

Pollo con funghi porcini

Pollo con funghi porcini, un secondo leggero e...

Pollo con funghi porcini, un secondo classico Il pollo con funghi porcini è un secondo piatto classico che rende molto con il minimo impegno. Gli ingredienti, infatti, si contano sulle dita di una...

Testina di vitello con ceci

Testina di vitello con ceci, un secondo speziato

Testina di vitello con ceci e rosmarino, un piatto per valorizzare un taglio di carne poco diffuso La testina di vitello con ceci e rosmarino è un secondo piatto dai sapori forti, che si fregia di...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


29-05-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti