bg header
logo_print

Carciofi al miele e limone, un contorno agrodolce e squisito

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

carciofi al miele e limone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 30 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.4/5 (5 Recensioni)

Carciofi al miele e limone, una ricetta che gioca con i sapori

Oggi vi presento i carciofi al miele e limone, un contorno dal sapore particolare, un po’ salato, un po’ dolce e un po’ acre. Mi sono divertita a mixare tra di loro ingredienti che, almeno sulla carta, stanno agli antipodi. Il risultato è molto gradevole, suggestivo e in grado di stupire. La lista degli ingredienti comprende i carciofi, il miele e il limone. Il bello è che è anche una ricetta semplice e alla portata di tutti. Si tratta infatti di appassire gli spicchi di limone, prelevarli e cuocere nella stessa padella prima gli aromi e infine i carciofi. Dopo una ventina di minuti si reintegrano gli spicchi di limone, poi si rabbocca con un po’ d’acqua bollente e voilà, il contorno è pronto. Al netto dei tanti sapori in gioco, l’ingrediente che emerge di più è quello dei carciofi, un ortaggio della tradizione popolare, protagonista di molte gastronomie locali.

Il carciofo si fa apprezzare per una texture consistente e gradevole, oltre che per i sentori corposi e aromatici. Eccelle anche dal punto di vista nutrizionale. A fronte di un apporto calorico minimo, garantisce buone quantità di vitamina C, potassio e altri sali minerali. E’ anche un’ottima fonte di fibre, che aiutano a digerire e riequilibrano la flora intestinale. I carciofi, se consumati con moderazione, impattano positivamente sulla salute, infatti aiutano a tenere a bada la pressione sanguigna. Grazie proprio alla presenza di fibre, poi, contribuiscono ad abbassare il colesterolo cattivo, inoltre migliorano la funzionalità del fegato e dei reni.

Ricetta carciofi al miele e limone

Preparazione carciofi al miele e limone

Mondate i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, i gambi e tagliate le punte con un coltellino seghettato a circa 3 cm verso il fondo. Tagliateli a metà con un coltellino affilato, poi eliminate la barbetta interna e divideteli in spicchi, infine immergeteli nell’acqua acidulata con del succo di limone. Ora lavate bene sotto l’acqua un limone, asciugatelo e, senza sbucciarlo, tagliatelo in 8 spicchi. Pulite il porro, lavatelo e affettatelo finemente. In una padella antiaderente leggermente unta d’olio mettete gli spicchi di limone, fateli appassire a fiamma bassa, poi toglieteli e metteteli da parte.

Nella stessa padella da cui avete appassito i limoni mettete gli spicchi di carciofi, aggiungete un pizzico di cannella, una grattatina di noce moscata, una macinata di pepe, un cucchiaino di miele e un pizzico di sale. Fate cuocere per qualche minuto a fiamma alta, poi aggiungete un mestolino di acqua bollente e proseguite per altri 20 minuti. Quando i carciofi sono cotti, aggiungete gli spicchi di limone precedentemente appassiti in padella e regolate con un po’ di sale e di pepe. Servite il contorno ben caldo e buon appetito.

Ingredienti carciofi al miele e limone

  • 8 carciofi
  • 3 limoni biologici
  • 2 porri
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • q. b. di noce moscata
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • q. b. di cannella
  • q. b. di sale e di pepe.

Quale miele utilizzare?

Il miele gioca un ruolo fondamentale in questa ricetta dei carciofi. Insieme al limone, infatti, garantiscono al piatto una doppia anima: dolce e leggermente acre. I due sentori non entrano in conflitto né si annullano a vicenda, ma anzi coesistono in maniera armoniosa, regalando una vera e propria esperienza gastronomica. Proprio per questo occorre scegliere il giusto tipo di miele, tenendo a mente l’obiettivo finale e il risultato che si intende ottenere in termini organolettici. Ebbene, da questo punto di vista, avete ampio margine di discrezione. Se cercate sentori più corposi, che esaltano la componente dolce, optate per il millefiori, un miele intenso e capace di reggere il confronto con gli altri ingredienti.

Se cercate invece sentori più delicati, in cui la componente dolce faccia da contorno, puntate sul miele di acacia, che è molto leggero e ben riconoscibile. Infine se gradite aromi complessi e dal carattere esotico, scegliete il miele di ulmo, che è la tipologia più particolare in assoluto. A prescindere dalla varietà, il miele non si limita ad impattare sul sapore, ma conferisce un ottimo spessore nutrizionale alla ricetta. Oltre al consueto carico di vitamine e sali minerali, il miele apporta molti antiossidanti, sostanze che favoriscono i processi di rigenerazione cellulare, riducono l’influenza dei radicali liberi e aiutano a prevenire il cancro.

carciofi al miele e limone

Le spezie più adatte ai carciofi al miele e limone

La ricetta dei carciofi al miele e limone si avvale della presenza di alcune spezie in una quantità necessaria ad impreziosire un contorno già di per sé buono. Sto parlando della noce moscata e della cannella. La noce moscata aggiunge un sentore aromatico e leggermente amarognolo, che si impone in mezzo ai tanti sapori in gioco. La cannella, invece, aromatizza e dolcifica allo stesso tempo. Il mix è davvero azzeccato in quanto le due spezie si sostengono a vicenda e creano una bella armonia. Ovviamente è bene non esagerare con le dosi, altrimenti rischiate di coprire il sapore del carciofo e perfino quello del miele.

La noce moscata e la cannella, in quanto spezie, apportano molte sostanze benefiche. In passato venivano utilizzate nella medicina naturale per curare i disturbi più vari. Questo tipo di spezie impattano positivamente sugli stati infiammatori, aiutano a calmare i dolori e apportano buone dosi di antiossidanti. Va detto, però, che la noce moscata se consumata in dosi eccessive è leggermente allucinogena, quindi andateci piano.

Come cuocere i carciofi?

Come ho già anticipato, la ricetta dei carciofi al miele e limone è molto semplice. L’unico elemento di difficoltà, se così si può chiamare, sono le varie fasi per pulire i carciofi. Il carciofo è un ortaggio che richiede un minimo di impegno, in quanto non può essere consumato così come si trova. In particolare vanno eliminate le foglie più esterne, che sono coriacee e poco commestibili. Inoltre vanno eliminati anche il gambo e le punte. A questo punto i carciofi vanno tagliati in due, in modo da ripulirli dalla barbetta interna.

Infine si taglia l’ortaggio a spicchi e lo si pone in una soluzione di acqua e limone. Quest’ultimo è un accorgimento importante in quanto evita che il carciofo annerisca e fa sì che mantenga la sua bella tonalità di verde. Fatto ciò, il carciofo è pronto per essere cotto. In media la cottura dura una ventina di minuti, se si opta per il semplice passaggio in padella, proprio come in questo caso.

4.4/5 (5 Recensioni)

Ricette con i carciofi ne abbiamo? Certo che si!

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di makhane

Insalata di makhane: contorno esotico della cucina indiana

Makhane o noci di loto: sapore, proprietà nutrizionali e usi in cucina Ma cosa sono di preciso le makhane presenti in questa insalata? Di base sono i semi del loto, una pianta carica di simbolismi...

Carpaccio di patate viola

Carpaccio di patate viola, il contorno che non...

Le patate viola, un concentrato di gusto e colore Vale la pena spendere qualche parola sulle patate viola, che sono gli ingredienti principali di questo delizioso carpaccio. Tanto per cominciare il...

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...