Uova di pernice rossa … Assolutamente da provare!

Uova di pernice rossa
Stampa

Non tutti le conoscono le uova di pernice rossa!

Siamo abituati a portare in tavola le uova che troviamo al supermercato, di gallina e a volte di quaglia, ma la verità è che abbiamo a disposizione una vasta gamma di alimenti similari, che possiamo utilizzare in numerose preparazioni. Tra queste opzioni troviamo le uova di pernice rossa: piccole e particolari! A deporle è un uccello affascinante, che appartiene alla famiglia dei Phasianidae.

Con i suoi 30 centimetri di lunghezza, un peso di circa un chilo e mezzo e un becco rosso e ricurvo, mostra un piumaggio grigio con sfumature e linee cromatiche che lo rendono molto speciale. Questa sua bellezza, accompagnata purtroppo dalla diminuzione del numero di esemplari, ha portato le autorità competenti a elaborare delle misure di protezione per le varie specie di questo volatile. Pertanto, non è di certo facile reperire le uova di pernice rossa… ma noi ne parleremo lo stesso. Conosciamole meglio!

Uova di pernice rossa

Pernice rossa: un po’ di informazioni interessanti

La pernice rossa, il cui nome scientifico è Alectoris rufa, somiglia molto alla coturnice e, infatti, non è raro confondere l’una con l’altra. Tuttavia, la coturnice vive prevalentemente nei territori montuosi e rupestri, mentre la pernice si trova solitamente nelle zone collinari, rocciose e boschive. Questo ci consente certamente di fare una prima distinzione. È utile sapere inoltre che le uova di pernice rossa sono piccole, proprio come l’esemplare che le depone, e si rivelano ottime per moltissime preparazioni.

Lo stesso vale per la sua carne, che viene molto apprezzata da un punto di vista culinario. Mentre le uova di pernice rossa si usano al posto delle uova più comuni (aumentando ovviamente le porzioni), anche la carne di questi esemplari viene usata per le ricette più tradizionali ed è molto buona soprattutto se arrostita in forno. In ogni caso, è opportuno prediligere ingredienti che non vadano a inibire il sapore di questi alimenti: essendo particolari, nonché cibi che non mangiamo tutti i giorni, è bene assaporarne appieno ogni sfumatura di gusto… Non siete d’accordo?

pernice rossa

Le caratteristiche delle uova di pernice rossa

La carne di questo esemplare è molto proteica e presenta un sapore intenso e coinvolgente. Le medesime peculiarità ce le propongono le uova di pernice rossa, che conquistano il palato, in quanto diverse dalle “solite uova”, e che assicurano al nostro organismo numerosi micro e macronutrienti preziosi a ogni età.

Oltre al notevole apporto proteico e alla buona dose di aminoacidi essenziali, sono ricche di minerali da non sottovalutare, come ad esempio il ferro e lo zinco, e di vitamine perfette per rafforzare il sistema immunitario e favorire il benessere della pelle, degli occhi, dei muscoli e delle ossa. Pertanto, anche le uova di pernice rossa si presentano come un alimento da non sottovalutare… Quando ne avrete l’occasione, non perdete l’opportunità di assaggiarle!

CONDIVIDI SU
21-05-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

uova di coturnice

Uova di coturnice : per chi soffre di...

Le uova di coturnice: ecco che arrivano delle uova speciali Come ho detto più volte, non esistono solo le uova di gallina! Tra le uova che abbiamo a disposizione troviamo quelle di moltissime razze...

uova di mericanel

La bontà delle uova di Mericanel della Brianza

Oggi andiamo a conoscere le uova di Mericanel della Brianza Spesso non ce ne rendiamo conto, ma non esiste soltanto una razza di gallina: soprattutto quelle prettamente ovaiole sono a dir poco...

Uova di gallina Orpington

Conosci le uova di gallina Orpington?

Avete mai provato le uova di gallina Orpington? In questo caso, non parlo di uova molto diverse da quelle che siamo abituati solitamente a portare in tavola. Tuttavia, secondo me, anche le uova di...

Uova di gallina Wyandotte

In cucina con le uova di gallina Wyandotte

Oggi parliamo delle uova di gallina Wyandotte Esistono tantissime razze di galline ovaiole e una di queste è senz’altro la Wyandotte. Si tratta di un’ottima chiocca, in grado di deporre circa...

uova di gallina Australorp

Amate le uova? Provate le uova di gallina...

Non solo uova “comuni” Amate le uova? Allora provate le uova di gallina Australorp! Tante razze avicole, tante uova diverse. Con questo presupposto, vi chiedo: perché non provarle tutte… o...

uova di marans

Uova di Marans, la “gallina dalle uova d’oro”…

Le principali peculiarità delle uova di Marans Le uova di Marans sono le uova di una gallina ovaiola, la cui razza di origine francese prende appunto il nome “Marans”. Con un guscio di un...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti