bg header
logo_print

Torta salata di patate rosse, una quiche semplice e buona

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta salata di patate rosse
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (2 Recensioni)

Per non rinunciare alla bontà c’è la mia torta salata di patate rosse

L’estate sta finendo, ma le giornate sono ancora così belle che è un peccato non sfruttarle per dei pranzi all’aperto o dei pic-nic improvvisati. Per queste occasioni, la ricetta perfetta è la torta salata di patate rosse!

Un croccante strato di pasta sfoglia racchiude una farcia cremosa e saporita di patate rosse e parmigiano reggiano. Per dare morbidezza, ho aggiunto la crème fraîche e, per un tocco profumato in più, ho costellato la torta salata con le mie erbe aromatiche preferite.Questa torta salata è un manicaretto davvero gustoso, da servire come antipasto, o come piatto unico saziante ed energetico.In più, se ve ne dovesse avanzare una fetta, la mia torta salata di patate rosse sarà buonissima anche il giorno dopo!

Ricetta torta salata di patate rosse

Preparazione torta salata di patate rosse

Preparare la mia torta salata di patate rosse è molto semplice.

  • Per prima cosa, togliete la pasta sfoglia dal frigorifero e lasciatela riposare a temperatura ambiente per una decina di minuti prima di iniziare a lavorarla.
  • Nel frattempo, preriscaldate il forno a 190° C in modalità ventilata, oppure, a 200° C, se preferite usare l’impostazione forno statico.
  • Lavate accuratamente le patate e fatele cuocere a vapore per 20 minuti circa e lasciatele intiepidire prima di tagliarle a dadini piccoli.
  • Versate in una terrina l’uovo con la crème fraîche, le erbe aromatiche ed il parmigiano reggiano, quindi, aggiustate di sale e pepe.
  • A questo punto, srotolate l’impasto in una teglia da forno e disponete sul fondo la patate.
  • Ricoprite il tutto con la farcia appena preparata e fate cuocere per 20-25 minuti circa.
  • Et voilà…la nostra torta salata di patate rosse è pronta! Buon appetito!

Ingredienti torta salata di patate rosse

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita
  • 600 gr. di patate rosse
  • 200 gr. di crème fraîche
  • 150 gr. di parmigiano reggiano grattugiato 36 mesi
  • 1 uovo
  • q. b. di erbe aromatiche
  • q. b. di sale e di pepe.

Alla scoperta delle patate, dei tuberi toccasana

Protagonista della mia torta salata di patate rosse non possono che essere le regine dei tuberi! Le patate, sono un alimento ricco di valori nutrizionali importanti per il nostro corpo. Grazie alla grande quantità di amido, sono considerate un alimento energetico e disinfiammante, utilissimo quando si soffre di mal di stomaco. Contengono un’alta percentuale di potassio, un sale minerale che contrasta l’ipertensione. Come se non bastasse, la presenza di vitamina C rende le patate adatte a combattere i radicali liberi, responsabili del precoce invecchiamento delle cellule.

La caratteristica che mi preme di più sottolineare è che le patate sono propriamente dei carboidrati complessi. Cosa significa? Vuol dire che sono indicate per chi soffre di diabete. I carboidrati complessi, infatti, prima di essere assorbiti dal nostro organismo vengono scomposti in zuccheri semplici. Ciò fa sì che entrino in circolazione in modo graduale e senza intervenire in modo repentino sul livello glicemico. Questo alimento, oltre a rendere la mia torta salata di patate rosse davvero gustosa, è un vero toccasana!

Torta salata di patate rosse

Le peculiarità delle patate rosse

Come abbiamo visto, le patate sono una risorsa per l’organismo e per la cucina. Cosa possiamo dire sulle patate rosse? Tanto per cominciare non vanno confuse con la batata, che è un alimento del tutto diverso, appartenente a un’altra famiglia botanica e dal sapore simile alla zucca. Le patate rosse si avvicinano per gusto alle patate a pasta gialla, sono solo un po’ più acidule. Sono inoltre meno consistenti, ma comunque lontane dalla cedevolezza delle patate bianche farinose.

Sono quindi perfette per i composti che richiedono comunque una buona amalgama, come in questo caso, ma in cui il sapore e la consistenza delle patate devono comunque emergere. Per quanto concerne l’aspetto nutrizionale non differiscono dalle altre patate, dunque sono una vera miniera di carboidrati, oligoelementi, minerali e vitamine. L’apporto calorico viaggia sulle 90 kcal per 100 grammi.

Come preparare la creme fraiche per la torta salata di patate rosse

La creme fraiche gioca un ruolo di fondamentale importanza nella ricetta della torta salata di patate rosse. Impatta sulla texture del ripieno, che – anche grazie all’aiuto delle uova – si fa morbido e tutto sommato omogeneo. Impatta però anche sul sapore, in quanto aggiunge l’elemento di latte, a sua volta valorizzato da una punta di acidità. La crema è realizzata con lo yogurt e con il succo di limone.

E’ difficile preparare la crema fraiche? Assolutamente no, solo un po’ laborioso. Infatti, il procedimento prevede ampie fasi di riposo.

Ad ogni modo è necessario mescolare tra di loro lo yogurt e la panna, e lasciar riposare la soluzione per un giorno intero a temperatura ambiente. Trascorso questo lasso di tempo, e attivato il meccanismo di fermentazione, si aggiunge il succo di limone ben filtrato. Poi si procede con una seconda fase di riposo in frigo dalla durata di qualche ora et voilà, la creme fraiche è pronta.

Per inciso, la creme fraiche è piuttosto versatile. Può essere impiegata tanto per prodotti dolci quanto per prodotti salati. Si abbina persino alle erbe aromatiche, che d’altronde non mancano in questa ricetta. A tal proposito consiglio di andare sul sicuro e scegliere gli aromi tipici dei piatti con patate: salvia, rosmarino e timo. Un trittico niente male, forte ma equilibrato.

Quanto è buono il Parmigiano Reggiano?

Per dare più consistenza ed un sapore più ricco alla torta salata di patate rosse, ho scelto di sfruttare la bontà del Parmigiano Reggiano. Questo formaggio è un prodotto unico, ma cosa sappiamo della sua storia?Sembra che il parmigiano reggiano sia nato tra l’XI ed il XII secolo d.C., nelle stesse zone in cui tutt’oggi prodotto.

A quel tempo, i monaci Benedettini ed i Cistercensi di Parma e Reggio Emilia avevano bonificato molti territori attorno ai loro conventi, in modo da poter sia coltivare, che allevare diversi animali, tra cui anche la Vacca Rossa Reggiana.I campi erano così rigogliosi che le mucche producevano sempre più latte. Ciò indusse i monaci a trovare un sistema per conservare questo preziosissimo alimento.

Riuscite ad indovinare cosa fecero? Studiarono i processi di caseificazione e produssero le prime tipologie di parmigiano reggiano. Incredibile come un formaggio così amato abbia origini così antiche!

Torta salata di patate rosse, una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari?

Giunti a questo punto è lecito chiedersi: la torta salata con le patate rosse è adatta a chi soffre di intolleranze alimentari? Di base no, infatti troviamo alimenti che contengono il glutine e altri che contengono il lattosio. Tuttavia, la soluzione è a portata di mano, basta operare le giuste sostituzioni.

In particolare, è necessario sostituire la pasta sfoglia con delle varianti composte da farine alternative. Le più funzionali sono la farina di riso e di mais, ma le opportunità sono numerose.

Per quanto concerne la creme fraiche, di base ricca di lattosio, è sufficiente sostituire yogurt e panna con versioni delattosate. Il sapore è lo stesso, tutt’al più si potrebbe avvertire qualche nota dolce in più. D’altronde, il processo di rimozione del lattosio è naturale e consiste nell’integrazione dell’enzima lattasi, che scinde questa sostanza in due zuccheri semplici digeribili da chiunque.

FAQ sulla torta salata di patate rosse

Cosa si può abbinare alla torta salata?

Di base la torta salata è un piatto completo, quindi basta a sé stessa. Per quanto concerne il condimento va bene un po’ di tutto, ma reputo che la verdura sia un must che non debba mancare mai.

Come conservare la torta salata per il giorno dopo?

La torta salata va conservata in un contenitore a chiusura ermetica. In questo modo, a temperatura ambiente, dura un giorno. In frigo, invece, dura due-tre giorni.

Come riscaldare le torte salate?

Per riscaldare le torte salate è sufficiente porle in forno per una decina di minuti a temperatura medio-alta. In alternativa potete utilizzare il microonde a potenza media per due minuti circa.

Ricette di torte salate ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta di borragine e yogurt

Torta di borragine e yogurt, una quiche rustica...

Un focus sulla borragine Vale la pena entrare nel dettaglio di quello che è l’ingrediente principale di questa torta, ovvero la borragine. Si tratta di una pianta aromatica dal forte connotato...

Pasticcio di pollo

Pasticcio di pollo, un piatto unico abbondante e...

Un ripieno abbondante e delizioso Il vero punto di forza di questo pasticcio di pollo è il ripieno, che è davvero vario e abbondante. Il protagonista del ripieno è il petto di pollo, un taglio...

Pizza in padella senza lievito

Pizza in padella senza lievito, una ricetta facile...

Pizza cotta in padella? Sì può fare Il metodo principale per la cottura della pizza è ovviamente nel forno a legna. E’ proprio in questo modo che si garantisce la proverbiale morbidezza,...