La bellezza della semplicità: Naked Cake

Naked Cake: una torta letteralmente messa a nudo!

Le torte rivestite in pasta di zucchero e con decorazioni sempre più vistose e particolari, hanno influenzato inevitabilmente il gusto della pasticceria degli ultimi decenni. A partire da noti programmi televisivi, fino alle vetrine delle pasticcerie di città, oggetto assoluto del desiderio culinario sembravano essere delle torte decoratissime e zuccherine. Ogni torta così composta mostra a colori qualche caratteristica d’interesse per il festeggiato o fasti e decorazioni adatti all’occasione. Parallelamente a questa tendenza, in modo più recente, si va sviluppando un atteggiamento contrario che sembra voler tornare all’origine e ridurre al minimo i fronzoli decorativi. O meglio, nel caso delle naked cake, è la semplicità stessa la migliore decorazione.

Il pan di Spagna, in questo caso, non viene più occultato e compresso sotto vari strati di rivestimento e decorazioni. La base viene servita “a nudo” e su di essa svettano orgogliosamente solo gli elementi essenziali quali panna, crema o frutta. Questa tendenza, più che una semplice scelta stilistica e culinaria, talvolta sembra suggerire una filosofia di vita e l’auspicio di un ritorno all’essenzialità, senza fronzoli eccessivi. Anche voi non amate molto la pasta di zucchero o le torte troppo costruite? Tornate all’essenziale preparando questa nostra Naked Cake e lasciatevi ammaliare dalla bellezza della semplicità.

Naked cake

Fresca e bella con panna e fragole

Panna e fragole sono un’abbinata così classica che potrete trovarle persino in versione lecca-lecca o chewingum. Le fragole hanno un sapore così peculiare e fresco che trovano applicazione in tantissimi piatti, dolci o salati.

In questo caso sono l’elemento di colore essenziale di questa nostra torta ed anche il sapore più deciso, tra la delicatezza della panna ed il sapore spugnoso del pan di Spagna alla quinoa. Il profumo di vaniglia, le fragole e il sapore della panna fresca, avvolgono il pan di Spagna in un meraviglioso abbraccio. Conquisterete tutti con il risultato, preparando un dolce minimal chic!

Una torta di compleanno senza glutine

Avete una festa in vista e siete alla ricerca del dolce giusto? Con la naked cake, panna e fragole servirete un dolce semplice e meraviglioso, perfetto per un compleanno o qualsiasi altra evenienza.

Tutti potranno apprezzare la bontà, la bellezza e la semplicità di questa torta, ma il vantaggio sarà sicuramente la sua compatibilità con l’intolleranza al glutine. Una sicurezza in più per invitati e famiglia.

Ed ecco la ricetta della Naked cake, panna e fragole:

Ingredienti:

Preparazione:

Lavate le fragole ed asciugatele con del panno-carta. Mettete da parte, lasciandole intere, le fragole più piccole, tagliate – invece – a metà quelle più grandi ed a fettine quelle molto grandi. Montate la panna fresca liquida freddissima con delle fruste elettriche. Quando prende volume, versate dello zucchero a velo vanigliato, un cucchiaio per volta, continuando a frullare. Dovrete ottenere una panna vaporosa, lucida e stabile. Versate in un sac a poche la panna ed applicate una bocchetta a stella chiusa.

Prendete tre dischi di pan di Spagna e ricoprite con uno strato di pana, sovrapponete poi il secondo disco, un altro strato di panna ed infine il terzo. Decorate con le fragole rimaste. Se preferite, potrete distribuire pezzetti di fragole anche all’interno, sulla panna, per poi premere il tutto con un disco di pan di Spagna. La torta potrà essere servita immediatamente oppure conservata in frigo per qualche ora.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *