bg header
logo_print

Battenberg Cake, una splendida torta a scacchi

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Battenberg Cake
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 ore 30 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
4.8/5 (11 Recensioni)

La Battenberg Cake è una torta dall’aspetto caratteristico, composta da strati di pasta dolce alternati con marmellata di albicocche e ricoperta di marzapane. Questo dessert dal sapore squisito ha una storia antica e affascinante, che risale all’epoca vittoriana. In questo articolo, esploreremo l’origine della Battenberg Cake e la sua evoluzione nel tempo, scopriremo come prepararla seguendo la ricetta originale e le varianti più gustose.

La Battenberg Cake prende il nome dalla famiglia Battenberg, una nobile casata tedesca con forti legami con la monarchia britannica. La storia narra che questa torta fu creata nel 1884 in occasione del matrimonio del nipote della Regina Vittoria, il Principe Luigi di Battenberg, con la Principessa Vittoria di Hesse-Darmstadt. Si dice che la torta sia stata ideata per rappresentare l’unione tra le due casate: i quadratini bianchi e rosa che formano gli strati della torta simboleggiano rispettivamente il lignaggio dei Battenberg e quello dei Darmstadt. La Battenberg Cake divenne presto molto popolare in Inghilterra, tanto da diventare un classico delle afternoon tea e delle celebrazioni festive.

Negli anni successivi alla sua creazione, la Battenberg Cake subì alcune modifiche. La ricetta originale prevedeva l’uso di pasta frolla al cioccolato e marmellata di ribes nero, mentre oggi si utilizza spesso la pasta marzapane e la marmellata di albicocche. Inoltre, nel corso del XX secolo, furono create numerose varianti della torta, tra cui quelle con il pandoro o il pan di Spagna al posto della pasta frolla. Tuttavia, nonostante le variazioni, la forma a scacchiera bianca e rosa è rimasta immutata, rendendo la Battenberg Cake una delle torte più riconoscibili ed apprezzate in Gran Bretagna.

Ricetta Battenberg Cake o Torta a scacchi

Preparazione battenberg cake

Per la preparazione della Battenberg Cake iniziate inserendo in una planetaria con gancio il burro già ammorbidito, poi unite la vaniglia, lo zucchero e azionate per impastare. Una volta che il composto sarà diventato cremoso integrate le uova una alla volta. Poi setacciate le farine e la fecola di patate con il lievito e unitele al composto, continuando a lavorare il tutto a velocità media. Ora versate il latte un po’ alla volta, senza fermare la planetaria. Una volta ottenuto un impasto stabile, tagliatelo in due e aggiungete in uno il cacao e nell’altro il latte. Trasferite i due composti in due distinti stampi da plumcake, già uniti di burro e infarinati. Cuocete al forno per circa 30 minuti a 180 gradi. Poi fate intiepidire e sformate i due impasti. Se non avete la planetaria potete utilizzare delle fruste elettriche.

Adesso occupatevi della farcia. Unite il formaggio, la vaniglia, lo yogurt e lo zucchero, poi lavorateli per bene. Componete ora la torta. Tagliate le basi per lungo in modo da ottenere quattro rettangoli di uguale misura e della stessa altezza. Date una spennellata di confettura di albicocche su un rettangolo di impasto al cacao, e date una spennellata anche su un rettangolo di impasto bianco. Ponete questi due rettangoli uno accanto all’altro. Ponete sopra questi ultimi i restanti rettangoli, ma invertendo la disposizione, in modo da formare una scacchiera. Coprite il dolce con la farcia e guarnite con abbondanti scaglie di cioccolato.

Il dolce è pronto per essere servito.

Ingredienti Battenberg Cake

Per l’impasto:

  • 150 gr. di burro chiarificato,
  • 3 uova,
  • 70 gr. di farina di grano saraceno,
  • 30 gr. di fecola di patate,
  • 50 gr. di farina di riso,
  • 50 gr. di farina di mandorle,
  • 120 gr. di zucchero,
  • 30 ml. di latte intero consentito,
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia,
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci.

Per l’impasto al cacao:

  • 20 gr. di cacao,
  • 30 ml. di latte consentito.

Per la farcitura:

  • q. b. di confettura di albicocche.

Per la crema di copertura:

  • 150 gr. di Exquisa Fresco cremoso Light o Senza Lattosio,
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia,
  • 40 gr. di zucchero a velo,
  • 1 cucchiaio di yogurt greco.

Per decorare:

  • scaglie di cioccolato.

Battenberg Cake, una torta dall’aspetto singolare

La Battenberg Cake è una delle torte più bizzarre che possiate mai preparare, d’altronde è sufficiente dare un’occhiata alla foto per capirlo. Il dolce replica l’aspetto di una scacchiera, alternando quadrati scuri e quadrati chiari. L’effetto è dato dalla sovrapposizione di due diversi impasti: uno classico (con uova, farina e zucchero) e uno più sfizioso con il cacao e il latte. A proposito di farine, la versione che vi propongo oggi è un po’ diversa da quella tradizionale. E’ realizzata, infatti, con farine prive di glutine, nello specifico con quella di grano saraceno e quella di mandorle.

Wikipedia narra che questo dolce sia stato creato nel 1884, per le nozze della nipote della regina Vittoria e il principe tedesco appartenente alla casata Battenberg. Dolce molto caratteristico, che attira subito l’attenzione per il suo aspetto cromatico, solitamente viene utilizzato per accompagnare il tè.

La farina di grano saraceno è una delle più nutrienti in assoluto, anche perché contiene tantissime vitamine e sali minerali. Il riferimento è alle vitamine del gruppo B, che intervengono sullo sviluppo e sull’apparato cardiocircolatorio, come anche al fosforo, al calcio, al magnesio e al manganese. L’apporto calorico è del tutto paragonabile a quello delle altre farine. La farina di mandorle, invece, è ancora più particolare, infatti contiene grandi dosi di vitamine E, che esercita una funzione antiossidante e agisce in una prospettiva anticancro. Le mandorle, e così la loro farina, contengono anche molti grassi insaturi, che fanno bene al cuore, alla vista e alle funzioni cognitive.

Una copertura molto ricca per la torta scacchi

Uno dei punti di forza della Battenberg Cake è la copertura, che è buona quanto una farcia. Infatti, è realizzata con una crema a base di yogurt, vaniglia, zucchero e formaggio spalmabile. Non si tratta però di uno spalmabile qualsiasi, bensì dell’Exquisa Fresco Cremoso Light. Questo formaggio si fa apprezzare per la texture vellutata, che permette al prodotto di aderire a qualsiasi superficie. E’ light nel vero senso della parola, infatti rispetto ai formaggi freschi contiene circa il 40% in meno dei grassi.

Battenberg Cake

Si spiega così l’apporto calorico, che per la categoria è piuttosto basso, pari a 160 kcal per 100 grammi. Al di là di ciò, c’è un motivo semplice per cui optare per questo spalmabile, ossia è buonissimo. Non potrebbe essere altrimenti, vista la tendenza di Exquisa ad utilizzare materie prime di qualità, nonché a praticare prassi consolidate e rispettose delle caratteristiche organolettiche degli alimenti.

Una farcia semplice ma di impatto

La farcitura vera e propria della Torta scacchiera senza stampo, ovvero l’ingrediente che viene posto tra le basi, è la confettura di albicocche (e non marmellata di albicocche!). Questo tipo di confettura potete acquistarla al supermercato, ma vi consiglio comunque di prepararla in casa. La ricetta, d’altronde, è molto semplice. Si tratta di cuocere le albicocche insieme allo zucchero, al limone e alla vaniglia. Una volta ridotto in poltiglia, il composto va frullato per circa 30 minuti, tuttavia il tempo dipende dalla consistenza del frutto.

La confettura di albicocche valorizza i sapori compositi della Battenberg, infatti la sua dolcezza acidula potenzia, piuttosto che coprire, il sapore corposo delle basi, nonché valorizza il cioccolato posto a mo’ di guarnizione. Tra l’altro, spezza anche sotto il profilo cromatico, con il suo bel colore arancione.

Ricette torte ne abbiamo? Certo che si!

4.8/5 (11 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tiramisù all’anguria

Tiramisù all’anguria, un dolce gustoso perfetto per l’estate

Come si fa il tiramisù all’anguria Nonostante le peculiarità del tiramisù all’anguria la ricetta è molto semplice. Si tratta di comporre gli strati alla maniera tradizione: savoiardi...

Gelato all’anguria

Gelato all’anguria, una fresca idea per l’estate

L’anguria, un frutto controverso L’ingrediente principale di questo delizioso gelato artigianale è l’anguria. L’anguria è un frutto controverso in quanto buono e apprezzato da tutti, ma...

Amaretti morbidi al limone

Amaretti morbidi al limone, una ricetta delicata e...

Amaretti morbidi al limone, una ricetta dolce e aromatica Gli amaretti morbidi al limone spiccano per la dolcezza e l’aroma. Il merito di ciò va anche alle mandorle, che per l’occasione vengono...