bg header
logo_print

Insalata di baccalà e maionese all’aglio, un’insalata unica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di baccala e maionese all'aglio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Tanti nutrienti nell’ insalata di baccalà e maionese all’aglio

L’insalata di baccalà e maionese all’aglio è un piatto gustosissimo, ideale da gustare nelle giornate afose. Infatti, una delle sue principali caratteristiche è la freschezza, nonché la sua rapidità di preparazione. Anche se non vi sentite degli chef provetti, troverete facilissima la realizzazione di questa ricetta e riuscirete ad accontentare persino gli ospiti dal palato più esigente.

Dovreste sapere inoltre che si tratta di una ricetta senza glutine e priva di alimenti contenenti il lattosio. Pertanto, è adatta anche agli intolleranti. In più, non dobbiamo dimenticare il nutrimento che ci offre! Con questi presupposti, andiamo a scoprire qualche dettaglio in più riguardo a questa gustosa ricetta!

Ricetta insalata di baccalà e maionese

Preparazione insalata di baccalà e maionese

  • Lavate con cura le foglie dell’insalata e spezzettatele grossolanamente con le mani.
  • Poi conditela con un filo di olio extra vergine di oliva, aceto balsamico e sale.
  • Cuocete a vapore per 7 minuti i cuori di baccalà, salandoli appena.
  • Lasciateli intiepidire e dividete ognuno di essi in tre parti, che andrete ad adagiare sopra l’insalata condita.
  • Preparate la maionese all’aglio: versate in un bicchiere del mixer non troppo grande l’uovo, l’olio, l’aceto, il sale e lo spicchio d’aglio tagliato a pezzetti.
  • Inserite il mixer fino a toccare il fondo, accendete e, dopo qualche secondo, sollevatelo e muovetelo dall’alto al basso. finché la maionese non si sarà formata e tutto il contenuto del vasetto avrà un colore omogeneo (basteranno dai 40 ai 60 secondi).
  • Su ogni parte dei cuori di baccalà, fate un ricciolo di maionese all’aglio con la sac à poche.
  • Guarnite l’insalata con le olive taggiasche e qualche scaglia di ravanello affettata fine con la mandolina.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 cuori di filetti di baccalà dissalati,
  • 1 cespo di insalata canasta,
  • 3 ravanelli,
  • una decina di olive taggiasche,
  • qualche cucchiaio di aceto balsamico o aceto di vino,
  • un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva,
  • un pizzico di sale.

Per la maionese all'aglio:

  • 1 uovo,
  • 230 g di olio di semi di girasole,
  • 2 cucchiai di aceto,
  • 1 pizzico di sale,
  • 1 spicchio di aglio.

Un piatto veloce e ricco di benessere, ecco perché

Oltre a soddisfare il gusto e l’esigenza di preparare una pietanza fresca in tempi record, questa insalata di baccalà e maionese all’aglio rappresenta il giusto mix di benessere per il nostro organismo. A questo proposito, è utile considerare che il baccalà non è altro merluzzo (2 specie in particolare) che viene sottoposto ad una speciale preparazione e salato al fine di conservarsi meglio e avere un sapore più deciso. Si presenta come l’ingrediente principale del piatto e come un alleato del nostro corpo grazie al suo elevato valore proteico.

Inoltre, è un pesce povero di grassi, altamente digeribile e ricco di omega 3. Il fatto che sia molto salato può certamente rivelarsi un problema, ma è possibile acquistare direttamente il baccalà dissalato o mettere in atto alcune procedure di dissalazione anche a casa. Tra gli altri ingredienti protagonisti di questa insalata di baccalà e maionese all’aglio, troviamo sicuramente le uova, altra fonte proteica, e l’aglio, che si rivela un ottimo disintossicante e antibatterico, utile per salvaguardare al massimo il nostro benessere.

Le sue proprietà benefiche sono innumerevoli e anche molto note, ma è opportuno considerare che si tratta di un ortaggio dal sapore unico, che contiene molti minerali indispensabili al nostro organismo come calcio, potassio, selenio e fosforo. Lo stesso vale per le vitamine: l’aglio presenta elevati livelli di vitamina C e una significativa quantità di vitamine del gruppo B. Perciò, quella che state per preparare si rivela decisamente una pietanza da non sottovalutare, da un punto di vista culinario, nutrizionale e terapeutico!

Insalata di baccalà e maionese all’aglio, un piatto sfizioso

In definitiva, abbiamo a che fare con un piatto speciale sotto ogni punto di vista. Potrete servirlo come un secondo, come un piatto unico se presentato in una porzione abbondante e, in porzioni più piccole, è invece l’ideale sia come contorno che come antipasto accompagnato da un frizzante aperitivo. In pratica, si tratta di una pietanza che offre persino molta versatilità.

Vi suggerisco di provare al più presto la ricetta dell’insalata di baccalà e maionese all’aglio sia per cimentarvi nella preparazione di un piatto diverso dal solito, gustoso e dal sapore deciso e allo stesso tempo leggero e digeribile, che per offrire ai vostri ospiti un pasto colorato, particolare e sfizioso, che metterà sicuramente tutti d’accordo. Con questo intento, vediamo come preparare la ricetta senza sbagliare, in breve tempo e divertendosi!

Come preparare la maionese all’aglio?

Il vero punto di forza di questa insalata di baccalà è la maionese all’aglio. Stiamo parlando di un intingolo saporito dai sentori spiccati e a tratti pungenti, in grado di adattarsi a una vasta gamma di preparazioni. Interagisce al meglio con i pesci dal sapore intenso, come è per l’appunto il baccalà. Insieme danno vita a un contorno (o secondo) molto saporito e a tratti sapido, in grado di regalare parecchie soddisfazioni.

Come preparare la maionese all’aglio? E’ davvero semplice preparare questo tipo di maionese, basta versare in una ciotola capiente le uova intere, l’olio, l’aceto, il sale e uno spicchio di aglio. Dopodiché si frulla tutto con il minipimer, poi si mescola per bene praticando dei movimenti dal basso verso l’alto, in modo da creare un composto omogeneo e liscio. Se gli ingredienti sono ben dosati, e avete compiuto i movimenti giusti, vi basteranno appena 40-60 secondi per preparare la maionese.

La maionese all’aglio è perfetta così com’è, ma ciò non toglie che possiate insaporirla ulteriormente. Potete aggiungere un goccio di succo di limone per renderla un po’ più aspra, oppure qualche erba per renderla più aromatica. Vanno bene tutte le erbe mediterranee: timo, salvia, prezzemolo ed erba cipollina. In teoria può andare bene anche il coriandolo, che aggiunge una gradevole nota balsamica.

Qualche curiosità sul baccalà

Vale la pena spendere qualche parola sul baccalà, che è tra i protagonisti di questa insalata con la maionese all’aglio. Il baccalà apporta l’elemento proteico, conferendo all’insalata una portata nutrizionale quasi da pasto completo. Il baccalà si fa apprezzare per la sua versatilità, infatti può essere impiegato per preparare numerose ricette. E’ anche abbastanza facile da gestire rispetto allo stoccafisso.

A tal proposito molti confondono il baccalà con lo stoccafisso, considerandoli come due sinonimi. In realtà sono due preparazioni che, pur originando dal merluzzo, sono molto diverse. Il baccalà viene conservato sotto sale, mentre lo stoccafisso viene lasciato macerare ed essiccato.

Un’altra curiosità riguarda il nome. Da dove deriva il termine baccalà? Il nome dato a questo pesce deriva dal tedesco antico, infatti è l’italianizzazione di “bakel-jau” che significa “pesce salato”, un chiaro riferimento al metodo di conservazione.

Infine una curiosità sulle cucine estere. La cucina che propone in assoluto più piatti a base di baccalà è il Portogallo. Molto strano se si considera che il baccalà è in realtà scandinavo. Il motivo di ciò è da ricondursi al 1200 quando il Portogallo strinse accordi con l’Inghilterra, uno dei più grandi esportatori di baccalà, che veniva acquistato nei paesi scandinavi.

Il contributo della canasta nell’insalata di baccalà e maionese all’aglio

L’elemento vegetale dell’insalata di baccalà e maionese all’aglio è garantito dalla canasta. Si tratta di una varietà di lattuga molto apprezzata per l’aspetto, per la consistenza e per il sapore. Si presenta con delle foglie molto ampie, tendenti al verde scuro ma screziate di viola. La consistenza è suggestiva in quanto tenera e allo stesso tempo croccante, invece il sapore è intenso e mangereccio.

La canasta viene preparata in genere a mo’ di insalata e abbinata con ingredienti “forti”, che sappiano tenergli testa. Dunque è perfetta per il baccalà, un alimento di base molto sapido e saporito. La canasta eccelle anche dal punto di vista nutrizionale. L’apporto calorico è trascurabile, inoltre contiene la vitamina C, che fa bene al sistema immunitario e agevola l’assorbimento del ferro. E’ anche ricca di vitamina K (che regola il grado di densità del sangue) e di potassio.

Le colorazioni viola sono indice di una presenza importante di antocianine, che fungono da antiossidanti e neutralizzano l’effetto dei radicali liberi. La canasta, infine, contiene molto betacarotene, un’altra sostanza antiossidante capace di agevolare l’assorbimento della vitamina A.

FAQ sull’insalata di baccalà e maionese all’aglio

Quanto tempo ci vuole per ammollare il baccalà?

Il consiglio è di conservare il baccalà in acqua fredda per un giorno circa. Durante questo lasso di tempo l’acqua va cambiata almeno sei volte.

Come fare se il baccalà è troppo salato?

Se dopo i trattamenti il baccalà appare troppo salato, allora è opportuno non salare gli altri alimenti con cui viene servito. Tuttavia è utile aggiungere il succo di limone, un po’ di aceto e mela verde.

Quanto costa un chilo di baccalà?

Il baccalà è un alimento mediamente pregiato, infatti costa sui 15-25 euro al chilo. Ovviamente il prezzo dipende dalla qualità e in particolare dal luogo in cui viene pescato (e trattato) il merluzzo.

Ricette con il baccalà ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di tacchino e fagiolini

Insalata di tacchino e fagiolini, una ricetta light...

Perché preferire il tacchino al pollo? Spesso preferire il tacchino al pollo è una questione di gusto, ma non di rado la questione è oggettiva. In questa insalata di tacchino e fagiolini la...

Insalata di abalone

Insalata di abalone, un contorno dal sapore esotico

Un focus sull’abalone Nonostante l’abbondanza di ingredienti, il protagonista di questa insalata rimane l'abalone. E’ un frutto di mare pregiato, in quanto difficile da pescare e situato...

Insalata di noodles croccanti

Insalata di noodles croccanti, un’idea per un pasto...

Insalata di noodles croccanti, un mix sapiente di carne e pesce L’insalata di noodles è una ricetta coraggiosa ed azzeccata, infatti non teme di innovare e di sfatare alcuni tabù culinari, come...