Intollerante al glutine? Ecco il miglio bruno selvatico

miglio bruno
Commenti: 0 - Stampa

Il miglio bruno selvatico: alla scoperta di un cereale ideale per celiaci

Oggi vorrei farvi conoscere più da vicino il miglio bruno selvatico, considerato il cereale più ricco di sali minerali e acido silicico.  Se non ne avete ancora sentito parlare, non preoccupatevi, vi basterà leggere queste poche righe per non farne più a meno!

Dovete sapere che il miglio bruno selvatico è considerato l’unico cerale esistente su tutta la Terra che ha un valore così alto in termini nutrizionali!

Come già vi ho anticipato prima, il miglio bruno selvatico è un cereale ricchissimo di acido silicico che è un elemento fondamentale per la salute umana E’ il maggiore costituente di ossa, unghie, capelli, pelle, articolazioni…

Inoltre essendo caratterizzato da una notevole quantità di minerali, risulta un alleato indispensabile per una corretta alimentazione all’insegna della salute.

Il miglio bruno selvatico, un cereale adatto a tutte le diete!

Il miglio bruno selvatico è un cereale che si ricava da una pianta erbacea della stessa famiglia delle Graminacee. Questo straordinario cereale, ha origini indiane antichissime e si pensa che addirittura fosse coltivato fin da età precristiana.

Come spesso accade, i nostri antenati avevano intuito prima di noi l’importanza di un’alimentazione con questo portentoso cerale. Per secoli il miglio bruno selvatico è stato presente nella nutrizione del mondo occidentale.

Per chi è attento come me, ad un’alimentazione sana ed equilibrata, senza rinunciare a prelibatezze di ogni genere, credo sia giusto far tornare in auge sulle proprie tavole il miglio bruno.  Un alimento dai molteplici benefici e adatto anche a chi è intollerante al glutine essendo naturalmente privo di questa sostanza!

Vi consiglio di consumarlo macinato crudo per ottenere maggior efficacia. I fiocchi di miglio, quando prodotti, vengono cotti a vapore e stabilizzai, perdendo in parte il loro valore nutrizionale.

Molto buono da consumare in gustose zuppe nei periodi più freddi od originali insalate nelle stagioni più calde.

Allieterà i vostri pasti apportando benefici immediati alla vostra salute grazie alla presenza importantissima di acido silicico e sali minerali. Scopriamo insieme i benefici del cereale dalle molteplici proprietà!

Il miglio bruno  selvatico, un alleato indispensabile per la salute del nostro organismo

Come vi ho già ampiamente anticipato, Il consumo regolare di miglio bruno selvatico è un vero toccasana per la nostra salute. La presenza di acido silicico e sali minerali conferiscono a questo cereale unico nel suo genere, innumerevoli proprietà benefiche. Vediamo insieme le principali!

Innanzitutto è un cereale naturalmente privo di glutine e può costituire una valida alternativa per le nostre ricette! Aiuta ad attenuare i dolori alle ossa e alle articolazioni grazie ai minerali presenti al suo interno, in grado di contrastare problematiche come l’artrosi.

Studi condotti recentemente hanno messo in evidenza quanto questo straordinario cereale, sia indispensabile per contrastare l’ipertensione. Innumerevoli sono anche i benefici che conferisce alla nostra pelle:  ricco di acido silicico, unito al calcio, presente aiuta a tonificare l’epidermide, rimuovendone anche le impurità.

Il Miglio Bruno selvatico contiene inoltre in gran misura anche il calcio, lo zinco, il ferro, il fosforo, il potassio, il fluoro e il magnesio, risultando una vera e propria difesa naturale per il nostro corpo!

Infine vi ricordo che questo cereale è ricco anche di vitamine del gruppo B che unite all’acido silicico, nel nostro metabolismo assumono un ruolo indispensabile riparando i danni di un’alimentazione poco corretta, rifornendo gli ormoni e regolando il bilancio idrico.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Farina di cicerchia

Farina di cicerchia, un ingrediente da rivalutare

Cos’è la farina di cicerchia e quali sono le sue caratteristiche La farina di cicerchia è un ingrediente poco impiegato nella cucina italiana. Il motivo è semplice in quanto ad essere poco...

Mais Rostrato Rosso

Mais Rostrato Rosso di Rovetta, una varietà pregiata

Le origini del mais Rostrato Rosso di Rovetta In questo spazio vorrei parlare del mais Rostrato Rosso di Rovetta, un prodotto tipico della nostra terra e che solo ora, dopo più di un secolo dalla...

farine in casa

Silenzio si macina: come e perché farsi le...

Preparare le farine in casa è sempre una buona idea! Forse non avevate mai pensato di preparare le farine in casa, anche perché al supermercato le troviamo tutte (o quasi) già pronte. Tuttavia,...

farina di mais blu

Farina di mais blu: un benessere psico-fisico  

Scopri perché dovresti mangiare la farina di mais blu La farina di mais blu è un prodotto davvero speciale, non convenzionale, che il mercato ha messo a disposizione a tutti noi consumatori...

Farina di mais bianco

Farina di mais bianco, proprietà e utilizzi in...

Le imperdibili proprietà nutrizionali della farina di mais bianco Farina di mais bianco, proprietà e utilizzi in cucina. Il mais bianco è una vera panacea per chi ama la cucina fai da te sana e...

gofio

Gofio, anche senza glutine: ne avete sentito parlare?

Il gofio senza glutine, un alimento tutto da scoprire Il gofio senza glutine, che per l’esattezza si chiama “Gofio Canario”, è un alimento che la Commissione Europea ha incluso nel suo...

12-07-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti