Bontà e nutrimento con la base di Pan di Spagna al fonio

Pan di Spagna al fonio
Commenti: 0 - Stampa

Un cereale d’oro dal continente africano

Bontà e nutrimento con la base di Pan di Spagna al fonio. Nelle zone più aride e calde dell’Africa, cresce rigoglioso il fonio che – anche con poche risorse idriche – si dimostra un cereale straordinario. Le caratteristiche nutrizionali del fonio sono tali che è stato da molti riconosciuto come un superfood. Attualmente coltivato per lo più nel continente africano, sembrerebbe essere uno dei cereali destinati maggiormente ad alimentare la popolazione mondiale in un prossimo futuro. Aminoacidi, sali minerali, vitamine, potassio, calcio, magnesio e zinco, sono tra gli elementi presenti in quantità più significative. Il fonio è un cereale che conquista davvero tutti. Intanto, è senza glutine quindi piuttosto versatile per le preparazioni per celiaci, inoltre, ha un basso indice glicemico ed è quindi adatto anche in caso di diabete.

Il consumo regolare di fonio è in grado di contrastare disturbi intestinali, stitichezza ed è, inoltre, particolarmente facile da digerire. Questo cereale è particolarmente saziante quindi adatto anche alle diete dimagranti in quanto utile per sedare l’appetito con poche calorie. Riuscite ad immaginare di meglio per una bella torta? Una piccola fetta di questo pan di Spagna al fonio sarà pienamente appagante ed adatta a tutte le possibili esigenze alimentari. Una vera chicca da far scoprire ad amici e famigliari!

Una scelta non casuale: lo zucchero di cocco

Che torta sarebbe senza il sapore dolce a contraddistinguerla? Lo zucchero sembra spesso essere il nemico numero uno della dieta. Ne assumiamo troppo e talvolta anche in maniera inconsapevole. Ma cosa possiamo fare per ovviare al problema? Lo zucchero di cocco si propone come concreta soluzione in quanto capace di dolcificare le pietanze senza causare l’innalzamento della glicemia.

Pan di Spagna al fonio

Non pensiate che l’uso dello zucchero di cocco possa infondere sapori particolari. Questo zucchero viene prodotto dalla linfa della palma da cocco tramite un processo di bollitura che produce uno sciroppo simile a quello d’acero. Per essere ridotto in pratica polvere, lo sciroppo subisce un processo di cristallizzazione.

Pan di Spagna al fonio: per una torta di compleanno adatta a tutti

La base di pan di Spagna al fonio che vi stiamo proponendo può essere tranquillamente tagliata, bagnata e farcita come si preferisce. I procedimenti previsti dalla tradizione italiana sono applicabili a questa base senza glutine, allo stesso modo che con un qualsiasi tipo di pan di Spagna.

Utilizzando questo pan di Spagna come base per una torta da compleanno, anniversario o ricorrenza, potremo davvero incontrare i gusti e le esigenze di tutti.

Ed ecco la ricetta del pan di Spagna al fonio:

Ingredienti:

  • 200 gr. di uova intere
  • 100 gr. di zucchero solido di cocco
  • 100 gr. di farina di fonio
  • 40 gr. di amido di riso

Preparazione:

Prestate attenzione al dosaggio degli ingredienti. Ogni componente andrà pesato da solo e con estrema precisione per non compromettere il risultato finale. In una coppetta, sbattete le uova e lo zucchero di cocco con delle fruste a media velocità. Con questa modalità, riuscirete ad ottenere una schiuma d’uovo più compatta e stabile, indispensabile per la riuscita di un buon pan di Spagna. La spuma dovrà raddoppiare il proprio volume iniziale. A questo punto ponete in sospensione le fruste ed assicuratevi che il composto cada uniformemente a filo.

Unite alla spuma la farina di fonio e l’amido di riso, setacciandoli per evitare grumi. Versate il composto, una volta omogeneo, in uno stampo imburrato ed infarinato. Infornate in un forno preriscaldato a 180° per circa 10-15 minuti. Questa procedura è ottimizzata per uno stampo con diametro di 20 cm ed altezza di 3 cm. Qualora scegliate una base di dimensioni differenti, trattandosi di un composto piuttosto delicato, dovrete aggiungere 1 grammo di guar ogni 400 grammi di uova.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crackers ai semi

Crackers ai semi misti, uno snack salutare

Crackers ai semi, uno spuntino ricco di antiossidanti I crackers ai semi misti sono una variante dei classici crackers. Rispetto a quelli industriali, però, si distinguono per un impasto più...

pesto

Il pesto, come conservarlo al meglio

Le peculiarità del pesto classico Come si conserva il pesto? La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare. Anche perché, al netto della semplicità della ricetta, presenta dei tratti...

Idli

Idli, dall’India un pane diverso dal solito

Le particolarità del pane indiano idli Gli idli sono una specie di tortini di pane originari dell’India. Sono realizzati con il riso e una particolare varietà di lenticchie. L’impasto è molto...

Pasta fillo senza glutine

Pasta fillo senza glutine, una variante davvero ottima

Pasta fillo senza glutine, un variante con i fiocchi Oggi vi presento la pasta fillo senza glutine, una ricetta base completamente gluten-free. La pasta fillo è un impasto di origine greco-turca,...

Glassa a specchio

Glassa a specchio senza glutine e lattosio

Cos'è la glassa a specchio? La glassa a specchio è una copertura per dolci molto particolare, dal grande impatto visivo e squisita. Il suo nome dice tutto, ossia è talmente lucida che ci si può...

Brodo di gallina

Brodo di gallina, una ricetta versatile e leggera

Brodo di gallina, una preparazione molto utile Il brodo di gallina è leggero, salutare e nutriente. E’ una preparazione della cucina più tradizionale e vanta molti utilizzi, per esempio può...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-07-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti