logo_print

Carpaccio di salmone e finocchi : salute e gusto.

carpaccio di salmone e finocchi
Stampa

Ed ecco la ricetta del Carpaccio di salmone e finocchi : salute e gusto. Avete bisogno di qualche idea per una cena tra amici? State cercando un piatto sfizioso, leggero e nutriente per le vostre rapide pause pranzo? In entrambi i casi, il carpaccio di salmone e finocchi potrà rispondere alle vostre esigenze e accontentare il vostro palato. Delicato e allo stesso tempo vigoroso, il sapore di entrambi gli ingredienti principali potrà lasciarvi soddisfatti e anche abbastanza sazi.

Questa ricetta è l’ideale per l’estate, ma può essere apprezzata anche in una fredda serata invernale, accompagnata da un ottimo vino bianco e da una buona compagnia. In qualunque occasione, questo piatto vi permetterà di fare una buona figura con i vostri ospiti e vi consentirà di godere di gusto e di tanti benefici per la vostra salute. A questo proposito, scopriamo insieme perché si tratta di un piatto così salutare e anche la giusta modalità di preparazione.

Un pieno di vitamine, sali minerali e omega3

Uno degli ingredienti principali di questa ricetta è appunto il finocchio, un vegetale che vanta di importanti proprietà digestive e antinfiammatorie, e che si presenta come un ottimo alleato dell’apparato gastrointestinale in generale. Infatti, consumandolo possiamo prevenire la formazione gas intestinali. Inoltre, grazie al suo elevato contenuto di una sostanza chiamata anetolo, il finocchio si rivela capace di alleviare i dolori addominali.

È utile sapere che questo alimento è ipocalorico e che contiene tantissimi minerali e vitamine. In particolare, offre una notevole quantità di potassio, vitamina A, C e alcune vitamine del gruppo B. Inoltre, è una ricca fonte di flavonoidi: potenti antiossidanti in grado di proteggere il nostro corpo dai danni dei radicali liberi. Essendo costituito prevalentemente da acqua, il finocchio ha anche ottime proprietà depurative e, pertanto, ci aiuta a ripulire il fegato e il sangue.

Carpaccio di salmone e finocchi: quando s’incontrano salute e gusto.

In questa ricetta, troviamo anche il salmone, uno dei pesci più amati nel mondo, conosciuto non solo per il suo particolare sapore, ma anche per il suo elevato contenuto di omega3. Questi ultimi sono acidi grassi molto importanti per il nostro organismo, in quanto sono in grado di rallentare il naturale processo d’invecchiamento, proteggerci dai radicali liberi, ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue e migliorare i livelli di quello “buono”.

Perciò, questo alimento svolge un valido ruolo nella prevenzione delle patologie che colpiscono il cuore e anche per quanto riguarda i tumori. Alcune ricercatori hanno anche affermato che il salmone è una buona fonte di vitamina D, un elemento in grado di migliorare l’assorbimento di calcio da parte del nostro organismo. Pertanto, si pensa che il salmone possa aiutare persino a prevenire l’osteoporosi.

In poche parole, il carpaccio di salmone e finocchi è un piatto nutriente, perfetto per soddisfare il nostro palato e ideale per mantenerci in salute: ecco le modalità di preparazione.

Ed ecco la ricetta del Carpaccio di salmone e finocchi

Ingredienti per 4 persone

  • 700 gr salmone
  • 4 finocchi
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. bacche di pepe rosa

Preparazione

Mettere il salmone ad abbattere nel freezer per 96 ore a -15 gradi poi scongelatelo e quando è ancora ben sodo tagliatelo a fettine sottili.

Mondate, pulite e lavate bene i finocchi, con l’aiuto di una mandolina affettateli molto finemente, metteteli in una ciotola e conditeli con olio, sale e le bacche di pepe.

Nei piatti da servizio disponete il salmone e i finocchi finemente affettati e metteteli in tavola.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


17-04-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti