bg header
logo_print

Carpaccio di salmone e finocchi, un piatto salutare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

carpaccio di salmone e finocchi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: P4D
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Carpaccio di salmone e finocchi, una ricetta tra salute e gusto

Avete bisogno di qualche idea per una cena tra amici? State cercando un piatto sfizioso, leggero e nutriente per le vostre rapide pause pranzo? In entrambi i casi, il carpaccio di salmone e finocchi potrà rispondere alle vostre esigenze e accontentare il vostro palato. Il carpaccio di salmone è un secondo piatto delicato e allo stesso tempo vigoroso, il sapore di entrambi gli ingredienti principali potrà lasciarvi soddisfatti e anche abbastanza sazi. Il carpaccio di salmone è una ricetta facile da preparare.

Questa ricetta è l’ideale per l’estate, ma può essere apprezzata anche in una fredda serata invernale, accompagnata da un ottimo vino bianco e da una buona compagnia. In qualunque occasione, questo piatto vi permetterà di fare una buona figura con i vostri ospiti e vi consentirà di godere di gusto e di tanti benefici per la vostra salute. A questo proposito, scopriamo insieme perché si tratta di un piatto così salutare e anche la giusta modalità di preparazione.

Ricetta carpaccio di salmone e finocchi

Preparazione carpaccio di salmone e finocchi

  • Mettete il salmone ad abbattere nel freezer per 96 ore a -15 gradi poi scongelatelo e quando è ancora ben sodo tagliatelo a fettine sottili.
  • Mondate, pulite e lavate bene i finocchi. Ora, con l’aiuto di una mandolina, affettateli molto finemente, metteteli in una ciotola e conditeli con olio,succo di limone, sale e qualche bacca di pepe.
  • Nei piatti da servizio disponete il salmone e i finocchi finemente affettati.
  • Mettete su un  piatto di portata e guarnite con qualche fetta di limone prima di servire.

Ingredienti carpaccio di salmone e finocchi

  • 700 gr. di salmone
  • 4 finocchi
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • un pizzico di sale e grani di pepe rosa.

Un pieno di vitamine, sali minerali e omega3

Uno degli ingredienti principali di questo carpaccio di salmone e finocchi è proprio il finocchio, un vegetale che vanta di importanti proprietà digestive e antinfiammatorie, oltre ad essere un ottimo alleato dell’apparato gastrointestinale in generale. Infatti, consumandolo possiamo prevenire la formazione gas intestinali. Inoltre, grazie al suo elevato contenuto di una sostanza chiamata anetolo, il finocchio si rivela capace di alleviare i dolori addominali.

È utile sapere che questo alimento è ipocalorico e che contiene tantissimi minerali e vitamine. In particolare, offre una notevole quantità di potassio, vitamina A, C e alcune vitamine del gruppo B. Inoltre, è una ricca fonte di flavonoidi: potenti antiossidanti in grado di proteggere il nostro corpo dai danni dei radicali liberi. Essendo costituito prevalentemente da acqua, il finocchio ha anche ottime proprietà depurative e, pertanto, ci aiuta a ripulire il fegato e il sangue.

Carpaccio di salmone crudo e finocchi: quando s’incontrano salute e gusto.

In questa ricetta, troviamo anche il salmone, uno dei pesci più amati nel mondo, conosciuto non solo per il suo particolare sapore, ma anche per il suo elevato contenuto di omega3. Questi ultimi sono acidi grassi molto importanti per il nostro organismo, in quanto sono in grado di rallentare il naturale processo d’invecchiamento, proteggerci dai radicali liberi, ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue e migliorare i livelli di quello “buono”.

Perciò, questo alimento svolge un valido ruolo nella prevenzione delle patologie che colpiscono il cuore e anche per quanto riguarda i tumori. Alcune ricercatori hanno anche affermato che il salmone è una buona fonte di vitamina D, un elemento in grado di migliorare l’assorbimento di calcio da parte del nostro organismo. Pertanto, si pensa che il salmone possa aiutare persino a prevenire l’osteoporosi.

In poche parole, il carpaccio di salmone e finocchi è un secondo piatto nutriente, perfetto per soddisfare il nostro palato e ideale per mantenerci in salute: ecco le modalità di preparazione. Se preferite potete preparare il carpaccio di salmone affumicato. Vi consiglio anche il Salmone marinato al cerfoglio , un piatto elegante o il Gravlax, il salmone marinato alla svedese.

Come preparare il carpaccio in tutta sicurezza

Quando si parla di pesce crudo il pensiero va subito al salmone. E’ proprio la forma “cruda” ad esaltare il sapore e il colore di questo magnifico esemplare di pesce grasso. Allo stesso tempo la questione non va presa sottogamba. E’ necessario prendere alcuni specifici accorgimento per garantirsi la massima sicurezza. Il rischio è diventare preda di parassiti, con tutte le conseguenze sanitarie del caso.

Nella fattispecie del salmone, ma ciò vale per quasi tutti i pesci, è necessario procedere all’abbattimento. Il processo consiste nel congelamento a -15 gradi per almeno quattro giorni, e nel successivo scongelamento a temperatura ambiente. Dunque, prima di preparare il carpaccio vi consigli di effettuare l’abbattimento.

In alternativa potete comprare direttamente il salmone abbattuto, lo trovate nelle pescherie più attrezzate ma anche al supermercato. In questo caso viene venduto confezionato. Si tratta di una soluzione molto praticata, ma che in realtà determina una perdita di gusto e di genuinità.

Come aromatizzare il carpaccio di salmone e finocchi

La ricetta del carpaccio di salmone e finocchi è semplice e si basa su una manciata di ingredienti. Il valore della semplicità viene declinato anche in fase di aromatizzazione, che di fatto prevede solo un condimento a base di succo di limone, olio e grani di pepe rosa. E’ possibile però pensare a qualcos’altro, ossia ad un’aggiunta aromatica che possa aumentare lo spessore aromatico del piatto. Quali erbe utilizzare in questo caso?

La scelta potrebbe ricadere sull’aneto, che tra le altre cose fa bello sfoggio di sé con il suo verde brillante. L’aneto conferisce delle note complesse che tendono al dolce e ricordano anche la menta. Potreste optare anche per il timo, l’erba aromatica più versatile in assoluto e capace di eccellere tanto sulla carne quanto sul pesce. Il timo aggiunge un tocco aromatico molto intenso, ma non coprente. Inoltre, conferisce note che ricordano il succo di limone (al netto della sua asprezza).

Il ruolo del pepe rosa nel carpaccio di salmone e finocchi

Come già accennato, la lista degli ingredienti del carpaccio di salmone e finocchi comprende anche il pepe rosa, che viene unito al succo di limone e all’olio extravergine di oliva per formare un’emulsione molto saporita. Di cosa si tratta? In realtà non è un pepe vero e proprio, ma un falso pepe. Dal punto di vista botanico può essere considerato una bacca, che spicca per il colore tendente al rosa vivo o al fucsia, ma anche per un sapore tra il dolce e l’acidulo. Il pepe rosa è utile in quanto conferisce un sapore più complesso ai piatti e aggiunge un tocco leggermente agrodolce.

Il pepe rosa, poi, fa bene alla salute. E’ infatti considerato un buon digestivo, ma anche un tonico e uno stimolante. Esercita una funzione stomachica e contribuisce a risolvere i casi di nausea più leggeri.

FAQ sul carpaccio di salmone e finocchi

Quante calorie ha il carpaccio di salmone?

Il carpaccio di salmone dovrebbe apportare le stesse calorie del consumo a crudo. D’altronde i processi a cui va incontro il pesce sono davvero minimi, dunque si attesta sulle 170-200 kcal per 100 grammi.

A cosa si abbina il salmone?

Il salmone è un pesce versatile che dà il meglio di sé accanto ad alimenti dal sapore fresco, acidulo e leggermente dolce. Frequenti sono gli abbinamenti con la frutta (arancia, limone e ananas), come anche con le verdure e con gli ortaggi aromatici (ad esempio il finocchio).

Come esaltare il salmone?

Le fettine di salmone, specie se consumate a crudo, si reggono ottimamente da sole. Tuttavia, possono essere esaltate dagli alimenti che ho appena descritto. Per quanto concerne le erbe aromatiche, a fungere da esaltatori di gusto possono intervenire la rucola e il timo.

Quanto salmone si mangia a dieta?

Ovviamente le quantità vanno decise in base a tutto il resto. Le valutazioni devono essere globali e vedere come obiettivo principale il deficit calorico. Ad ogni modo è consigliabile consumare il salmone non più di due volte a settimana, con porzioni da 150-200 grammi ciascuna.

Ricette di carpaccio ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cestini di patate fritte e uova

Cestini di patate fritte e uova per un...

Qualche consiglio per una frittura perfetta Friggere le patate è semplice, ma friggere le patate alla perfezione è molto più difficile. Nella ricetta dei cestini di patate fritte ho optato per...

Cornetti salati al prosciutto e formaggio

Cornetti salati al prosciutto e formaggio per un...

Le proprietà del prosciutto cotto I cornetti salati al prosciutto, o mini brioche salate se preferite, possono essere farciti con una vasta gamma di ingredienti. Tuttavia reputo che il prosciutto...

Muffin di patate con ripieno di pizza

Muffin di patate con ripieno di pizza: una...

Qualche consiglio sulla scelta e la cottura delle patate La gestione delle patate è fondamentale per preparare questi muffin. Tanto per cominciare optate per le patate a pasta gialla, che vanno...