bg header
logo_print

Spaghetti con scampi e broccoli: un ottimo primo piatto

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

spaghetti con scampi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.5/5 (2 Recensioni)

Spaghetti con scampi e broccoli: un ottimo piatto a base di pasta integrale

La varietà di scelta tra tipi di pasta – come maccheroni, farfalle, spaghetti o fusilli – è solo l’inizio del percorso quando si tratta di preparare piatti deliziosi a base di pasta. Oltre a queste opzioni, dobbiamo ora considerare anche la scelta tra pasta integrale e pasta bianca realizzata con farina raffinata, poiché questa decisione può conferire una dimensione completamente nuova ai nostri piatti di spaghetti con scampi e broccoli.

È vero che la pasta integrale non è così diffusa in Italia come la pasta bianca tradizionale, e questo potrebbe essere dovuto a una certa diffidenza che deriva forse dalla paura che il suo leggero sapore diverso possa alterare i gusti radicati nella nostra tradizione culinaria. Tuttavia, come vedremo, questa diffidenza è ingiustificata e non dovrebbe spingerci automaticamente a preferire la pasta raffinata.

È davvero un peccato che esista questa sfiducia, perché scegliere di sostituire la pasta tradizionale con la pasta integrale può portare notevoli miglioramenti al nostro stato di salute. Ma perché dovremmo considerare seriamente questa opzione? Vediamo insieme le ragioni.

Ricetta spaghetti con scampi

Preparazione spaghetti con scampi

  • Iniziate lavando con cura il broccolo e dividetelo in cimette. Portate a ebollizione una pentola con abbondante acqua leggermente salata e lessate le cimette di broccolo. Una volta cotte, scolatele delicatamente e tenetele da parte.
  • Poi lavate accuratamente i pomodorini ciliegino, tagliateli in 4 spicchietti ciascuno e rimuovete i semi e l’acqua di vegetazione.
  • In una padella antiaderente con bordi alti, scaldate l’olio extravergine di oliva e fate dorare lo spicchio d’aglio.
  • Aggiungete le cimette di broccolo precedentemente lessate e, dopo alcuni minuti, unite anche gli scampi freschi, previamente sciacquati sotto l’acqua corrente. Condite con sale e pepe a piacere.
  • Nel frattempo, in un’altra pentola, portate a ebollizione abbondante acqua salata e cuocetevi gli spaghetti integrali. Un minuto prima della fine della cottura, scolateli e trasferiteli nella padella con il condimento.
  • Fate saltare il tutto a fuoco moderato per alcuni minuti, assicurandovi che gli ingredienti si amalgamino bene e che gli spaghetti si insaporiscano con il condimento.
  • Impiattate la vostra prelibatezza, cospargetela con il prezzemolo riccio tritato per una nota di freschezza, e servite immediatamente.

Ingredienti spaghetti con scampi

  • 320 gr. spaghetti integrali La Molisana
  • 250 gr. scampi freschi
  • 1 broccolo piccolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 150 gr. pomodorini ciliegino
  • q. b. di prezzemolo riccio tritato
  • q. b. di sale e pepe
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Pasta integrale: un piatto salutare senza rinunciare al gusto

La pasta integrale, usata per gli spaghetti con scampi e broccoli, rappresenta una scelta alimentare che combina salute e gusto. La sua principale differenza rispetto alla pasta tradizionale è legata alla lavorazione del grano. Durante il processo di raffinazione, gran parte dei nutrienti, delle fibre e delle proteine del grano vengono persi. Invece, la pasta integrale mantiene intatti questi preziosi elementi.

La pasta integrale è una ricca fonte di vitamine del gruppo B e E, oltre a contenerne ferro, fosforo, calcio, magnesio e selenio (un potente antiossidante). Inoltre è un’importante fonte di acido alfa-linolenico, che nel corpo si trasforma in acidi grassi omega-3 benefici. Le fibre, le proteine e i grassi sani completano il profilo nutrizionale della pasta integrale.

Diversi studi hanno evidenziato i benefici del consumo di cereali integrali, tra cui la pasta integrale, nella riduzione del rischio di malattie croniche come le cardiovascolari, il diabete di tipo II, il cancro e disturbi dell’apparato digerente.

Come scegliere una pasta integrale autentica per gli spaghetti con scampi e broccoli

Non tutte le paste integrali sono uguali. Alcuni produttori mescolano farina di grano integrale con farina raffinata e altri ingredienti per migliorare la consistenza del prodotto. Pertanto, è essenziale verificare la lista degli ingredienti e optare per marchi che utilizzino esclusivamente farina di grano duro integrale al 100%.

Passare dalla pasta tradizionale a quella integrale può richiedere poco tempo per abituarsi al suo sapore leggermente diverso e alla consistenza più granulosa. Tuttavia, il gusto e i benefici per la salute faranno sicuramente apprezzare la scelta della pasta integrale. Per un tocco extra, aggiungi del parmigiano, che non solo migliora il sapore ma fornisce anche ulteriori nutrienti.

Scegliere la pasta integrale è un modo semplice per migliorare la tua alimentazione senza rinunciare al piacere del buon cibo.

Le interessanti proprietà del broccolo

Il broccolo, usato nella ricetta degli spaghetti con scampi, è una verdura che condivide stretti legami di parentela con il cavolfiore, i cavolini di Bruxelles e i broccoli ramosi. La sua storia di coltivazione nella forma che conosciamo oggi ha inizio in Italia, dove gli Etruschi o i Romani svilupparono questa varietà partendo dal cavolo. In seguito, tramite selezione genetica, il cavolfiore è stato ottenuto dal broccolo. Questa preziosa verdura produce un’infiorescenza unica, globosa e compatta, simile a quella del cavolfiore ma generalmente caratterizzata da sfumature di verde o violetto. La raccolta del broccolo avviene principalmente nel periodo che va da ottobre a maggio.

Per selezionare i broccoletti più freschi e deliziosi, cercate piante con fiori compatti, ben chiusi e gambi robusti di colore verde chiaro. Evitate quelli con fiori aperti e gialli, poiché ciò indica una maturazione eccessiva. Per conservarli in modo ottimale, avvolgeteli in sacchetti di plastica e riponeteli nel frigorifero. Si consiglia di consumarli entro 3-5 giorni per mantenere la loro freschezza e gusto.

I broccoli sono un’autentica miniera di benefici per la salute. Sono ricchi di vitamina C, e contengono anche vitamina A, tiamina, riboflavina, calcio e ferro. Inoltre, sono una fonte significativa di fibre alimentari, che promuovono la salute del sistema digestivo.

Gli scampi, dei crostacei sottovalutati

Vale la pena parlare degli scampi, che sono i veri protagonisti di questa ricetta. Gli scampi sono crostacei abbastanza sottovalutati, in quanto considerati costosi rispetto al sapore che riescono ad offrire. In realtà, se preparati a dovere, conferiscono ai piatti note aromatiche davvero suggestive, che coniugano delicatezza e personalità. Un ottimo esempio sono proprio gli spaghetti con scampi e broccoli.

In questa ricetta gli scampi, dopo essere stati puliti, vengono passati in padella insieme alle cimette di broccoli. In tal modo conservano tutto il loro sapore, evitando pericolose stracotture.

Gli scampi si fanno apprezzare anche per le proprietà nutrizionali. Sono molto proteici, infatti garantiscono 17 grammi di proteine per etto, inoltre contengono anche la vitamina D, una sostanza rara ma estremamente benefica per il sistema immunitario.

Stesso discorso per il fosforo, che impatta positivamente sulle performance cognitive. Infine sono ricchi di omega tre, che giovano al cuore e alla circolazione, ma allo stesso tempo aumentano l’apporto calorico (pari a 200 kcal per 100 grammi).

Il contributo dei pomodorini negli spaghetti con scampi e broccoli

La lista degli ingredienti degli spaghetti con scampi e broccoli comprende anche i pomodorini ciliegino. Si tratta di pomodori davvero speciali, di piccole dimensioni e valorizzati dal un bel rosso acceso, oltre che da un sapore tra il dolce e l’acidulo. Sono poco succosi, quindi non vengono impiegati per realizzare il sugo ma piuttosto come condimento solido o semi solido. In questo caso specifico vengono aggiunti nella padella insieme ai broccoli e agli scampi.

Dal punto di vista nutrizionale i pomodorini ciliegino non hanno nulla da invidiare alle altre varietà di pomodori. Sono poco calorici, ricchi di vitamina C (che giova al sistema immunitario), potassio (che regolarizza la pressione del sangue), acido citrico e antiossidanti. Tra questi ultimi spiccano la luteina e il licopene, che fungono da sostanze antitumorali e sono responsabili del colore rosso.

Come arricchire questa deliziosa pasta con scampi

La pasta con gli scampi e broccoli può essere arricchita in molti modi. Per esempio può essere guarnita a fine preparazione con un’erba aromatica, che possa conferire al piatto colore, vivacità e ulteriore sapore. Personalmente consiglio un po’ di prezzemolo riccio che, rispetto al normale prezzemolo, si caratterizza per le foglie dentate, simili a quelle della scarola.

Inoltre, il sapore del prezzemolo riccio è più delicato rispetto a quello del “prezzemolo standard”, quindi si sposa alla perfezione con un piatto che gioca su sapori leggeri, come gli spaghetti con scampi e broccoli.

FAQ sugli spaghetti con scampi e broccoli

Che tipo di pesce sono gli scampi?

Gli scampi sono crostacei appartenenti alla famiglia dei Nephropidae. Sono noti anche come gamberi imperiali e si distinguono per il loro corpo allungato e le chele prominenti. Abitano principalmente le acque fredde dell’Atlantico nord-orientale e del Mediterraneo. La loro carne è apprezzata per il sapore delicato e per la consistenza morbida.

Come si puliscono gli scampi?

Per pulire gli scampi occorre rimuovere la testa e il carapace, iniziando dalla coda. Poi si applica un taglio con una forbice lungo il dorso e si elimina il filo intestinale. Infine si sciacquano bene sotto acqua corrente per assicurarsi che siano puliti completamente. Poi si asciugano con carta da cucina prima della cottura.

Cosa abbinare agli scampi?

Gli scampi si abbinano perfettamente con verdure e ortaggi come i broccoli. Si sposano bene anche con zucchine, asparagi e carciofi. Altri accostamenti azzeccati comprendono pasta, riso, e risotti.

A cosa fanno bene gli scampi?

Gli scampi sono ricchi di proteine, vitamine e minerali, come il selenio e lo zinco. Contribuiscono al mantenimento della salute cardiovascolare grazie agli acidi grassi omega tre, inoltre supportano il sistema immunitario e favoriscono il corretto funzionamento della tiroide.

Quanto costano gli scampi?

Gli scampi sono alimenti abbastanza pregiati, dunque costano un bel po’. Un chilo potrebbe arrivare anche a 50 euro. La buona notizia è che sono leggeri, dunque un chilo corrisponde a una decina di scampi.

Ricette con broccoli ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Spaghetti con scampi e broccoli: un ottimo primo piatto

  • Dom 22 Mag 2022 | Carlo ha detto:

    Ti sei dimenticato un pizzico di peperoncino e una acciuga sotto olio

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Risotto alla malva

Risotto alla malva, un primo piatto aromatico e...

Quale riso scegliere? Per quanto concerne il risotto alla malva vi consiglio di andare sul sicuro utilizzando il riso Carnaroli. E’ la varietà più comunemente usata per il risotto, in quanto è...

Shirataki con verdure e salsa teriyaki

Shirataki con verdure e salsa teriyaki, un piatto...

Cosa sapere sugli shirataki I protagonisti di questa ricetta sono gli shirataki, un tipo di pasta molto consumato in Giappone ma considerata una rarità dalle nostre parti. Gli shirataki si...

Gamberoni in guazzetto

Gamberoni in guazzetto, una raffinata ricetta di mare

I gamberoni, dei crostacei davvero speciali Tra gli ingredienti di spicco della ricetta del guazzetto troviamo i gamberoni. Rispetto ai gamberi propriamente detti si caratterizzano per le dimensioni...