Pasta integrale? Sì, grazie. Spaghetti con scampi e broccoli

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    30 Minuti
  • Tempo di Cottura
    15 Minuti
  • Tempo Totale
    45 Minuti
spaghetti con scampi

Ricetta gustosa e salutare al tempo stesso. Scoprila insieme a me!

Sono sicura che da oggi leggendo questo articolo, la scelta del tipo di pasta diventerà più complessa: non sarà più solo tra maccheroni, farfalle, spaghetti o fusilli, ma anche tra pasta integrale e la classica pasta bianca con farina raffinata.

La pasta integrale è poco diffusa nel nostro Paese; vige, infatti, una certa diffidenza dovuta probabilmente al timore che il gusto leggermente diverso possa intaccare i sapori della nostra tradizione. Ma, come vedremo, è un timore sbagliato che, in ogni modo, non giustifica la preferenza per la pasta raffinata.

Davvero un peccato questa sfiducia, perché scegliere di sostituire la pasta tradizionale con quella integrale può migliorare il proprio stato di salute, vediamo perché.

Pasta integrale: salute senza rinunciare al gusto

La differenza principale tra i due tipi di pasta risiede nella lavorazione. Durante il processo di raffinazione, il calore distrugge il 60% circa del chicco, insieme alla maggior parte dei nutrienti e fitonutrienti (dal 50 al 90% a seconda del tipo!!),  delle fibre e del 25% circa delle proteine ​​del grano. In pratica il processo di sbiancamento della farina comporta la distruzione di due delle tre parti che compongono il chicco di grano (la crusca e il germe) lasciando solo la parte centrale (l’endosperma).

Ecco perché solo nella pasta integrale possiamo trovare i nutrimenti del grano inalterati, e cioè (e sono solo alcuni):

  • vitamine del gruppo B e E
  • ferro, fosforo, calcio, magnesio e selenio (minerale con proprietà antiossidanti)
  • acido alfa-linolenico (un composto che si trasforma in acidi grassi benefici omega-3 nel corpo)
  • fibre
  • proteine ​​e grassi sani

Diversi studi hanno dimostrato che mangiare almeno tre porzioni di cereali al giorno può ridurre il rischio di malattie croniche come quelle cardiovascolari, il diabete di tipo II, il cancro e i problemi dell’apparato digerente.

Attenzione però perché non tutta la pasta integrale è realizzata al 100% con farina integrale.

Alcuni produttori utilizzano composti di farina di frumento integrale e non, miscelati con legumi e lino, per migliorare la consistenza del prodotto. Occhio alla lista degli ingredienti, quindi, cercate la marca che utilizza al 100% farina di grano duro integrale.

Allora, vi basta per abbandonare la pasta bianca e passare a quella integrale? Ci metterete pochissimo ad abituarvi al gusto e alla consistenza, un po’ più granulosa, ma credetemi ne varrà sicuramente la pena e dopo qualche piatto non vi accorgerete più della differenza e finirete per preferire il gusto della pasta integrale. E poi, potete sempre buttare sopra un po’ di parmigiano che oltre a migliorare il gusto, regalerà al piatto un’ulteriore dose di nutrienti.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. spaghetti integrali La Molisana
  • 250 gr. scampi freschi
  • 1 broccolo piccolo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 150 gr. pomodorini ciliegino
  • q.b. prezzemolo riccio tritato
  • q.b. sale e pepe
  • q.b. olio EVO

Procedimento

  1. Lavate con cura il broccolo e dividetelo in cimette. Portate a bollore abbondante acqua leggermente salata e lessate le cimette. A cottura ultimata, scolatele e tenete da parte.
  2. Lavate con cura i pomodorini, divideteli in  4 spicchietti ciascuno e togliete i semi e l’acqua di vegetazione.
  3. In una padella antiaderente e bordi alti scaldate l’olio e fatevi imbiondire lo spicchio d’aglio; aggiungete i broccoli e, dopo qualche minuto, unite anche gli scampi, precedentemente sciacquati sotto l’acqua corrente. Salate e pepate. Togliete dal fuoco.
  4. In una pentola portate ad ebollizione abbondante acqua salata e cuocetevi gli spaghetti; un minuto prima di fine cottura, scolateli e trasferiteli nella padella con il condimento. Fate saltare qualche minuto a fuoco moderato per amalgamare per bene i sapori.
  5. Impiattate, cospargete con il prezzemolo tritato e servite subito.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *