Gelato al mango: nutrimento e sapore unico

Il gelato al mango è una merenda fresca e nutriente, ideale per le calde giornate d’estate e perfetta sia per gli adulti che per i bambini. Oltre che ad essere semplice da preparare, si rivela uno snack capace di regalarti tantissimi benefici e indicato per tutti coloro che soffrono di intolleranza al lattosio. Ecco tutto quello che dovresti sapere per prepararlo e gustarlo con una maggiore consapevolezza.

Mango: nutrimento e sapore unico

Il mango è uno dei deliziosi frutti di stagione coltivati ​​ai tropici. Botanicamente, questo frutto esotico appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae, ovvero la stessa che comprende tante altre specie di alberi tropicali da frutto, come quello degli anacardi e del pistacchio.

Questo alimento viene spesso soprannominato come “il re dei frutti” o come un “super frutto” per eccellenza. Certamente, questo è dovuto anche al fatto che il mango possiede un gusto e una fragranza unica, ma ovviamente questi termini stanno a significare che questo alimento offre molto di più che un fantastico sapore.

Infatti, il mango è meraviglioso anche a livello nutrizionale: è ricco di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti. Perciò, è capace di migliorare le funzioni gastrointestinali, di proteggere la vista (grazie alla vitamina A), di aiutare a mantenere sotto controllo la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna (tramite il supporto del potassio) e di rinforzare e rinvigorire l’organismo a livello generale. Inoltre, secondo un recente studio, il consumo di questo frutto aiuta a prevenire alcune tipologie di tumori e la leucemia.

Infine, grazie al suo contenuto di rame, il mango aiuta a stimolare la produzione dei globuli rossi. Perciò, possiamo dedurre che questo alimento è davvero in grado di promuovere la nostra salute sotto molti punti di vista. Perciò, scopriamo come preparare un gustoso gelato a base di questo frutto, evitando di utilizzare il latte vaccino.

Gli ingredienti per preparare il gelato al mango

Come abbiamo detto in precedenza, questa merenda potrà essere consumata anche da tutti coloro che hanno un’intolleranza ai latticini. Pertanto, al posto del latte vaccino, in questa ricetta è stato inserito il latte di riso. Ma quali sono le proprietà di questa bevanda?

Questo alimento viene ricavato tramite alcune lavorazioni alle quali viene sottoposto il riso. È una bevanda ipocalorica, adatta alla preparazione di dolci e gelati, e anche per un’ottima colazione. Ovviamente, è anche ricco di proprietà benefiche e propone importanti valori nutrizionali, sostituendo abilmente il latte vaccino.

Infatti, il latte di riso contiene molti più carboidrati ma, a differenza di quello di mucca, non contiene il lattosio e neanche il colesterolo. In questa bevanda sono presenti anche altri nutrienti come proteine, calcio, vitamine ( A, B e D), fibre e alcuni minerali come ad esempio il ferro. Questo latte vegetale è anche quello che, tra tutte le altre bevande similari, contiene meno grassi.

In poche parole, si presenta più leggero e digeribile, e ideale per coloro che hanno la necessità di migliorare le loro funzioni intestinali.

Il fatto che contenga zuccheri semplici e che sia privo di colesterolo, lo trasforma in una bevanda anche in grado di promuovere la salute dell’apparato cardiocircolatorio. Infine, si rivela un alimento energetico e rinfrescante. A questo punto, è il momento di scoprire come unire il latte di riso e il mango e preparare un gustoso gelato.

Ingredienti per 4 persone

  • 2 manghi
  • 200 gr di ricotta delattosata
  • 1/2 lt bevanda di riso
  • 4 cucchiai miele

Preparazione

La preparazione di questa sana merenda avverrà in due tempi. Nella prima, andranno pelati e tagliati a spicchi i manghi e, conseguentemente, messi nel congelatore. La seconda fase inizierà due giorni dopo, ovvero quando i frutti saranno perfettamente congelati.

Quando sarà il momento di preparare il gelato, preleva i manghi tagliati dal congelatore e mettili nel frullatore insieme alla bevanda di riso, alla ricotta e al miele

Frulla tutti gli ingredienti fino a che il composto non si presenterà liscio e omogeneo. Dopodiché, potrà essere servito immediatamente in delle ciotole. Se lo desideri e puoi mangarli , puoi decorare il dessert con pezzetti di mandorle tostate o pinoli.

Questo gelato sarà la merenda perfetta per tutti, ma soprattutto per coloro che soffrono di intolleranze alimentari.­ Sappi che in base ai tuoi gusti, potrai sostituire il mango con fragole, lamponi e albicocche.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Nessun voto, sii il primo a votare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *