Anice stellato: alla scoperta della spezia della salute

Dall’Oriente alla conquista del mondo, tra cucina e cosmesi con l’anice stellato

L’anice stellato si fa riconoscere al primo colpo per la sua forma a stella dalle otto alle dodici punte legnose che proteggono all’interno i semi. È inconfondibile, una spezia dai tanti benefici per la salute che altro non è che il frutto dell’Illicium verdume, pianta sempreverde tipica del sud est dell’Asia e alta oltre 10 metri, usato come insaporitore di cibi e bevande. Un vero must per la cucina tradizionale orientale.

Un sapore molto deciso, simile a quello della liquirizia, contraddistingue l’anice stellato, motivo per il quale ne basta usare veramente piccole quantità. In cucina, ma non solo, viene usato soprattutto l’olio essenziale che si ricava dai semi contenuti nel frutto a forma di stella, già di per sé molto oleosi. Ingrediente molto diffuso, inoltre, per preparare tisane con decotti e infusi ma anche in polvere. L’olio di anice stellato è molto usato come ingrediente cosmetico come base di profumi, sapori, ma anche tutti i prodotti per l’igiene orale.

Ecco tutte le proprietà benefiche!

Come dicevano l’anice stellato è considerato un grande alleato per il corpo umano. Molti infatti lo considerano la spezia della salute. Il motivo? I suoi benefici sono così tanti che per molti è un vero e proprio antibiotico naturale. Con il suo olio essenziale si preparano, infatti, sia in ambito farmaceutico che erboristico, diversi farmaci e rimedi naturali. Frutto decisamente calorico, l’anice stellato si distingue per contenere molte proteine e percentuali di colesterolo quasi nulle, è inoltre ricco di ferro e calcio.

Anice stellato VER 684x1024 Anice stellato: alla scoperta della spezia della salute

Tanti sono gli ambiti in cui l’anice stellato viene usato per calmare dolori e sintoni non piacevoli. Tra le proprietà più apprezzate quelle digestive, antinausea e calmante contro i dolori addominali. Basta unire una goccia di olio essenziale di anice e un cucchiaio di miele per aiutare la digestione. È inoltre un potente antinfiammatorio e antibatterico, tanto che riduce in modo efficace disturbi gastrointestinali. L’anice stellato è in più un buon antivirale, utile per sconfiggere i virus delle influenze e dell’herpes. È, infine, anche un ottimo alleato contro la tosse perché se usato insieme allo sciroppo aiuta ad eliminare più facilmente il muco.

Anice stellato, tutti gli usi in cucina

Mettiamo da parte gli usi benefici dell’anice stellato e pensiamo un po’ ai suoi gustosi usi. Anche in cucina si presta a molte preparazioni soprattutto per insaporire. Il frutto può essere acquistato già seccato e poi a seconda dell’uso può essere utilizzato intero oppure macinato. La spezia della salute viene molto usata nella preparazione dei liquori come i più famosi sambuca e assenzio ma anche per il mistrà, un liquore tipico marchigiano. L’anice stellato è anche l’ingrediente principale del “Pastis”, bevanda tipica francese ideata agli inizi del Novecento in seguito all’abolizione dell’uso dell’assenzio.

Allo stesso modo come per liquori e bevande, è un ottimo componente per la preparazione di gustose ed efficaci tisane, da unire insieme ad altri ingredienti naturali come zenzero, limone e miele. Per via del suo sapore deciso è indicato anche per arricchire le verdure stufate o come ingrediente principale del mix di spezie “polvere tradizionale a cinque spezie”, un must della cucina cinese.

printfriendly pdf button nobg md Anice stellato: alla scoperta della spezia della salute

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *