Torta salata con quinoa, una quiche cremosa

Torta salata con quino
Stampa

Torta salata con quinoa e barbabietole, uno spuntino da leccarsi i baffi

La torta salata con quinoa, barbabietole e formaggio cremoso è un’ottima idea per una quiche gustosa, facile da preparare e in grado di farsi apprezzare da tutti i palati. E’ realizzata con la pasta brisée, che per l’occasione risulta più adeguata rispetto alla pasta sfoglia. Quest’ultima, infatti, è meno compatta e più friabile, dunque si sposa con le torte salate “chiuse”. Anche il sapore fa pendere l’ago della bilancia verso la brisée, dal momento che questa è un po’ salata rispetto alla sfoglia, pur mantenendosi tendenzialmente su un sapore neutro.

Il ripieno di questa torta salata con quinoa e barbabietole è tutt’altro che canonico, ma molto azzeccato. Il sapore corposo della quinoa si sposa con quello piuttosto  lineare e dolciastro delle barbabietole e dei piselli. A completare il tutto, e conferire ulteriore corpo, vi è il formaggio Exquisa Fresco Cremoso Fitline. E’ uno dei prodotti di punta di Exquisa, che spicca per il sapore, per la texture morbida e per i suoi valori nutrizionali. Infatti, abbonda di proteine ed è povero di grassi. Inoltre, l’apporto calorico si limita a soli 60 kcal per 100 grammi, praticamente un record per i latticini freschi. Il formaggio Exquisa Fresco Cremoso Fitline dimostra ancora una volta la capacità di Exquisa di rinnovare la sua offerta, intercettando le esigenze dei consumatori e proponendo prodotti deliziosi e salutari.

Un approfondimento sulla quinoa

La quinoa gioca un ruolo fondamentale in questa torta salata. Stiamo parlando di un “falso cereale”. Tecnicamente è un legume, invece nei fatti “si comporta” come il frumento, a tal punto che può essere trasformato in farina e fungere da base per gli impasti più svariati. In questo specifico caso, però, la quinoa va cotta e unita agli altri ingredienti del ripieno. Per cuocere la quinoa è sufficiente lessarla in acqua bollente, un po’ come si farebbe con il farro. Per l’occasione potete utilizzare tutte le varietà della quinoa attualmente in commercio: bianca, rossa o nera non fa differenza. Sappiate, però, che la rossa e la nera contengono più antiossidanti di quella bianca.

Torta salata con quinoa

La quinoa è un alimento che merita di essere integrato in qualsiasi regime alimentare, infatti si difende molto bene dal punto di vista nutrizionale. In primis non è solo ricca di carboidrati, ma anche di proteine. Esse corrispondono al 14% della sua struttura, una percentuale vicina a quella della carne. La quinoa abbonda anche di sali minerali, e in particolare di magnesio, potassio, zinco e ferro. Si segnala anche una spiccata concentrazione di fibre insolubili, che sono le migliori in quanto a benefici per l’apparato digerente. L’apporto calorico, poi, è del tutto paragonabile a quello dei cereali, infatti siamo sulle 370 kcal per 100 grammi.

Tutta la bontà e il valore nutrizionale delle barbabietole

Anche le barbabietole giocano un ruolo importante in questa torta salata con quinoa. Con il loro sapore leggermente dolciastro, infatti, bilanciano la sapidità e la corposità della quinoa. Il consiglio, ovviamente, è quello di cuocere le barbabietole prima di inserirle nel ripieno. Se utilizzate le barbabietole fresche, è sufficiente bollirle in acqua per qualche minuto. Se utilizzate quelle surgelate, dovrete passarle sempre nell’acqua bollente, ma per poco tempo (prima a fiamma alta e poi a fiamma bassa).

Le barbabietole vantano delle eccellenti proprietà nutrizionali, in particolare sono ricche di antocianine, sostanze responsabili del colore e in grado di fungere da antiossidanti. In virtù di ciò, supportano i processi di riproduzione cellulare, riducono lo stress ossidativo e gli effetti dei radicali liberi. Le barbabietole sono anche ricche di vitamine, in primis di vitamina C, che rafforza il sistema immunitario e svolge (proprio come le antocianine) una funzione antiossidante. Stesso discorso per i sali minerali, in particolare le barbabietole contengono potassio, un importante oligoelemento che impatta positiva sulle performance dell’apparato cardiocircolatorio. L’apporto calorico è praticamente trascurabile, nello specifico è pari a 40 kcal per 100 grammi.

Ecco la ricetta della torta salata con quinoa, barbabietole e formaggio cremoso:

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 rotolo di pasta brisée consentita,
  • 100 gr. di formaggio Exquisa Fresco Cremoso Fitline,
  • 100 gr. di barbabietole precotte,
  • 300 gr. di quinoa cotta,
  • 120 gr. di piselli cotti,
  • 100 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato,
  • 2 uova,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione della torta salata con quinoa e barbabietole iniziate riscaldando il forno a 180 gradi. Poi riducete le barbabietole a dadini molto piccoli. Versate questi ultimi in una ciotola e unite il Parmigiano, i piselli, la quinoa e il formaggio cremoso Exquisa. Mescolate con cura, poi aggiungete le uova e continuate a mescolare regolando con un po’ di sale e un po’ di pepe.

Ora stendete la pasta brisée su una teglia rivestita di carta da forno e distribuite il composto, ripiegando i bordi come vedete in foto. Cuocete al forno per 20 minuti a 180 gradi. La torta va consumata calda, ma è buona anche tiepida.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


29-07-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti