Peperoni gratinati al forno: bontà non finire!

Peperoni gratinati al forno
Commenti: 0 - Stampa

Cercate una ricetta semplice? I peperoni gratinati al forno

I peperoni gratinati al forno si presentano come un eccellente contorno mediterraneo sfizioso e appetitoso, adatto da abbinare a gustosi secondi di carne e di pesce. E’ un piatto tipico della tradizione culinaria del Sud Italia che si prepara facilmente e in breve tempo. La cottura in forno, che facilita la digestione del peperone, ne lascia intatta tutta la loro bontà ed esalta il loro sapore intenso, mantenendo inoltre la consistenza carnosa. Si tratta di una pietanza che propone energia, minerali, vitamine e antiossidanti in quantità!

Uniti ad altri validi ingredienti, i peperoni possono rendere ogni pasto più colorato e prelibato, regalando al nostro organismo ciò che serve per affrontare la quotidianità, senza dimenticare la bella figura che ci permettono di fare con i nostri ospiti! Avete voglia di prepararli e assaporarli al più presto? Ecco tutto quello che dovreste sapere a riguardo…

Il peperone racchiude in un unico ortaggio tante verdure

Il peperone verde, che è tale in quanto è raccolto quando non è ancora a maturazione, ha un gusto pungente, vanta proprietà depurative e diuretiche. E’ molto adatto per la preparazione delle peperonate e per essere cotto al forno ripieno. Per questi motivi, è spesso protagonista delle nostre tavole e lo apprezziamo davvero molto!

Peperoni gratinati al forno

Il peperone rosso, invece, presenta una polpa croccante, spessa e zuccherina. Inoltre, è ritenuto “anti fame”,  in quanto è quello che sazia maggiormente ed è il più ricco di principi nutritivi. Adatto alla preparazione di insalate,  pinzimoni e per la cottura alla brace, può essere arrostito e si rivela perfetto per la ricetta dei peperoni gratinati al forno. Lo stesso vale per il peperone giallo, che andremo ad utilizzare oggi.

Quello giallo è un potente antiossidante e aiuta a contrastare i radicali liberi. Dalla polpa tenera e succosa, è ottimo da mangiare crudo e nella preparazione di sughi, ma anche per condire i primi piatti o per preparare alcune salse. In generale, questo alimento è così ricco di nutrienti e così colorato che, spesso, ci sembra di portare in tavola tanti ortaggi diversi!

E che dire degli altri ingredienti dei peperoni gratinati al forno?

In questa preparazione, andremo ad usufruire di altri ingredienti semplici come le olive, l’aglio, l’origano, i capperi e il pangrattato. Questo significa che andremo ad aggiungere al nostro pasto un’altra valida dose di vitamine, antiossidanti, minerali, fibre e carboidrati essenziali al nostro organismo. Proprio per questa ragione, abbiamo di fronte un piatto carico di nutrienti oltre che di gusto!

In pratica, i peperoni gratinati al forno si presenteranno come un’efficiente risposta al nostro fabbisogno giornaliero e potranno conquistare letteralmente ogni palato. Detto questo, vediamo la lista completa degli ingredienti e le modalità di preparazione della ricetta che voglio condividere con voi!

A me fanno impazzire e mia sorella me li ha fatti per 20 compleanni di fila. Sapeva quanto mi piacevano come li faceva lei e ogni anno puntale arrivava con una teglia piena!

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di peperoni gialli e rossi
  • 100 g di olive verdi
  • q.b. origano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale
  • 3cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 4 cucchiai di pangrattato (gallette di quinoa polverizzate)
  • q.b. sale

Preparazione

Lavate i peperoni, privateli del tor­solo, dei filamenti e dei semi e met­teteli nel forno a 220°C per circa 10 minuti. Quindi sfornateli e chiudeteli in un sacchetto di plastica per circa 10 minuti. In seguito, libera­teli della pelle con un coltello affi­lato e riduceteli a listarelle.

Tritate l’aglio sbucciato, dis­salate i capperi e sgocciolateli.

Ungete una pirofila d’olio e dispo­nete prima i peperoni, poi le olive e i capperi, poi cospargete con il trito di aglio e condite con l’olio rimasto, un pizzico di ori­gano, sale e pangrattato.

Cuocete il tutto nel forno già caldo a 180°C per 30 minuti e ser­vite i vostri peperoni gratinati al forno caldi o freddi a piacere.

5/5 (1 Recensione)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Patate rosse con pancetta

Patate rosse con pancetta, un piatto equilibrato

Patate rosse con pancetta, uno splendido abbinamento Le patate rosse con pancetta sono il classico contorno ricco di sapore e nutrimento. Ovviamente, non stiamo parlando di un piatto dietetico,...

Melanzane a funghetto

Melanzane a funghetto, un contorno anti intolleranze

Melanzane a funghetto, semplicità e versatilità per un contorno speciale Oggi vi presento le melanzane a funghetto, un delizioso contorno tipico campano facile da preparare e salutare, realizzato...

Scalogno sotto olio

Scalogno sotto olio, uno splendido contorno

Scalogno sotto olio, una preparazione versatile Lo scalogno sotto olio è un’ottima idea per un contorno sfizioso, leggero e aromatico. Può essere impiegato come ingrediente da antipasto e si...

Verdure miste arrostite

Verdure miste agli agrumi, un pieno di oligoelementi

Verdure miste agli agrumi, un’idea semplice, gustosa e salutare Le verdure miste agli agrumi con aceto di mele e agrumi sono un piatto molto colorato, gustoso e facile da preparare. E’ concepito...

Insalata di zucchine crude

Insalata di zucchine crude, un’idea singolare e squisita

Insalata di zucchine crude, un contorno sfizioso La ricetta dell’insalata di zucchine crude è una ricetta sui generis, anche perché è realizzata con le zucchine “al naturale”, non...

Caprese con melanzane e zucchine

Caprese con melanzane e zucchine, un contorno gourmet

Caprese con melanzane e zucchine, una variante gustosa La caprese con melanzane e zucchine è una variante sfiziosa della classica caprese, che è un piatto tra i più conosciuti ed apprezzati. E’...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


18-09-2014
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti