Sugo ai peperoni, un piacere dai molteplici benefici

Sugo ai peperoni

Sugo ai peperoni, un forza della natura! Ci sono alcune sfiziosità in grado di dare una svolta a una pietanza o a un pasto. Il sugo ai peperoni rientra a pieno titolo in questa categoria. Il suo gusto intenso, deciso, può non incontrare il favore di tutti i palati.

Una salsa diciamo divisiva, nel senso che c’è chi non l’apprezza e preferisce andare sul tradizionale con il sugo di pomodoro classico. Ma esiste anche una folta schiera di appassionati, di persone che proprio nelle grandi occasioni sfoderano questa alternativa di qualità.

Può essere utilizzato in molteplici contesti. Naturalmente per accompagnare e insaporire un piatto di pasta. Oppure per sorprendere gli ospiti servendo un aperitivo a base di bruschette al sugo di peperoni. Il successo è assicurato.

Del resto la preparazione è piuttosto semplice. Non servono grandi alchimie. Basta seguire le indicazioni! La cosa fondamentale però, in questo caso come in moltissima altri, è assicurarsi del fatto che la materia prima sia di ottima qualità.

Sugo ai peperoni

Sugo ai peperoni, le proprietà della materia prima

I peperoni con i suoi colori sono un vero inno alla gioia e un invito all’assaggio. Che sia verde, giallo o rosso, conferisce ai piatti quel tocco di vivacità in più che lo rende ortaggio principe dell’estate. E non solo. La duttilità di questo alimento rappresenta certamente un punto di forza.

Grigliati e pelati, i peperoni sono facilmente digeribili.I Contengono un’alta percentuale di vitamina C, soprattutto quelli di colore rosso. A parità di peso, quelli verdi ne contengono il doppio delle arance, quelli rossi anche il triplo.

Sono una buona fonte diflavonoidi, di vitamina A, di vitamina E e di vitamina PP. Contengono inoltre acidi organici e sali minerali come potassio, rame, fosforo, zolfo, calcio e ferro.

Per ottimizzare i potenziali benefici, l’ideale sarebbe consumare il peperone crudo e appena raccolto, ad esempio in pinzimonio. Contrariamente a quanto molti credono, è nella sua versione cruda che questo ortaggio risulta più digeribile. Cotto invece risulterà più leggero se privato della pellicina esterna.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 peperoni rossi carnosi
  • 1 spicchio aglio
  • 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Fate grigliare i peperoni sotto il grill del forno finché la pelle si abbrustolisce e si rompe. Lasciateli intiepidire in un sacchetto di plastica, poi pelateli, privateli dei semi e tagliateli a dadini recuperando il succo che perdono.

Metteteli in una casseruola insieme alloro succo, l’aglio spremuto e l’olio di oliva. Fateli scaldare per 5 minuti su fuoco dolce. Salate il sugo all’ultimo momento.

Condite con questo sugo la pasta che preferite, cotta al dente e ben scolata. Servite ben caldo.

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Sugo ai peperoni, un piacere dai molteplici benefici

  • Ven 20 Mag 2011 | Debora ha detto:

    amo il sugo ai peperoni…. solo i verdi mi piacciono meno.. Semplice ma gustosa questa ricetta :-)

  • Ven 20 Mag 2011 | Tiziana Colombo ha detto:

    Io adoro i peperoni…..rossi, gialli e verdi e se hai qualche ricetta passa all’ala che provo…. grazie

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pesto di aglio orsino

Pesto di aglio orsino, un’ottima variante da gustare

Usi e differenze del pesto di aglio orsino Oggi vi propongo il pesto di aglio orsino, un pesto diverso dal solito, sebbene vi siano dei punti in comune per quanto concerne il procedimento. Le...

Kasundi

Kasundi, una salsa indiana speziata al punto giusto

Il kasundi, l’intingolo indiano dalla sensibilità mediterranea Il kasundi è una salsa della cucina indiana. In realtà, con questo termine si indica un insieme di salse. Come ogni ricetta...

Burro al dragoncello

Burro al dragoncello, un’alternativa aromatica

Burro al dragoncello, un condimento per tanti usi Il burro al dragoncello è un’alternativa gradevole al burro classico. Fa parte della categoria dei burri aromatizzati, che apre scenari...

Aceto al dragoncello

Aceto al dragoncello, un sostituto dell’aceto di vino

Le differenze tra l’aceto al dragoncello e l’aceto di vino L’aceto al dragoncello è una gradevole alternativa al classico aceto di vino. E’ una preparazione semplice, che gioca sulla...

Pesto al dragoncello

Pesto al dragoncello, un condimento squisito

Pesto al dragoncello, una gradevole alternativa Il pesto al dragoncello è un’alternativa molto suggestiva rispetto al pesto alla genovese, realizzato con il basilico. Ovviamente gli utilizzi sono...

pesto di melissa

Pesto di melissa, un’alternativa al pesto genovese

Le differenza tra il pesto di melissa e il pesto classico Il pesto di melissa è una gradevole alternativa al pesto classico, quello realizzato con il basilico. La differenza principale, ma certo...

20-05-2011
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti